27feb 2019
VIAGGIO DENTRO LA PRODUZIONE DEL GORGONZOLA SI INVERNIZZI (1/2)
Articolo di: Clara Mennella

Il Gorgonzola è il Re dei formaggi erborinati i quali oggi vengono definiti con il nome più internazionale di Blue Cheese, un vero orgoglio nazionale visto che si piazza al secondo posto fra i 10 formaggi italiani più famosi nel mondo. Viene prodotto da disciplinare in due versioni; dolce e piccante, le forme vendute annualmente sfiorano i 4.500.000 in totale e il trend è in crescita costante, si tratta del Gorgonzola Dop.

 

Il disciplinare di produzione stabilisce l’area della Dop nelle regioni Piemonte e Lombardia e, nell’ultimo secolo, la provincia di Novara è diventata la principale produttrice così, per conoscere i segreti della lavorazione di questa delizia, sono andata proprio in provincia di Novara, al Caseificio Si Invernizzi di Trecate che produce una media di 450/500 forme di Blue Cheese al giorno.

 

L’azienda è di proprietà della famiglia Invernizzi da 4 generazioni con una precedente sede a Galliate e, fino al 2008, si occupava solo di stagionatura poi, con l’attuale stabilimento a Trecate si è dato avvio al caseificio completo che oggi impiega circa 50 dipendenti. 

 

Ma quali sono le fasi che portano il latte fresco a diventare una forma di Gorgonzola Dop, attraverso un ciclo produttivo complesso, nel quale intervengono molti fattori: la muffa, i lieviti, le temperature, le lavorazioni?

 

Da Si Invernizzi il latte arriva ogni giorno di prima mattina, viene pastorizzato in 11 caldaie da 700 litri (foto 2) l’una tutte monitorate con il computer,  è sottoposto a severi controlli nel laboratorio interno e in quello esterno,  quindi verrà lavorato il giorno successivo.

 

La prima fase consiste nell’addizionare il latte con il fermento che viene prodotto all’interno del caseificio coltivando una madre propria. E’ importante sapere che c’è un fermento per fare il piccante e ce n’è uno per fare il dolce e la diversità del fermento definisce la curva di acidificazione. In seguito la differenza fra i due tipi di Gorgonzola Dop sarà data dalla lavorazione e dalla stagionatura; ad esempio la cagliata per il dolce sarà rotta in frammenti più grossi, mentre per il piccante in frammenti molto più piccoli, questo per  favorire l’uscita dell’acqua dal prodotto piccante che è più duro ed asciutto.

 

Oltre ai fermenti, vengono aggiunti a mano il caglio, le muffe e i lieviti per far coagulare il latte e dopo circa mezz’ora si procede con la rottura della cagliata, mescolando per separare il coagulo dal siero. Anticamente il processo veniva fatto a mano, ora è robotizzato ma sempre con movimenti molto lenti e dolci per non stressare la cagliata che viene quindi versata su tavoli in acciaio dove rimane per 45 minuti a riposo (foto 3)  poi è pronta per essere insaccata in cilindri di plastica forati  dove, per effetto del peso e della gravità, si compatterà perdendo acqua e siero. 

(1-Continua)

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
TEMPO DI SALDI: COSA OCCORRE SAPERE | LE 6 REGOLE PER EVITARE SORPRESE
Da oggi 5 gennaio sono cominciati i saldi in tutte le regioni italiane, eccezion fatta per la Sicilia che aprirà agli sconti a partire da domani 6 gennaio. A Milano, secondo FederModaMilano, gli sconti sono mediamente de... Leggi di più
TRIENNALE: GILCO IL DESIGN DELLA LEGGEREZZA
Invito in Triennale, il prossimo 15 Novembre 2017, per i 70 anni della Gilco: h 18 conferenza stampa; h 19,30 inaugurazione della mostra “Gilco, il design della leggerezza”. La mostra durerà sino al 10 dicemb... Leggi di più
IL BRAND AGROMONTE, REALTÀ SICILIANA DI PRODOTTI CERTIFICATI BIOLOGICI
Al debutto milanese della linea bio dei suoi capolavori, Carmelo Arestia  (nella foto 2 con la moglie Ida tra le due figlie) ha portato solo il ramo femminile della “sacra famiglia del ciliegino”; mentre a ca... Leggi di più
POP CAKE O MAGIC HAND CARE & MANICURE?
MORELLINO DI SCANSANO DOGA DELLE CLAVULE
L’Azienda Doga delle Clavule si estende nella zona di produzione del Morellino di Scansano su una superficie di oltre 130 ettari dei quali 60 vitati: 20 per la produzione del Morellino di Scansano DOCG, 7 per il Bi... Leggi di più
FLO IN CONCERTO A MARE CULTURALE URBANO
Torna in concerto a mare culturale urbano, il centro di produzione culturale in via Giuseppe Gabetti 15 a Milano, dopo il live di settembre 2016, la cantautrice partenopea FLO, che si esibirà con la sua band il prossimo ... Leggi di più
L’APERITIVO A MILANO SI TINGE DI GIALLO GIALLE&CO.-BAKED POTATOES DAL CUORE ITALIANO
Da Giallo&Co. l’aperitivo a Milano si tinge di giallo. La tipica baked potatoes inglese è perfetta anche (in formato mignon) per un aperitivo all’italiana: salutare, ricco e colorato, disponibile da febbraio,... Leggi di più
WAGASHI, L’ARTE DELLA PASTICCERIA GIAPPONESE
L'wagashi, ossia la pasticceria giapponese, differisce da quella occidentale nella forma e nella sostanza. A spiegarcelo è la chef pasticcera Satomi Fujita, accompagnata dal maestro Yoshikazu Yoshimura in una dimostrazio... Leggi di più
BRERA: INAUGURATO IL SESTO DIALOGO "ATTORNO AGLI AMORI. CAMILLO BOCCACCINO SACRO E PROFANO"
Brera continua a stupire. Dallo scorso 29 marzo 2018, hanno riaperto al pubblico i saloni napoleonici della Pinacoteca con lo straordinario allestimento di sette nuove sale (VIII – IX – X – XI – X... Leggi di più
TEATRO MENOTTI CASA DI BAMBOLA HENRIK IBSEN
Una grande interprete come Valentina Sperlì per il capolavoro di Ibsen. Una lettura moderna e visionaria.Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale Presenta: CASA DI BAMBOLA Henrik Ibsen dall’1 a... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.