19feb 2019
LA PUGLIA DEGLI OLI DI NUOVA GENERAZIONE
Articolo di: Fabiano Guatteri

La percezione che si ha della Puglia enogastronomica è segnatamente positiva. Da sempre la cucina pugliese è reputata tra le più complete d’Italia, grazie all’ampio utilizzo di ortaggi oltre che di cereali, al solido comparto caseario, e all’equilibrio tra prodotti di terra e di mare. Per quanto riguarda i vini, senza dire dei freschi bianchi e dei fruttati rosati, anche i rossi più corposi hanno raggiunto grazia, eleganza è un impatto talvolta morbido che li fa apprezzare anche dal pubblico meno esperto.

 

L’olio extravergine d’oliva pugliese, a sua volta ha perso l’intensità talvolta aggressiva del passato, per diventare armonico e anche gli oli più robusti esprimono grazia e piacevolezza. Tutto ciò per dire che siamo stati in occasione del BIT a Milano, all’evento Puglia, the good place: territories, food, wine & welness, promosso dalla Regione Puglia e organizzato dall’agenzia Kibrit & Calce in partnership con i Consorzi del Movimento del Turismo del Vino Puglia e Buonaterra Movimento Turismo dell’Olio Puglia e Puglia è servita.

 

L’evento si è articolato in due momenti: l’aperitivo nel ristorante-vineria Sottosotto e la cena da Presso Sarpi. L’aperitivo ha visto per protagonisti oltre ai vini, alcuni prodotti tipici pugliesi uno per tutti il filetto lardellato del Salumificio Santoro di Cisternino, salume dolce-sapido che fonde in bocca...

 

La cena è stata l’occasione per conosce la cucina pugliese nell’interezza della propria sostenibilità, degustare i vini in abbinamento, ma anche sperimentare l’olio pugliese rappresentato da nove referenze di zone di produzione distribuite in tutta la regione. Oli che abbiamo degustato con il pane, e utilizzato per condire i piatti cucinati dallo chef Angelo Pavone.

 

In merito all’olio extra vergine d’oliva va detto che la Puglia vanta 5 Dop, ossia Dauno, Terra di Bari, Terre Tarantine, Collina di Brindisi e Terra d’Otranto ciascuna con le proprie cultivar.

 

Nella serata dalla degustazione degli oli sono emerse caratteristiche organolettiche come fragranze fruttate, sapori piacevolmente pungenti di polifenoli, note amarognole, dolci, di carciofo, erbacee... Alcuni prodotti di qualità Puglia, Biologici, Dop, Igp, e tra questi anche gli oli, sono considerati nutraceutici, ossia alimenti salutari, che possono giocare un ruolo di prevenzione di alcune patologie, quando non essere curativi, per questo detti popolarmente cibi medicina. In questo contesto va spiegata la cena totalmente sostenibile e in parte nutraceutica che ha utilizzato come ingredienti prodotti vegetariani ben abbinati ai vari oli.

 

Lo chef Angelo Pavone ha lavorato 3 anni al ristorante giapponese Nobu Armani di Milano e lo stile che evidentemente lì ha appreso si sente nel piatto proposto per antipasto, ossia Ceviche di pomodoro Regina di Torre Canne e mandorle di Toritto (foto 2). Il ceviche è un piatto peruviano, che è stato reinterpretato dai giapponesi di seconda generazione residenti in Perù. Questi hanno semplificato le estenuanti marinature del ceviche rendendo più agile e vivace la preparazione. Il loro esempio è stato seguito dagli stessi grandi chef peruviani come Diego Muñoz considerato tra i migliori chef sudamericani; la cucina nippo-peruviana si chiama nikkei, e il ceviche di Pavone ha un accento nikkei.

 

Tra gli altri piatti una portata che abbiamo trovato molto convincente in quanto è povertà elevata a bontà, sono i Cavatelli di grano Senatore Cappelli con emulsione di borragine, Evo di Puglia, pane profumato alle alici e limone  (foto 1); una pasta condita con il pane in sostituzione del formaggio e con la borragine, erba spontanea, ossia con ingredienti poveri che però riproducono ampie quanto equilibrate note aromatico-gustative e consistenze morbide, croccanti, cremose...

 

Una serata un po’ diversa, ma sicuramente da prendere come esempio perché quando una cucina è buona deve essere anche sana, welness. Puglia docet.

 

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
ROMA FILM FESTIVAL: JEROBOAM BOTTEGA GOLD IN OMAGGIO A FRANCO NERO
Il 12 dicembre il XXI Roma Film Festival dedicherà un omaggio speciale a Franco Nero. L’evento si terrà a Roma, presso il Teatro Blasetti del Centro Sperimentale di Cinematografia, alla presenza dei massimi rappresentant... Leggi di più
CINQUE RUM CHE VALE LA PENA CONOSCERE | MILANO RUM FESTIVAL
Abbiamo scritto del Milano Rum Festival qui. Siamo stati per voi a degustare alcune referenze e di quelle provate cinque riteniamo che siano vivamente consigliabili. Severin  dalla Guadalupa, tra i rum della casa abbiamo... Leggi di più
AGOSTO AI GIARDINI PAPRIKA E CANNELLA: DELIZIE MEDITERRANEE CON UN TOCCO DI SARDEGNA
Per la prima volta il celebre ristorante di zona porta Venezia, ritrovo modaiolo e della” Milano bene”, rimane aperto tutto agosto per soddisfare i palati più esigenti che rimangono in città.  Una gradita sorpresa per l... Leggi di più
ARTBOX, IL NUOVO MAGAZINE DEDICATO A MOSTRE ITALIANE E INTERNAZIONALI
È Parigi il filo conduttore della prima puntata di Artbox, il nuovo magazine dedicato a mostre italiane e internazionali, in onda mercoledì 11 gennaio su Sky Arte HD alle 20.45. Punto di partenza, l'avveniristica Fondat... Leggi di più
ALLA STATALE DI MILANO ESPOSTA UN’IMPONENTE OPERA DI JANNIS KOUNELLIS
E’ stata recentemente inaugurata all’Università degli Studi di Milano in Via Festa del Perdono 3 dal Rettore Prof. Gianluca Vago e dall’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno, Senza titolo 2005, l&rsq... Leggi di più
MANI IN PASTA APRE IN VIALE MONZA
Di Mani in Pasta abbiamo scritto qui. Ora influencer e pubblico a partire dalle ore 20 affolleranno l’evento del 29 Maggio dalle ore 20,00 da Mani in Pasta nella nuova sede in viale Monza 258 a Milano, dove, tra ar... Leggi di più
LA DOC MONTEPULCIANO D’ABRUZZO COMPIE 50 ANNI
Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo è molto attivo nel promuovere vini che, come il Montepulciano d’Abruzzo e il Trebbiano d’Abruzzo che, per quanto noti, non hanno ancora un riconoscimento ampio quanto ... Leggi di più
Alto Adige Pinot Nero Riserva Mazon Hofstatter
Ci sono vini che non passano inosservati, in quanto non sono solo eccellenti, ma hanno un proprio fascino, una spiccata personalità. Analogamente alla bellezza umana chese non è supportata da personalità è vuota, così co... Leggi di più
Hennessy 250 Collector Blend, un Cognac di 250 anni
La Maison Hennessy compie quest’anno  250 anni, un quarto di millennio percorso grazie alla capacità imprenditoriale delle generazioni che si sono succedute. Le due famigli legate al brand, Hennessy e Fillioux, hanno sap... Leggi di più
ETNA, LA VITA DI UN GRANDE VULCANO | WINE TASTING
Voglia d'Estate, di brezza marina, di vento tra i capelli? Ti aspettiamo venerdì 19 gennaio a Treviso, giusto per te un wine tasting sui vini dell'Etna, sapidità come salsedine sulla pelle, freschezza e massima eleganza ... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.