27feb 2019
VIAGGIO DENTRO LA PRODUZIONE DEL GORGONZOLA SI INVERNIZZI (1/2)
Articolo di: Clara Mennella

Il Gorgonzola è il Re dei formaggi erborinati i quali oggi vengono definiti con il nome più internazionale di Blue Cheese, un vero orgoglio nazionale visto che si piazza al secondo posto fra i 10 formaggi italiani più famosi nel mondo. Viene prodotto da disciplinare in due versioni; dolce e piccante, le forme vendute annualmente sfiorano i 4.500.000 in totale e il trend è in crescita costante, si tratta del Gorgonzola Dop.

 

Il disciplinare di produzione stabilisce l’area della Dop nelle regioni Piemonte e Lombardia e, nell’ultimo secolo, la provincia di Novara è diventata la principale produttrice così, per conoscere i segreti della lavorazione di questa delizia, sono andata proprio in provincia di Novara, al Caseificio Si Invernizzi di Trecate che produce una media di 450/500 forme di Blue Cheese al giorno.

 

L’azienda è di proprietà della famiglia Invernizzi da 4 generazioni con una precedente sede a Galliate e, fino al 2008, si occupava solo di stagionatura poi, con l’attuale stabilimento a Trecate si è dato avvio al caseificio completo che oggi impiega circa 50 dipendenti. 

 

Ma quali sono le fasi che portano il latte fresco a diventare una forma di Gorgonzola Dop, attraverso un ciclo produttivo complesso, nel quale intervengono molti fattori: la muffa, i lieviti, le temperature, le lavorazioni?

 

Da Si Invernizzi il latte arriva ogni giorno di prima mattina, viene pastorizzato in 11 caldaie da 700 litri (foto 2) l’una tutte monitorate con il computer,  è sottoposto a severi controlli nel laboratorio interno e in quello esterno,  quindi verrà lavorato il giorno successivo.

 

La prima fase consiste nell’addizionare il latte con il fermento che viene prodotto all’interno del caseificio coltivando una madre propria. E’ importante sapere che c’è un fermento per fare il piccante e ce n’è uno per fare il dolce e la diversità del fermento definisce la curva di acidificazione. In seguito la differenza fra i due tipi di Gorgonzola Dop sarà data dalla lavorazione e dalla stagionatura; ad esempio la cagliata per il dolce sarà rotta in frammenti più grossi, mentre per il piccante in frammenti molto più piccoli, questo per  favorire l’uscita dell’acqua dal prodotto piccante che è più duro ed asciutto.

 

Oltre ai fermenti, vengono aggiunti a mano il caglio, le muffe e i lieviti per far coagulare il latte e dopo circa mezz’ora si procede con la rottura della cagliata, mescolando per separare il coagulo dal siero. Anticamente il processo veniva fatto a mano, ora è robotizzato ma sempre con movimenti molto lenti e dolci per non stressare la cagliata che viene quindi versata su tavoli in acciaio dove rimane per 45 minuti a riposo (foto 3)  poi è pronta per essere insaccata in cilindri di plastica forati  dove, per effetto del peso e della gravità, si compatterà perdendo acqua e siero. 

(1-Continua)

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
IL LIBRO E LA MOSTRA CHE FANNO LUCE SULLE INNOVAZIONI DI GILBERTO COLOMBO
Sotto l’albero di Natale, per tutti gli appassionati di auto d’epoca e di biciclette d’alta gamma, ma anche di barche e di design in genere, il dono ideale è il nuovo libro “Gilco, il design della... Leggi di più
IN ARRIVO KNAM CHOCOLATE EXPERIENCE PER CONOSCERE IL CIOCCOLATO A 360°
Knam  Chocolate Experience: quattro giorni  per conoscere il cioccolato a 360°. Golosi, curiosi, appassionati, adepti, addicted, professionisti e tutti quelli che per vari motivi sentono un brivido correre lunga la schie... Leggi di più
FOOD INNOVATION E SOSTENIBILITÀ: LA RICETTA VINCENTE PER LA CRESCITA
ENEA sarà Advisor Scientifico di Seeds&Chips - The Global Food Innovation Summit. Al via la partnership tra ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, e Seeds&Chips -... Leggi di più
Roner
La Roner è una distilleria altoatesina che produce grappe in purezza e aromatizzate con bacche, radici, piccoli frutti, e distillati di frutta, ossia ottenuti dalla distillazione di frutta opportunamente macerata. La pri... Leggi di più
iFOODQ UN NUOVO MODO DI INTENDERE LA QUALITÀ
E’ nato iFOODQ, il primo Food Quality Web Hub Italiano. Disquisire di qualità alimentare... ben venga, in quanto è il presupposto imprescindibile che deve caratterizzare qualsiasi prodotto. Le tutele teoricamente n... Leggi di più
IL GARDA DOC DEBUTTA AL FESTIVAL LETTERATURA DI MANTOVA 2017
Il nuovo spumante Garda Doc, creato dal Consorzio di tutela omonimo, è stato presentato ieri in anteprima a Mantova al Festival Letteratura, quest'anno alla sua 21esima edizione, e dove, per tutta la durata dell'evento, ... Leggi di più
ESCLUSIVA MOËT & CHANDON AL TEMPORARY LOUNGE @ LARINASCENTE
Lo spazio Temporary Lounge @ laRinascente  al primo piano in piazza del Duomo a Milano sino all'11 gennaio  sarà interamente ed esclusivamente dedicato agli Champagne Moët & Chandon per essere luogo di incontro dove con... Leggi di più
GRANDE CAMPAGNA PUBBLICITARIA PER LA VODKA BELUGA
La Vodka russa Beluga lancia in novembre una grande campagna affissioni, che coinvolge le metropoli di tutti i suoi principali mercati internazionali. Per l’Italia, le due città prescelte per la pubblicità outdoor sarann... Leggi di più
PIOVRA CONFIT E GRIGLIATA CON POMODORINI ASCIUGATI AL FORNO CREMA DI MELANZANE E BURRATA
Negroamaro
Si è tenuto allo showroom JVstore di Jannelli&Volpi a Milano un percorso sensoriale condotto dall’ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino) Lombardia sul Negroamaro e altri vini salentini. Numerose e qualificate ... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.