20apr 2018
FORMA NATURALE / AZIENDA VILLA SAN CARLO
Articolo di: Stefania Turato

Villa San Carlo: ulivi, cipressi, bosco, daini, lavanda, orto, albicocchi, viti crescono e vivono in un’area di 22 ettari, raccolti nella valle che guarda lontano il Monte Baldo innevato in aprile e dove felice sgorga nuovo ogni anno il vino di Valpolicella. Terra delle molte valli e delle molte cantine, la Valpolicella offre i vini famosi nel mondo della denominazione Docg Amarone, Doc Valpolicella Superiore, Doc Valpolicella Ripasso.

 

Il Ripasso, l ‘umile, nato dalla gente che ri passando le vinacce, le bucce delle uve appassite dell’Amarone nel vino scarno che davano i vigneti per il vino di sostentamento dei contadini, ne traeva maggiore sapore e giovamento rispetto a quello abitualmente vinificato. Tracce della predilizione e imitazione per l’Amarone e per le uve che lo producono, si ritrova anche nell’Editto di Rotari che stabiliva pene molto severe per chi arrecava danno alle viti e multe salate per chi rubava i grappoli preziosi e di cui appunto venivano recuperate le bucce. Il vino era considerato al pari del denaro per pagare i diritti feudali. I primi esemplari di bottiglie di “Amarone” senza etichetta arrivarono solo nei primi anni del Novecento per un uso familiare o destinati agli amici.

 

Mentre la prima commercializzazione di una bottiglia di “Amarone della Valpolicella” è del 1953. L’Amarone ora famoso in tutto il mondo accoglie stili e gusti diversi del pubblico internazionale, ma l’importante obiettivo dei vignaioli è che vada preservata l’eleganza che lo contraddistingue. La bocca dell’Amarone di Villa San Carlo (foto 2) non sfronzola, è secca e decisa. Il colore è acceso, il naso è profondo e balsamico. La sostanza e l’estratto nel definiscono la rotondità e l’eleganza che protrae nel tempo il vino delle tante valli, sali e scendi tra colline e boschi, dove la gamba si allena e perpetuata dalla dolcezza del microclima, accompagna giorni, anche i più monotoni.

 

VInitaly 2018 ha visto protagonista il nuovo vino Campo Bianco Valpolicella doc (foto 3) da una vigna che contiene più scheletro e la terra assume un colore perlato. Produzione di 5000 bt. / anno Annata 2016 Stoffa e persistenza gustativa rendono efficace questo vino che prende il suo posto assieme al vino Valpolicella Superiore e l’Amarone e per chi vuole avvicinare il mito dell’Amarone, è presto accontentato. Video e info sui vini in diretta col produttore cliccando qui.  

 

Il vino è disponibile in azienda, negli States, in Cina, in Polonia, in Turchia, in Belgio e in Svizzera, Germania. L’altro prodotto, la Amarone di Valpolicella docg Riserva, richiestissima in Texas, Mariland e California, Thailandia, Hong Kong Fra qualche settimana uscirà l’Amarone di Valpolicella 2013. Tutto cresce qui, con andamento ondulatorio, morbido, con qualche volo strappato ai fagiani che arrivano per un sopralluogo in questa conca in cui sta ben piazzata e assolata, la facciata di Villa San Carlo dal 1500, ora della famiglia Pavesi che accogliendo il ritmo del luogo, cerca di farlo esprimere verso il mondo internazionale del vino come forma naturale. 

1

2

3

Indirizzo : Via della Segheria, 25/A Montorio
Telefono : 392.9814592
Articoli Simili
I più letti del mese
LAMBRUSCO METODO CLASSICO CANTINA DELLA VOLTA 2009,7 ANNI SUI LIEVITI
Nasce DDR 2009, sette anni sui lieviti per il nuovo Lambrusco Metodo Classico di Cantina della Volta. È l’ultima creazione di Christian Bellei, un metodo classico da uve Lambrusco di Sorbara in purezza che riposa p... Leggi di più
SERATA GOURMET DEL RISTORANTE ACANTO CON I VINI ROCCA DEL FRASSINELLO
Nuovo appuntamento con le Serate Gourmet del ristorante Acanto: mercoledì 22 novembre è di scena la prestigiosa cantina toscana Rocca di Frassinello.
Il progetto Rocca di Frassinello è nato da un’idea molto semplic... Leggi di più
AL MUSEO D’ARTE MENDRISIO IN MOSTRA LE OPERE DELLA SCULTRICE FRANCA GHITTI
Il Museo d’Arte Mendrisio (CH) ha dato il via al programma di primavera con la mostra Franca Ghitti scultrice, dedicata alle opere scultoree di questa artista nata in Val Camonica, a cura di Barbara Paltenghi Malac... Leggi di più
ACCIUGHE DEL MAR CANTABRICO SALATE SOTT’OLIO
TÀSCARO, A MILANO È UN ATTO D’AMORE
Sandra ha realizzato Tàscaro per lei e suo padre, ma ancheper raccontare la sua regione d'origine e soprattutto la cucina veneziana, per ricordare la nonna paterna Edera che oggi è comunque con lei in tutte le piccole ed... Leggi di più
GIOVEDÌ 13 LUGLIO: ROSMARINO FREGENE-FISH SOUND SYSTEM
Don Pasta e Pasquale Torrente straordinariamente insieme per una serata – spettacolo sulla spiaggia di Rosmarino Fregene
Vinili vs Padelle... 
Alici vs Polpi...Otranto vs Cetara a Fregene.. 

Giovedì 13 luglio, DON... Leggi di più
TRA BOBBIO E CASTELL’ARQUATO, LA POMPEI DEL NORD | TRA BALENE E VINO
Bobbio di cultura, Castell’Arquato la Pompei del Nord, e ovunque il buon vino. Castell’Arquato, la Pompei del Nord, dove sono stariritrovati reperti fossili di Alee e rinoceronti, ed è terra di buon vino.   ... Leggi di più
RIBOTTA VIGNA DU BERTIN CARLOFORTE, LA STORIA DI UNA TERRA
E’ quasi mezzogiorno, il terreno pietroso e argilloso è stato preparato per la vigna con un lavoro faticoso per la quantità di massi mischiati superficialmente e in profondità.Ora la vigna pettinata, figura come un... Leggi di più
LE FOTO DEI PIÙ BEI GIARDINI DEL MONDO NEL QUADRILATERO DELLA MODA
Si possono ammirare ancora per qualche giorno le belle grandi foto di Gardenology la mostra fotografica en plein air dei più bei giardini italiani e internazionali che ha anticipato Orticola (di cui abbiamo scritto qui) ... Leggi di più
BOB IL SAPERE DEL BERE MISCELATO: LA DRINK LIST
Aggiornamento febbraio 2021   Empathy è la nuova drink list di Bob che rappresenta una svolta più intima e ancor più sofisticata, (forse generata dalla attuale situazione attuale che sta cambiando così tanto le abitudi... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.