05mar 2019
IL MOOD DI CooD: COCKTAIL BAR, GRIGLIERIA, RISTORANTE E UN PO’ MACELLERIA
Articolo di: Fabiano Guatteri

La proposta ristorativa milanese, è molto specializzata, offre infinite sfaccettature ed è notevolmente complessa. Pertanto è sempre più difficile formulare proposte nuove e originali. Ci è però riuscito CooD, il nuovo locale aperto a fine febbraio a Milano. Già dall’esterno (fig 1) si intuisce che c’è qualcosa di diverso: due vetrine lasciano intravedere ciò che si suppone sia un bar, mentre un’altra vetrina vede un’esposizione di tagli di carne, quasi fosse una macelleria. Ma è solo l’inizio.

 

CooD si propone come Cocktails & Beef ed è un mood molto milanese che piace perché i drink di “nuova generazione” sono serviti non solo per aperitivo e per after dinner, ma anche a tavola in abbinamento ai cibi, mentre le carni (oggi le griglierie sono molto trendy) comprendono la wagyu , oltre a quelle di antilope e di zebra cucinate su griglia alimentata con carbone vegetale.

 

Del resto gli ideatori del progetto CooD hanno alle spalle una salda conoscenza del settore. Bruno Marsico e Gianfranco Semenzato, ossia il patron e lo chef del ristorante vengono dal Globe, dove hanno maturato un’esperienza venticinquennale. La squadra è composta inoltre da Giovanni Ferraresi, esperto nello sviluppo di Marchi di ristorazione, sia in Italia sia all’estero; Maurizio Galardo, conoscitore di tecnologie digitali; Emiliano Veronesi, top manager di aziende multinazionali; Luca Beni, dj e produttore musicale. Ma veniamo alla specìcificità di questa accogliente location con pavimenti di pietra lavica, marmi bianchi e marroni, luci soffuse e musica di sottofondo.

 

Entrando nel locale si è accolti nel Cocktail Bar con proposte quantomeno insolite come un mix che comprende anche la cipolla. Inoltre, per quanto all’estero sia una tecnica collaudata da più di 10 anni, il fatwash qui proposto, a Milano rappresenta una novità ossia il distillato viene miscelato con un grasso, poniamo burro fuso, che poi rassodandosi si elimina dopo aver però lasciato particolari note aromatiche; i cocktail sono accompagnati con i finger food della cucina.

Inoltrandosi nel locale sulla destra si trova la libreria del vino (foto 2), una sala degustazione che può essere il posto giusto per una cena riservata, una sorta di privé con le referenze enologiche esposte alle pareti.

 

Vi sono poi le altre sale (e un dehors -foto 3- coperto con una parete esterna verde costituita da piante, una sorta di giardino verticale), alle quali si accede passando davanti alla cucina a vista (foto 4) . Si ordina alla carta, ma un personaggio chiave cui rivolgersi è il butcher, il maestro di taglio che sa fornire i suggerimenti giusti in base alle esigenze di ogni singolo cliente, dal taglio maggiormente marmorizzato, alla carne più rara. Da dire che i vari tagli si possono acquistare per asporto a prezzi di macelleria, se si vuole accompagnati con le salse più adatte per cucinarli o servirli.

1

2

3

4

Indirizzo : via Lecco 1 Milano
Articoli Simili
I più letti del mese
IL PERCHÉ DELLE ALBICOCCHE, FRUTTA DA NON SOTTOVALUTARE
Le albicocche sono frutti che ci accompagnano da tarda primavera sino a un buon tratto d’estate. Il colore giallo caldo che vira all’aranciato talvolta screziato o punteggiato di rosso è sicuramente invitante. Se raccolt... Leggi di più
ARCHITECTSPARTY 2017 GLI APERITIVI NEGLI STUDI DI ARCHITETTURA TORNANO A MILANO
ArchitectsParty 2017 gli aperitivi negli studi di architettura in Italia e in Europa tornano a Milano dal 21 al 23 giugno  Dal 21 al 23 giugno tornano a Milano gli ArchitectsParty, gli aperitivi negli studi di architett... Leggi di più
RITORNA PER UNA SERA A MILANO IL FILM CULT FREAKS
Ritorna a grandissima richiesta, solo il 24 luglio alle ore 21.30, Freaks, uno dei più famosi cult movie della storia del cinema. Un film controverso che quando uscì, nel 1932, scatenò aspri dibattiti e ancora oggi non m... Leggi di più
COLLIO MERLOT RUSSIZ SUPERIORE 2012
L’Azienda Russiz Superiore dal 1956 ha sede a Capriva del Friuli, nel Goriziano, anno in cui Marco Fellluga la fondò. Il padre Giovanni si era trasferito in Friuli negli anni Trenta, proveniente dall’Istria dove la famig... Leggi di più
MOSCATO ZEBO, TERRE SICILIANE INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA
Soprattutto d’estate un aperitivo fresco, petillant, fruttato, dolce senza essere stucchevole ci mette nell’umore giusto per cominciare al meglio la serata. Zebo è un vino bianco aromatico che riproduce al me... Leggi di più
BRUNO QUERCI ENERGICOFORMA ALLA GALLERIA “A ARTE INVERNIZZI”
La galleria A arte Invernizzi inaugura martedì 21 novembre 2017 alle ore 18.30 una mostra personale di Bruno Querci, in occasione della quale viene presentato un percorso espositivo che, attraverso la compresenza di lavo... Leggi di più
EUROPA, DOVE LA QUALITÀ È DI CASA | I PRODOTTI ALTOATESINI (2/2)
Abbiamo detto qui  del focus tenuto sui vini altoatesini in occasione della campagna Europa dove la qualità è di casa finanziata con l’aiuto dell’Unione Europea, un evento che ha avuto luogo a Milano presso S... Leggi di più
Tagliolini con gamberi e carciofi alle due cotture
LE BACCHE FREDDE DEL SUD
Il Sud Italia non è solo terra di sole e mare, di tuffi infiniti tra vento caldo e brezza marina, nel profondo si nascondono zone impavide, di difficile conduzione, dove la coltura diventa imprevedibile perché bersagliat... Leggi di più
UN 2016 RICCO DI PREMI PER LA CANTINA CONTE COLLALTO
Dal Concours de Bruxelles al Merano Wine Festival fino alla lusinghiera valutazione del prestigioso Wine Spectator, un bilancio più che positivo per il marchio di Susegana che diventa ancora più internazionale.   Un 20... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.