19dic 2018
FOREVER SPARKLING WINE!

In dirittura d’arrivo per le festività natalizie tutto scalpita e perché non pensare a una carrellata di bollicine da tutta Italia a gratificare questo momento di festa, il più importante dell’anno!
Il sopravvento dello Sparkling Wine prevarica su le altre forme di vinificazione e gli appassionati come me godono a discapito di chi continua a sostenere il celere calo di tendenza.
Sarà sempre un crescendo, una stella a cui guardare, una wave che incalza come un tornado e dominerà tuti i palati anche i meno attenti, uve autoctone e internazionali, ce ne sarà per tutti i gusti e tutti i palati saranno allietati.
Allora in questo periodo di festività ecco che mi sento di indirizzarvi verso qualche metodo classico di tutto prestigio made in Italy of course!

 

Spumanti poco conosciuti ma che per nulla hanno da invidiare al resto del mondo, una piccola selezione pensata per accompagnare i vostri momenti di relax, conviviali con amici, pre dinner o happy hour, insomma un total time per questi magnifici sparkling.

 

Da nord a sud la nostra penisola ne riserva di ottimi partendo dagli internazionali, intendo le uve, agli autoctoni che utilizzano l’impiego di uve tipiche di quel territorio, vediamo un po' cosa consigliarvi partendo dall’estremo Nord, Valle d'Aosta DOC Blanc de Morgex et de La Salle Spumante Metodo Classico Extra Brut “Extrème” 2015 - Cave Mont Blanc de Morgex et de La Salle, uno spumante estremo da uve Prie’ Blanc 100%, un vero gioiello, la Valle d’Aosta se ne vanta e fa bene, servito decisamente freddo fa pensare di trovarci in prossimità di quelle vette innevate e respirare l’aria pulita e cristallina come il perlage di questa bollicina che scorrerà fine nel bicchiere. Fatevi cullare da questo ottimo aperitivo!

 

Restando al nord non tralascerei il Trento Doc che ci caratterizza per vocazione indiscussa, un prodotto ambito e amato da molti in tutto il mondo, da uve internazionali naturalmente, e qui ci sarebbe l’imbarazzo della scelta, ma suggerisco un’ Azienda che nel tempo non delude mai, Maso Martis, con Spumante Brut Riserva Millesimato Metodo Classico Trento DOC 2014 Maso Martis da uve Chardonnay per il 30% e il restante 70% di Pinot Nero. Il Brut Riserva Trento DOC di Maso Martis è uno spumante dal colore giallo paglierino lucido con perlage fine, che al naso apre ad un bouquet ampio di malto d’orzo e lievito oltre a note di frutto della passione, al palato risulta morbido ed equilibrato con finale fresco e minerale. Davanti ad un caminetto ardente con un formaggio semi stagionato a pasta ruvida ve ne potreste innamorare!

 

Anche il Friuli con il Carso regala qualche spumante degno di lode, a me piace e intriga DZ KK SPUMANTE di Edi Kante da uve Malvasia e Chardonnay pari al 50%. Riuscendo a trovare una sboccatura 2015 vi farà impazzire, perché la malvasia nonostante la fermentazione in legno ha bisogno di evolvere e il tempo è ottimo complice per questo spumante, le uve di Chardonnay regalano la spalla ottimale e un’infinita freschezza. Alcuni accorgimenti che lo caratterizzano sono la mancanza di filtrazioni e la lunga permanenza sui lieviti, lo rendono davvero unico. Ottimo con le crudité di mare!

 

La Lombardia qualche gioiellino ce l’ha magari nascosto ma si trova, la Franciacorta sa incantare ancora, un piccolo produttore che ce la mette tutta con i suoi millesimi e ci riesce è Guido Rizzini, con il Franciacorta Brut DOCG 2009 – Rizzini, un Brut da uve Chardonnay in purezza figlio di una selezione di uve e vinificato solo nelle migliori annate. Le uve provenienti da un singolo vigneto vengono quindi raccolte manualmente e, dopo la fermentazione in acciaio, fatte parzialmente affinare in barrique per 60 mesi. Ciò porta complessità e aromi di grande pregio, ciò porta unicità ed eleganza estrema, per un tutto pasto di grande spessore, una cena romantica, intima, dove l’aria vintage riecheggia e regala emozioni senza tempo!

Scendendo al centro Italia non possiamo non sfiorare quel lembo di area vulcanica chiamata Tuscia, un fazzoletto triangolare tra Lazio, Umbria e Toscana, lì a Civitella D’Agliano, piccolo borgo medioevale in una cantina scavata nel tufo riposa il Metodo Classico da sole uve di Chardonnay, una sosta sui lieviti quasi infinita, ma Sergio Mottura lo sa che questo gioiello enoico più rimane più è deliziosamente pregiato.
SERGIO MOTTURA BRUT 2010 Vino Spumante Millésimé 100% Chardonnay. Le uve sono raccolte nelle primissime ore del mattino per avere un’acidità più alta, dopo la presa di spuma matura cinque anni sulle fecce. Di colore oro pallido con un perlage finissimo ed incalzante e dal profumo secco, sapido, intenso di burro spalmato in crostino di pane caldo, cattura il palato sconvolgendo tanta la freschezza e persistenza. Godetelo con piatti affumicati, che siano di carne o pesce, con patè di anatra o d’oca, con tutto ciò che ricorda una spiaggia d’inverno battuta dal vento.

 


Scendiamo di corsa verso un’isola tra le più affascinanti del sud e ci fermiamo nel versante sud est dell’Etna, qui troviamo l’Azienda Murgo specialista in Spumanti d’alta classe non solo siciliani ma nazionali.
Murgo Extra Brut 2009 da uve Nerello Mascalese in purezza, quindi una vinificazione in bianco di uve a bacca rossa, autoctone eccellenti di quel territorio.
La grande acidità, la bassa concentrazione in colore e molti altri elementi che provengono dal terroir, rendono queste uve molto adatte alla produzione di spumanti elaborati con il Metodo Classico. Quindi un vino dotato di grande classe, personalità e buona struttura. Il lungo affinamento sui lieviti crea un perlage molto fine, pienezza, complessità perfettamente in equilibrio tra freschezza ed evoluzione. Il mio consiglio? Con pesce al forno non troppo grasso, branzino o dentice, senza patate o pomodorini, alle erbe aromatiche del mediterraneo, bontà assoluta!

 

Spero questi suggerimenti possano essere utili per un’idea nuova e dinamica rispetto ciò che usualmente il mercato commerciale offre. Questi spumanti sono facilmente reperibili in enoteche ben fornite e curate o direttamente in azienda.
Vi auguro Buone Feste e auguri effervescenti come queste magiche bollicine!

 

1

Articoli Simili
I più letti del mese
IL PERCHÉ DELLE ALBICOCCHE, FRUTTA DA NON SOTTOVALUTARE
Le albicocche sono frutti che ci accompagnano da tarda primavera sino a un buon tratto d’estate. Il colore giallo caldo che vira all’aranciato talvolta screziato o punteggiato di rosso è sicuramente invitante. Se raccolt... Leggi di più
ARCHITECTSPARTY 2017 GLI APERITIVI NEGLI STUDI DI ARCHITETTURA TORNANO A MILANO
ArchitectsParty 2017 gli aperitivi negli studi di architettura in Italia e in Europa tornano a Milano dal 21 al 23 giugno  Dal 21 al 23 giugno tornano a Milano gli ArchitectsParty, gli aperitivi negli studi di architett... Leggi di più
RITORNA PER UNA SERA A MILANO IL FILM CULT FREAKS
Ritorna a grandissima richiesta, solo il 24 luglio alle ore 21.30, Freaks, uno dei più famosi cult movie della storia del cinema. Un film controverso che quando uscì, nel 1932, scatenò aspri dibattiti e ancora oggi non m... Leggi di più
COLLIO MERLOT RUSSIZ SUPERIORE 2012
L’Azienda Russiz Superiore dal 1956 ha sede a Capriva del Friuli, nel Goriziano, anno in cui Marco Fellluga la fondò. Il padre Giovanni si era trasferito in Friuli negli anni Trenta, proveniente dall’Istria dove la famig... Leggi di più
MOSCATO ZEBO, TERRE SICILIANE INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA
Soprattutto d’estate un aperitivo fresco, petillant, fruttato, dolce senza essere stucchevole ci mette nell’umore giusto per cominciare al meglio la serata. Zebo è un vino bianco aromatico che riproduce al me... Leggi di più
BRUNO QUERCI ENERGICOFORMA ALLA GALLERIA “A ARTE INVERNIZZI”
La galleria A arte Invernizzi inaugura martedì 21 novembre 2017 alle ore 18.30 una mostra personale di Bruno Querci, in occasione della quale viene presentato un percorso espositivo che, attraverso la compresenza di lavo... Leggi di più
EUROPA, DOVE LA QUALITÀ È DI CASA | I PRODOTTI ALTOATESINI (2/2)
Abbiamo detto qui  del focus tenuto sui vini altoatesini in occasione della campagna Europa dove la qualità è di casa finanziata con l’aiuto dell’Unione Europea, un evento che ha avuto luogo a Milano presso S... Leggi di più
Tagliolini con gamberi e carciofi alle due cotture
LE BACCHE FREDDE DEL SUD
Il Sud Italia non è solo terra di sole e mare, di tuffi infiniti tra vento caldo e brezza marina, nel profondo si nascondono zone impavide, di difficile conduzione, dove la coltura diventa imprevedibile perché bersagliat... Leggi di più
UN 2016 RICCO DI PREMI PER LA CANTINA CONTE COLLALTO
Dal Concours de Bruxelles al Merano Wine Festival fino alla lusinghiera valutazione del prestigioso Wine Spectator, un bilancio più che positivo per il marchio di Susegana che diventa ancora più internazionale.   Un 20... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.