09dic 2018
GENAGRICOLA LA PIÙ ESTESA REALTÀ AGRICOLA ITALIANA | I VINI
Articolo di: Fabiano Guatteri

In occasione dell’incontro di Genagricola con la stampa, di cui abbiamo scritto qui, nel corso di un lunch presso il Ristorante Ceresio 7 a Milano sono stati serviti alcuni vini della holding.

 

Con l’aperitivo è stato stappato il Torre Rosazza Blanc di Neri. Prima di entrare nel merito delle caratteristiche organolettiche, va innanzitutto detto, come ha spiegato Giovanni Casati, Responsabile della funzione Vigneti e Cantina della Divisione Vinicola Genagricola, che Torre Rosazza è un’Azienda che produce vini dagli standard qualitativi molto elevati. Alcune etichette qui prodotte hanno raggiunto punteggi elevatissimi nelle guide specializzate e da parte di Wine Spectator. Come si può evincere dalla denominazione, Blanc di Neri è ottenuto da uve a bacca nera. E’ uno Spumante Metodo Classico che sosta sui lieviti per 18 mesi. Si tratta di un vino insolito considerato che è ottenuto da uve schioppettino, dette anche ribolla nera, utilizzate di prassi per la produzione di vini rossi, ma nel nostro caso vinificate in bianco. Il calice mostra fini bollicine che solcano il vino colore paglia che vira al dorato. Al naso si avvertono sentori di mirtillo nero, di ribes nero otre a una nuance delicatamente speziata. Dotato di sapore pieno è definito da una garbata quanto tenue nota zuccherina. Può essere servito con gli antipasti, che in genere sono preparazioni delicate, ma anche con piatti dal sapore più accentuato.

 

Per aperitivo è stato servito anche il Tenuta Sant’Anna Prosecco Doc millesimato 2017, spumantizzato in autoclave dove sosta per 6 mesi. Di un bel colore paglierino con riflessi verdi, possiede spuma ricca; al naso si rivela fruttato con ricordi di mela renetta e in bocca è piacevolmente fresco.

 

Con la Battuta di ricciola, puntarelle, alici e pepe rosa (foto 2 ) sono stati serviti due vini: Bricco dei Guazzi Chardonnay Piemonte Doc 2017 (foto 3) e Torre Rosazza Ribolla Gialla COF Doc 2017 (foto 4). Bricco dei Guazzi è una realtà piemontese su cui Genagricola ha deciso di investire. Lo Chardonnay, prodotto con le omonime uve in purezza, fermenta in acciaio e affina sui lieviti per 4 mesi prima di essere imbottigliato. Di colore giallo paglierino ha profumo tenue e sapore morbido e delicato.

 

La Ribolla nasce da vigneti ben esposti che godono di un microclima ideale. Giovanni Casati definisce questo, così come altri vini di Torre Rosazza, “democratico” in quanto la qualità è accompagnata da prezzi di vendita molto abbordabili.
Il vino fermenta in acciaio, si affina sui lieviti prima dell’imbottigliamento e alla commercializzazione unisce al colore giallo paglierino un impatto olfattivo armonico dominato da ricordi di fiori e frutti. In bocca è fresco, compiuto, di grande piacevolezza. Questa Ribolla ci ha emozionato più di altri vini.

 

Con il Filetto di sorana, spinaci e zucca (foto 5) sono stati abbinati due rossi molto ben caratterizzati. Il primo è  Costa Arente Valpolicella Ripasso Doc 2016 (foto 6). L’azienda, acquisita nel 2015 è stata, come sottolinea Casati, creata da zero con la mission di produrre un Amarone competitivo nei confronti delle migliori etichette. Il primo Amarone prodotto da Genagricola sarà commercializzato nel 2020 ossia dopo 4 anni dalla vendemmia. Oggi è però disponibile questo Ripasso. Si tratta di vini in piena evoluzione in quanto la cantina è stata appena costruita così come il nuovo fruttaio e solo quando saranno a pieno regime i risultati daranno ragione degli investimenti attuati. Per il Ripasso sono utilizzate le uve corvina, corvinone e rondinella allevate con rese bassissime; il pigiato macera in acciaio a temperatura controllata. Il vino a inizio febbraio, viene ”ripassato” sulle bucce dell’Amarone appena svinato, per un periodo di15 giorni; in seguito il solo vino affina in botti di Slavonia per 9 mesi, quindi per 3 mesi in bottiglia. Nel calice presenta colore rosso rubino con riflessi porpora profondi. Al naso e in bocca è un tripudio di frutti rossi e in particolare la ciliegia. E’ un rosso strutturato con tannini composti e attitudine all’invecchiamento.

 

Il secondo vino è Bricco dei Guazzi Albarossa Piemonte Doc 2016 (foto 7). L’Azienda crede profondamente in questo vitigno autoctono e il consumatore fidelizzato non retrocede neppure dopo gli aumenti di prezzo dovuti alle nuove onerose pratiche colturali messe in atto tant’è che a un aumento di listino ha fatto seguito un incremento delle vendite. Il vitigno è l’incrocio tra uve barbera e nebbiolo; il pigiato macera in acciaio, quindi il vino affina 6 mesi in barrique e 12 mesi in botti da 30 ettolitri. Di colore rosso rubino intenso unisce sentori fruttati a ricordi di spezie e di cacao. In bocca è peno, giustamente tannico, persistente; è un vino di grande soddisfazione.

Per ultimo, con i Petit fours  (foto 8) il Torre Rosazza Picolit COG Docg 2015 (foto 1 e 9), prodotto con uve fatte appassire 60 giorni, periodo in cui perdono il 40 per cento dl proprio peso. Di colore dorato è un vino con note di miele e di frutta matura estiva capace di accompagnare i dolci, così come i formaggi ben caratterizzati,

1

2

3

4

5

6

7

8

9

Articoli Simili
I più letti del mese
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
BARONE PIZZINI: IMPORTANTE REALTÀ FRANCIACORTINA A BASSO IMPATTO AMBIENTALE
Fondata nel 1870 dai Baroni Pizzini, sin dagli esordi l’azienda ebbe una guida illuminata. Nel 1993 furono coinvolti nella proprietà alcuni imprenditori e dal 1998 venne avviata la sperimentazione biologica cui fece segu... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
LADY BE: I VOLTI CHE HANNO CAMBIATO LA STORIA | CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA
Inagura domani, sabato 10 Marzo alle ore 17,00 la mostra “I volti che hanno cambiato la storia”, presso i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia. L’evento, patrocinato dalla Regione Lombardia, dai... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.