04ott 2020
PALATÒ MILANO, LA TRADIZIONE MEDITERRANEA IN FORMATO DELIVERY
Articolo di: Fabiano Guatteri

Palatò Milano

Il lockdown ha cambiato in parte le nostre abitudini. Tra tanta negatività, però, c’è qualche aspetto positivo. Ci ha per esempio fatto scoprire come è comodo e piacevole il delivery proposto dalla ristorazione. E questa abitudine si andrà affrancando anche quando l’emergenza sarà finita. Ovviamente grazie alla fiorente offerta le possibilità di scelta sono molto ampie e solo alcuni criteri selettivi permettono di selezionare una cucina rispetto a un’altra.

 

Criteri che si basano innanzitutto sulla qualità delle preparazioni, sulla puntualità della consegna, sulla semplicità di riscaldare e assemblare i vari ingredienti prima di portarli a tavola e, ovviamente, sul rapporto qualità prezzo.

Nel panorama del delivery milanese va segnalata una starup, Palatò Milano (foto 1). Ai fornelli Marc Farrellaci, cuoco di grande esperienza, con la sua brigata. Lo chef, insieme a un gruppo imprenditoriale, ha dato vita alla foodtech Palatò. La cucina proposta è mediterranea, che è notoriamente saporita e al tempo stesso salutare. I piatti sono cucinati sottovuoto a bassa temperatura, tecnica che consente esecuzioni perfette.

 

Sono proposti alcuni menu ciascuno dosato per due persone, confezionati in pratici box a tema: Essenza, Energy, Atmosfere e Incontri di questi uno è vegetariano, uno con carne e due con prodotti del mare. A questi se ne aggiungeranno altri due. Abbiamo partecipata alla presentazione stampa del progetto dove abbiamo potuto assaggiare i piatti dei vari menu.
Dalla nostra degustazione emerge che ogni preparazione è eseguita con la massima cura, sapori ben delineati, e consistenze segnatamente morbide.
Gli assaggi fotografati non sempre riproducono integralmente la ricetta e, ovviamente, sono porzioni più piccole di quelle dei piatti inseriti nei box.


Box Essenza (foto 2)
Comprende una crema di pomodori con mousse di stracciatella di Andria frullata con olio extravergine di oliva di Sciacca  e cialde di riso al basilico. Il piatto forte vegetariano sono foglie di vite ripiene di riso integrale condito con erbe fini e olio extravergine di oliva, hummus di ceci, salsa yogurt e pane carasau. Per dessert gâteau alle ciliegie di Vignola e spezie.
€ 33
Abbiamo provato la crema di pomodori ( foto 3) dagli spiccati sapori mediterranei e gli involtini accompagnati da una interpretazione dell’hummus (foto 4) di grande piacevolezza, fresca e scorrevole.


Box Energy (foto 5)
E’ la volta della fregola sarda allo zafferano e curcuma con carciofi e fave conditi con olio extravergine di oliva. Il piatto forte: coscia pollo (160 g a porzione) marinata con miele, agrumi ed erbe con verdure. Per finire crumble di albicocche.
€ 38
Nella degustazione una sintesi di questo box (foto 6). Ciò che più ci ha colpito è la consistenza del pollo, decisamente morbida, e il sapore che valorizza questa carne talvolta dal sapore neutro. La fregola con i carciofi servita con il pollo ne fa un piatto unico.


Box Atmosfere (foto 7)

Non è una panzanella” è in realtà una denegazione: il piatto è preparato con verdure dell’orto con cubetti di salmone e pane condito con olio extravergine di oliva ed erbe aromatiche. La portata forte sono i calamari ripieni (160 g a porzione) con caviale di melanzane. Cheesecake al maracuja.
€ 39

 

La panzanella arricchita con i cubetti di salmone crudo (foto 8) è una rivisitazione del piatto insolita e molto equilibrata. Il calamaro, grazie alla cottura a bassa temperatura ha consistenza quasi fondente (foto  9).


Box Incontri (foto 10)

Tortino ai pomodorini confit e caprino fresco alle erbe aromatiche. Bourride di pesce e gamberi con piccole verdure al vapore e salsa allo zafferano (200 g a porzione). Tartelette alla crema di mascarpone e frutti rossi.
€ 42

Il branzino in salsa allo zafferano (foto 11) è forse la preparazione che più abbiamo apprezzato ed evidenzia anche la qualità della materia prima: polpa cedevole, mostosa, e la qualità della materia prima emerge nel gusto netto, preciso.


Per ordinare e per altre info cliccare qui.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

Articoli Simili
I più letti del mese
OMAGGIO A UN GRANDE SCULTORE | MILANO CELEBRA ARNALDO POMODORO
Cultura. Il Comune inforna Milano celebra Arnaldo Pomodoro con una grande mostra che ha il suo cuore nella Sala delle Cariatidi a Palazzo Reale.  Dal 30 novembre al 5 febbraio 2017, una grande antologia abbraccia l’inte... Leggi di più
CENONI DI SAN SILVESTRO 2019 | NON SOLO A MILANO
Vi proponiamo qui alcuni cenoni di San Silvestro tra i più interessanti.   Milano   Wicky’sDa Wicky’s innovative japanese cuisine un cenone di capodanno speciale fra tradizione giapponese e solidarietà. L... Leggi di più
PIZZIUM NON C’È DUE SENZA TRE, ANCHE PER PIZZIUM
Dopo il succesaso di via Procaccini e Anfossi, Pizzium  continua la sua scalata e inaugura la terza pizzeria in Viale Tunisia mercoledì 7 marzo. Un progetto ambizioso, quello di Pizzium, portare una buona pizza e tutto i... Leggi di più
METE DI CHARME: IL PRINCIPE DELLE NEVI A BREUIL-CERVINIA
Con la sua posizione a 2050 m s.l.m. è uno dei centri abitati permanenti più alti d’Europa. Si tratta di Breuil-Cervinia, cittadina bomboniera del comune di Valtournanche in provincia di Aosta e alle pendici meridi... Leggi di più
IL PATRIMONIO UMANO | SIAMO PARTECIPI TUTTI
Per parlare di patrimonio umano potremmo prendere a esempio rappresentazioni cinematografiche come una pellicola di Marco Bellocchio (Direttore artistico del Festival del Cinema di Bobbio), appena applaudito per il film ... Leggi di più
LA FILETTERIA: TUTTE LE CARNI DEL MONDO E I NUOVI COCKTAIL
La Filetteria Italiana è un ristorante dedicato a  tutte le carni del mondo  da accompagnare con vino  o cocktail di nuova generazione.   si affaccia su Ripa di Porta Ticinese, via che costeggia il Naviglio Grande. Entra... Leggi di più
UN’ULTIMA SELEZIONE DI DOLCEZZE PASQUALI: COLOMBE, UOVA...
La colomba, le uova di cioccolato, l’agnello, e …. Lasciamo perdere, perché è una Pasqua davvero strana, Così strana che, molto probabilmente, non sarà possibile mettere in tavola tutto quello che sarebbe de... Leggi di più
KLIMT EXPERIENCE E LE FOTOGRAFIE D’EPOCA
La vita, le figure e i paesaggi di Gustav Klimt, ma anche la pittura e l’architettura, le arti applicate, il design e la moda della Vienna secessionista di fine ‘800-inizi ‘900: ecco i protagonisti asso... Leggi di più
FOOD POLICY: PER VALORIZZARE L’AGRICOLTURA SOSTENIBILE
Comune di Milano, Slow Food e Parco Agricolo Sud Milano uniti per valorizzare l’agricoltura sostenibile. Firmato Protocollo di collaborazione per iniziative e progetti. Il primo appuntamento si è tenuto alla Fabbri... Leggi di più
IL CONSORZIO STOPPANI ACCORCIA LA FILIERA | IL 20 MAGGIO CON I G.A.S.
di  Isa Acquaviva     Si terrà domenica 20 maggio la prima di una serie di giornate dedicate interamente ai GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI, a chi già li conosce e li frequenta, a chi non ne sa nulla, a chi vuole solo sco... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.