26feb 2019
PIGNOLO, VINO DA SCOPRIRE? | PIGNOLO RONCHI DI CIALLA 2012
Articolo di: Fabiano Guatteri

Quando si menzionano i grandi rossi italiani si nominano soprattutto i figli di uve nebbiolo, sangiovese, cabernet, nero d’avola, aglianico e pochi altri. Stupisce che non venga mai nominato il Pignolo e, nella stessa regione in cui nasce, ossia il Friuli Venezia Giulia, sono regolarmente gli altri, pur validi, rossi a godere di maggiore fama. Il vitigno, presente almeno dal Medioevo, cadde in disuso tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, perché i viticoltori preferivano allevare vitigni di maggiore produttività e più vigorosi.

 

Fu così nel secolo scorso rischiò l’estinzione. Solo alla fine degli anni settanta e negli anni ottanta, grazie all’intraprendenza di alcuni produttori, venne reimpiantato, ma solo nel 1995 entrò a far parte del disciplinare Colli Orientali del Friuli.

 

Il Pignolo è talvolta associato al Nebbiolo per i tannini importanti, anche se i due vini nascono da vitigni senza vincoli di parentela.

 

Nella Sottozona Cialla Friuli Colli Orientali, la cantina Ronchi di Cialla ha creduto sin dalla fondazione nei vitigni autoctoni. Il Colli Orientali del Friuli Pignolo Ronchi di Cialla, abbiamo degustato l’annata 2012, è prodotto con le omonime uve lascate lungamente macerare, per un periodo compreso tra 25 e 30 giorni. Il vino ottenuto è affinato in barrique per circa due anni, quindi segue l’imbottigliamento per almeno sei mesi. Al contrario di vini come il Merlot che anche bevuti giovani posseggono spiccata bevibilità, il Pignolo richiede un minimo di invecchiamento in quanto in gioventù è piuttosto ruvido, con una grazia tutta ancora da acquisire.

 

Con gli anni si ingentilisce, assume garbo, diventa suadente e caldo. Il Ronchi di Cialla 2012 è un vino maturo che può ancora evolversi in quanto non mostra segni di stanchezza.

 

Possiede colore rubino con sfumature violacee.

 

Al naso evidenzia sentori di piccoli frutti, ossia mirtillo, mora, ciliegia cui si unisce la prugna, quindi ricordi speziati con nitida nota vanigliata, nuance di liquirizia e balsamica che lo connota.

 

In bocca è secco, morbido, con tannini presenti, ma levigati dall’invecchiamento, nota fresca e lunga persistenza.

 

Temperatura di servizio: 16 °C


Abbinamenti: carne wagyu alla piastra

 

Nota emozionale: sogno di una notte autunnale

 

1

Indirizzo : Via Cialla 47 Prepotto
Telefono : 0432.731679
Articoli Simili
I più letti del mese
LE BACCHE FREDDE DEL SUD
Il Sud Italia non è solo terra di sole e mare, di tuffi infiniti tra vento caldo e brezza marina, nel profondo si nascondono zone impavide, di difficile conduzione, dove la coltura diventa imprevedibile perché bersagliat... Leggi di più
CARPACCIO DI CALAMARO
Tagliolini con gamberi e carciofi alle due cotture
UN 2016 RICCO DI PREMI PER LA CANTINA CONTE COLLALTO
Dal Concours de Bruxelles al Merano Wine Festival fino alla lusinghiera valutazione del prestigioso Wine Spectator, un bilancio più che positivo per il marchio di Susegana che diventa ancora più internazionale.   Un 20... Leggi di più
WORLD’S BEST GELATO FLAVOR IL MIGLIOR GUSTO DI GELATO AL MONDO
Il miglior gusto di gelato al mondo: in anteprima assoluta, ecco i 36 gusti di gelato che si contenderanno il titolo a Rimini, nel gran finale del Gelato World Tour (8-10 settembre) Arrivano da 4 continenti e 19 nazioni... Leggi di più
INTRAPPOLA.TO | IL GIOCO DI FUGA TUTTO ITALIANO… E NON SOLO!
Intrappola.to è stata la prima Escape Room a sbarcare in Italia, nel 2015. La prima stanza ha aperto a Torino nel maggio 2015 e in pochi mesi il gioco, subito virale sui social e amatissimo dai Millenials, ha saputo tras... Leggi di più
CENA BENEFICA AL MORO DI MONZA CON TRE CHEF OSPITI AI FORNELLI
Gli chef Carlo Andrea Pantaleo del Milano 37 di Gorgonzola, Michele Mauri de La Piazzetta di Origgio Varese, Fabio Silva del Derby Grill di Monza, e i padroni di casa Salvatore e Vincenzo Butticè del Ristorante Il Moro d... Leggi di più
APPUNTI DI VIAGGIO: OSTRICHE INDIMENTICABILI
Nonostante fosse marzo il vento era molto freddo e il mare, grigio, diventava in alcuni momenti particolarmente minaccioso. Quel giorno, mi dissero, nessuna barca era uscita dal porticciolo di Saint-Malo. Eppure c’... Leggi di più
IL DONNA MARTA 2012 PREMIATO DA VINIPLUS 2018
Un altro importante riconoscimento per la Tenuta Le Mojole  arriva dopo Berlino, Bruxelles e Londra: la guida Viniplus 2018 della Associazione Italiana Sommelier assegna infatti 4 Rose Camune al Donna Marta Rosso 2012. U... Leggi di più
BAROLOBRUNELLO: 18 E 19 NOVEMBRE A MILANO
Girotondo divino a barolobrunello 18 e 19 novembre, Officine del volo. Si avvicina sempre di più l’appuntamento con barolobrunello, il girotondo del vino ideato dalla pazza squadra di WineZone. Sabato 18 dalle ore ... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.