21nov 2021
COCKTAIL BREAKFAST MARTINI A 25 ANNI DALLA SUA NASCITA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Il Breakfast Martini (foto 1) compie 25 anni e Cointreau, un ingrediente fondamentale di questo cocktail, lo ha celebrato con due brunch uno a Roma e uno a Milano. Entrambi gli eventi hanno visto la presenza del suo ideatore, Salvatore Calabrese (foto 1 e foto 2 in primo piano).

 

Abbiamo partecipato al brunch milanese che si è tenuto al ristorante Ceresio 7. Calabrese ha ricordato come è nato questo drink. Era il 1996, nel periodo in cui era bar manager al The Library Bar del Lanesborough Hotel.  Una mattina la moglie lo invitò a fare colazione proponendogli un toast con marmellata d’arancia. Calabrese non faceva mai colazione ma quella mattina, per non dispiacere la compagna l’assecondò e mentre assaporava la marmellata maturò l’idea ispiratrice. Così pensò di ottenere un mix che fosse secco, aspro, dolce con retrogusto di marmellata.

 

E dopo averlo introdotto Salvatore Calabrese ha riprodotto il Breakfast Martini, assistito da Patrick Pistolesi (foto 2 insieme a Calabrese), fondatore di Drink Kong di Roma, miscelando Botanist Islay Dry Gin, Cointreau succo di limone e marmellata di arancia. Un cocktail suadente, di grande piacevolezze in cui la marmellata comunica una piacevole nota sostenuta dall’aromaticità agrumata del Cointreau e che conferisce una nuance di morbidezza al mix.

 

Nel corso del brunch che è seguito, oltre al Breakfast Martini sono stati miscelati altri cocktail accomunati dalla presenza del Cointreau, ossia Margarita, mix di tequila, Contreau e succo di lime, e Sidecar vale a dire Cognac Remy Martin 1738 AR, Cointreau e succo di limone.

 

Cointreau è presente in oltre 350 ricette di cocktail classici. Nasce al culmine della Belle Epoque, nel 1849 quando Adolph Cointreau fonda un’azienda di produzione di liquori che da subito si focalizza sull’arancia come ingrediente intorno a cui sperimentare.
I cocktail hanno accompagnato piatti di pesce, di carne e vegetariani dimostrando la propria grande versatilità negli abbinamenti.

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
CON IL PANETTONE DI FILIPPI PER L’AUTUNNO DI NEFF
Negli spazi di Neff a Milano per scoprire le novità della Pasticceria Filippi per il Natale 2020   Sembrava tutto magicamente concertato: il primo freddo su Milano, un pomeriggio di piacevoli incontri in uno spazio mag... Leggi di più
IL BERGAMOTTO, BUONO E SALUTARE, INTERPRETATO DALLO CHEF DAVIDE OLDANI
Arriva sugli scaffali una nuova proposta di Citrus – L’orto italiano: il bergamotto, la storia e una ricettaIl bergamotto interpretato dallo chef Davide Oldani. Due frutti di bergamotto, foglie di alloro ed u... Leggi di più
CRUDO E COTTO DI GAMBERI E CALAMARI AL DRY MISO
OFFICINA DESIGN CAFÈ: MANGIARE AL MUSEO A MILANO
Nella capitale mondiale del design e della moda non poteva mancare un’accogliente location che avrebbe potuto lanciare uno slogan come “mangiare al museo a Milano”. Un posto che trabocca di richiami all... Leggi di più
EUGENIO BOER APRE bu:r, IL SUO NUOVO RISTORANTE MILANESE
I fan di Eugenio Boer (foto 2), dalla sua uscita dalla scena ristorativa milanese dello scorso novembre dopo l’acquisizione della stella Michelin presso il ristorante Essenza, volevano sue nuove. Ma le notizie non ... Leggi di più
HA APERTO BERBERÉ MILANO COLONNE: PIZZE SHARING E BIRRE MIKKELLER
Berberè è una miscela di spezie delle cucine etiope ed eritrea, ma Berberè a Milano è soprattutto il nome di una pizzeria, o meglio, di quattro pizzerie, la quarta Berberè Milano Colonne, or ora inaugurata, che si sono f... Leggi di più
CINQUE NUOVI RISTORANTI PER LA 35ESIMA ASSEMBLEA ANNUALE LE SOSTE
Le Soste quest’anno è arrivata a quota ottantacinque, rappresentando i migliori ristoranti di cucina italiana nel nostro Paese e nel Mondo. L’idea originaria prese forma nel 1982 durante una cena tra ristoratori amici: a... Leggi di più
PINOT NERO RISERVA 110 NOIR LA GENISIA TORREVILLA UN ROSSO IN DIVENIRE
Torrevilla è una realtà vitivinicola cooperativa dell’Oltrepò pavese fondata nel 1907 che conta 600 ettari di terreno vitato e ha a suo attivo 200 soci. Negli ultimi anni ha realizzato La Genisia che rappresenta la... Leggi di più
DOVE UN TEMPO C’ERA UN CASTELLO | PODERE CASALE
Il Gutturnio è stato il primo vino piacentino a ricevere la denominazione di origine controllata.  Abbiano scoperto la versione di Podere Casale.  Un vino di carattere, di piacevolissima beva. Si produce anche, solo in ... Leggi di più
I PIATTI BELLA CIAO DEGLI CHEF CHE AUGURANO “BUONA LIBERAZIONE”
Un evento che esalta la libertà, accompagnato da “Bella ciao” - esempio di “inno alla libertà universale”, disse il bavarese che qualche settimana fa ne organizzò una pubblica rappresentazione per... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.