11lug 2020
ESTATE IN ALTO ADIGE: IL PICCOLO PARADISO DEL MASO PFLEGERHOF (1/4)
Articolo di: Laura Biffi

In Alto Adige il Maso Pflegerhof è un’oasi verde che coltiva 500 varietà di piante, erbe officinali ed aromatiche tutte da scoprire. ( Foto 2 )

 

Arroccato sui pendii intorno a Sant’ Osvaldo di Castelrotto a 800 mt di altitudine, il Maso Pflegerhof è conosciuto in tutto l’Alto Adige per la coltivazione di piante officinali di alta qualità e d’estate vale sempre una visita. E’ infatti durante questa stagione che tutti i campi e i prati coltivati intorno al maso si trasformano in un tripudio di colori, profumi e sapori che catturano la vista e inebriano i visitatori. (Foto 3,4,5)

 

Il progetto del vivaio Pflegerhof nasce nel 1982 quando Martha Musler e il marito Richard decidono di convertire le coltivazioni del maso dai cereali alle piante officinali e aromatiche. Con il passare degli anni l’azienda diventa sempre più grande, Richard viene a mancare e, nonostante le numerose difficoltà, Martha riesce a portare avanti il progetto iniziale con grande successo, grazie anche all’aiuto delle figlie che lavorano alacremente alle produzione delle piantine. Successo che le verrà formalmente riconosciuto nel 2014, anno in cui è insignita del “Premio della Terra ” dal Ministero delle Politiche Agricole.

 

Le varietà di piante, coltivate secondo le regole dell’agricoltura biologica ( Certificazione Bioland ) sono più di 500 e comprendono anche fiori eduli adatti a guarnire insalate e piatti estivi. Pflegerhof ha fatto del rispetto per la terra e le piante il suo elemento caratterizzante, la produzione biocompatibile è cadenzata dai modi e tempi della natura e i fiori sono addirittura raccolti a mano. La produzione è totalmente indipendente dai semi, alla coltivazione, alla raccolta, all’essicazione alimentata da una caldaia a legna che riscalda anche la serra durante l’inverno fino alla trasformazione dei prodotti, tutto è prodotto all’interno del maso.

 

Le piante presenti sono di varietà insolite ed eccezionali, alcuni esempi: sedanina e Malva sylvestris o tra le Echinacee la Purpurea, dallo sgargiante colore rosso, tra i fiordalisi oltre al classico azzurro si trovano anche le varietà bianche, rosa e rosse. Numerose le aromatiche, come il timo presente in ben 26 varietà o la menta con almeno 50 varietà, tra le edibili la Satureya montana illyrica, la melissa dei Carmelitani o la Persicaria odorata, ottime per guarnire le insalate.

 

Al Maso Pflegerhof oltre ai 500 tipi di piantine e semi per il giardino è possibile acquistare anche numerosi prodotti a base di erbe: tisane, sali aromatici, fiori ed erbe singole essiccati, sciroppi, cosmetici, creme ed unguenti, anche da casa cliccando qui.  ( Foto 6.7 )
Da aprile a ottobre, sono possibili visite guidate su appuntamento e corsi per bambini e ragazzi, in lingua italiana, tedesca o inglese per imparare a preparare unguenti, cuscini di erbe, seminare e trapiantare erbe aromatiche o creare composizioni di erbe e fiori secchi.

1

2

3

4

5

6

7

Photo Credits

Photo 1 : Laura Biffi
Photo 2 : Pfllegerhof
Photo 3 : Pfllegerhof
Photo 4 : Pfllegerhof
Photo 5 : Pfllegerhof
Photo 6 : Pfllegerhof
Photo 7 : Pfllegerhof
Articoli Simili
I più letti del mese
I TAKOYAKI DI TAKOCHU: UN SAPORE INSOLITO DAL GIAPPONE SUI NAVIGLI
Sempre più città dell'appetito, si perché dopo moda e design, Milano continua ad essere la meta preferita dove assaggiare cibo proveniente da qualunque latitudine e a qualunque ora.Ieri c'è stato l'assaggio-anteprima al ... Leggi di più
LE ECCELLENZE AGRO-ALIMENTARI PARTENOPEE A MILANO
Dall’1 al 6 dicembre Milano sarà conquistata dalle eccellenze tipiche agro-alimentari della provincia di Napoli, grazie all'iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Napoli presieduta da Ciro Fiola e da S.I.... Leggi di più
FRITTATA IN STILE GIAPPONESE TAMAGOYAKI FARCITA AL BRIE E SCALOGNO
IL FESTIVAL: IL MONDO DEL RAVIOLO A EATALY SMERALDO
A Eataly Smeraldo torna il Festival più "cosmopolita" di sempre! L'ultimo weekend di gennaio, il festival "Il mondo in un raviolo" Quando si parla di pasta ripiena e, più nello specifico, di raviolo, si pensa subito alle... Leggi di più
GLI ULTIMI ACQUISTI PER SAN VALENTINO
SAN VALENTINO E' QUI   FIVE ROSES 74° ANNIVERSARIO ROSATO IGT 2017 Per San Valentino non può mancare il primo vino rosato imbottigliato in Italia. E, cioè, il famoso Five Roses – già romantico per il nome con c... Leggi di più
IL NUOVO APPUNTAMENTO ALLA FIERA DI BOLZANO CON LAGREIN EXPERIENCE
Alla Fiera di Bolzano  gli appuntamenti enologici si infittiscono. Dopo Autocthona, 14-16 ottobre (foto 1)  e Vinea Tirolensis, 17 ottobre,  il 18 ottobre esordirà Lagrein Experience. Si tratta di una rassegna dedicata a... Leggi di più
PAROSÉ 2012 LE BOLLICINE CHE FANNO PENDANT CON I COLORI DELL'AUTUNNO
Mosnel Parosé 2012 Ecco le bollicine che fanno pendant con i colori dell'autunno. Note purissime di ribes e fiori di montagna, accese dalla freschezza del mandarino e della melagrana, con una vena speziata a far da sfond... Leggi di più
GOUMARTE2018 IL TRITTICO DA NON PERDERE; GLI APPUNTAMENTI CON GLI CHEF
A GourmArte2018, il trittico da non perdere.   Maestro del Gusto - Barone Pizzini Ha visto lontano  Barone Pizzini, cantina in Franciacorta. Il merito di avere creduto nella produzione bio (20 anni quest’anno) è ... Leggi di più
SODA, CARNOSA, CROCCANTE: LUCREZIA LA NUOVA OSTRICA ITALIANA
È nata “Lucrezia” un’ostrica tutta italiana, più precisamente emiliano-romagnola. L’esordio milanese ha avuto luogo presso il ristorante A’Riccione Terrazza 12 dove la nuova ostrica è stata ... Leggi di più
IL PALIO DELL’AGNOLOTTO: QUAL È L’AGNOLOTTO PIÙ BUONO DELL’OLTREPÒ?
Torna Il Palio dell’Agnolotto  la sfida benefica per incoronare il migliore agnolotto dell’Oltrepò Pavese: il 28 aprile alla Tenuta Calcababbio (località Calcababbio, Pietra Dé Giorgi, Pavia) 13 Ristoranti pa... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.