24gen 2018
MUSCAT, BIRRA DOCG: BIRRA AL MOSCATO DI SCANZO
Articolo di: CityLightsNews

E’ un anno speciale il 2018 per l’Azienda Agricola Pagnoncelli Folcieri,  Francesca, figlia del Dottor Maurizio Pagnoncelli, farmacista, titolare insieme ai genitori, ai fratelli Federico e Serena e al marito Massimo, spiega: sarà pronto a breve il Moscato di Scanzo 2015, annata speciale e, che per la nostra piccola Azienda, significa un primo cambio di dimensione; è l’anno di lancio di un nuovo incredibile prodotto: la birra al Moscato di Scanzo. Il Moscato di Scanzo 2015 segna una svolta in termini di quantità: si passa dalle nostre potenziali, ma difficilmente raggiunte, 1200 bottiglie da 0,5 l. annue alle 3400 bottiglie circa. Sono sempre numeri contenuti, che ci consentono di controllare come prima e in modo maniacale ogni fase di produzione e lavorazione, dalla vigna alla raccolta (manuale) alla pulizia dei grappoli (manuale), ecc. Ma è chiaro che c’è un salto dimensionale per noi importantissimo. Il Moscato di Scanzo 2015 uscirà appena pronto, indicativamente nel mese di marzo, e già si preannuncia come un’annata topica viste le magnifiche condizioni in cui è cresciuto ed è stato raccolto. La birra al Moscato di Scanzo, prodotta a partire da mosto d'uva, è una birra in stile Italian Grape Ale, unico stile birrario italiano ad oggi riconosciuto, fatta con mosto di Moscato di Scanzo dopo appassimento, fermentato due volte e con due lieviti diversi. E’ il prodotto giusto per arricchire la nostra ristrettissima gamma di prodotti, fatti tutti a partire da Moscato di Scanzo, di vitigni posti sul Monte Bastia, zona storica e cru del Comune di Scanzorosciate. E’ anche il prodotto giusto per avvicinare al Moscato di Scanzo, vino passito rosso da vitigno autoctono unico al mondo, così poco conosciuto perfino in provincia di Bergamo, a più persone possibile. 

 

Il Moscato di Scanzo è la DOCG più piccola d’Italia e si merita molta più fama e successo di quelli sino ad ora riservatigli. Il nome Mùscat va alle origini del termine Moscato, il cui significato primo è aromatico. Vi è poi la famosa città antica Muscat, o Mascate, in Oman, area geografica da cui ha origine lo Zibibbo, il Moscato Giallo, madre della maggior parte dei vitigni Moscati. La gradazione è importante, 8,5%, è quindi  una birra da pasto, abbinabile a cibi anche saporiti, e ingentilita dalla tipica nota dolce del Moscato di Scanzo.  L’etichetta rispecchia il carattere unico e forte del prodotto: sfondo nero e dettaglio “dorato” di un secretaire ottocentesco in ebano e pietre preziose di Villa Pagnoncelli. Non abbiamo voluto continuare con la tradizione delle etichette che raffigurano gli affreschi della villa (Le nozze di Amore e Psiche sulla bottiglia del Moscato di Scanzo, Il Carro di Cibele sulla Grappa di Moscato di Scanzo firmata da Vittorio Capovilla) perchè o dai colori e dai temi troppo gentili, o figurativamente troppo complessi per un prodotto fresco e immediato come la birra.

La Birra al Moscato di Scanzo nasce dall’idea un nostro cliente, Giacomo Masserini, che abbiamo voluto nominare anche in etichetta. È stato lui, lo scorso anno, a trovare il Birrificio giusto e a sperimentare le prime cotte. Il prodotto ci è piaciuto tantissimo, e, in accordo con lui, abbiamo deciso di curarne direttamente la realizzazione. Rispetto al primo esperimento quest’anno si è aumentata la quantità percentuale di mosto di Moscato di Scanzo, portata fino al 10%. Il risultato è una birra ancora più decisa e caratterizzata nei suoi sapori fruttati e nella sua speziatura. La produzione è affidata al Birrificio Alvemar, in provincia di Lecco, con il suo mastro Birraio Giovanni Marsan. "La sintonia con i titolari del birrificio è stata immediata, forse perchè entrambe le nostre realtà hanno dimensioni minime, che costringono fortunatamente alla lavorazione artigianale, e realizzano birre 'su misura': sono un po' il nostro alter-ego, ci siamo trovati e capiti al volo". Mùscat è già acquistabile. Per il 2018 abbiamo programmato una produzione di un migliaio di bottiglie, di cui la metà attualmente in vendita. La seconda cotta vorremmo riservarla alla festa del Moscato di Scanzo e dei Sapori Scanzesi di settembre: vediamo se sarà possibile, o se le richieste supereranno la disponibilità. In effetti, come già succede per il Moscato, la curiosità per questo nuovo prodotto è tale che le prenotazioni superano ogni nostra previsione".

1

Articoli Simili
I più letti del mese
WHISKY TORBATI | TORNA A ROMA  A TUTTA TORBA!
Torna a Roma “A Tutta Torba!”, giornata dedicata interamente ai whisky torbati con centinaia di etichette, bottiglie rare, l'area food con Trapizzino, i viaggi nelle distillerie scozzesi, un collector's corne... Leggi di più
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
BORDEAUX "À BORD DE L'EAU" | TERRA DI CASTELLI, DI VIGNETI, DI FIUMI
Se arrivaste vergini nel Bordolese, ovvero senza suggestioni  fotografiche, letterarie o altre, come esploratori trovereste  cartelli pubblicitari di uguali dimensioni, nebbia raccolta in banchi lungo i generosi fiumi e ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.