27set 2018
BIRRIFICIO PORETTI 2 | COME RIVOLUZIONARE LA MESCITA ALLA SPINA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Antonella Reggiori, Italy Operations Director di Carlsberg Italia oltre ad averci raccontato la storia del Birrificio Angelo Poretti ne ha illustrato la filosofia. L’azienda attualmente produce birra in lattina, in bottiglia e in fusti, questi ultimi destinati alla somministrazione alla spina. La produzione dei fusti conta tre linee una di infustamento in acciaio e due in PET (plastica riciclabile al 100%).

 

Dieci anni or sono il birrificio versa in difficoltà così da trovarsi in odore di chiusura. Ma grazie all’arrivo dell’attuale AD Alberto Frausin si verifica un’insperata ripresa. Infatti Frausin individua nell’infustamento PET il futuro del birrificio. Carlsberg Italia, per merito del nuovo AD, scopre cioè che nei laboratori e negli studi degli ingegneri dell’azienda madre a Copenaghen vi sono fusti di PET nati per un progetto che non ha prodotto gli sviluppi auspicati. Chiede allora di poterli sperimentare in Italia, ottiene l’autorizzazione e a da quel momento ha inizio il rinascimento di Carlsberg Italia.

 

Per capirne il motivo va posto l’accento sulla differenza tra fusti d’acciaio e di PET. I fusti metallici permettono di arrivare al rubinetto di spillatura grazie all’immissione di anidride carbonica che entra nella testata del fusto e spinge la birra così da farla arrivare al rubinetto. Va detto che l’aggiunta di anidride carbonica per i puristi rovina da subito la birra; di fatto dopo una breve permanenza nel fusto la situazione peggiora. Passati cinque giorni, infatti, la birra assume un sentore metallico ed è povera di spuma, perché rimasta troppo a lungo nell’impianto di spillatura, e ciò accade quando non ci sono i consumi adeguati. Non tutti i punti di vendita, però, hanno la capacità di far ruotare i fusti ogni 5 giorni e pertanto il fusto d’acciaio presenta indubbi inconvenienti. Si aggiunga inoltre che l’anidride carbonica addizionata finisce per rendere più pesante la birra in quanto grava sullo stomaco provocando senso di gonfiore.

 

La nuova tecnologia PET, invece, spiega Antonella Reggiori, parte dal principio del tubetto del dentifricio per cui la pasta è fatta fuoriuscire da una pressione esterna, Il fusto attraverso un compressore d’aria viene schiacciato (foto 1) e per schiacciamento la birra arriva al rubinetto di spillatura, e oltre a riempire il calice fresca e leggera si conserva al meglio non già per 5 giorni, ma per almeno un mese. Ciò permette a moltissimi punti di vendita di poter commercializzare la birra alla spina.

 

Con i fusti d'acciaio chi vuole vendere qualità, ma non ha i sufficienti consumi, deve ricorrere alla birra in bottiglia. Con il PET il panorama si amplia notevolmente. Il venditore cioè può gestire più varietà di birra e diventare per il cliente un riferimento qualificato. Ma non è tutto.

(continua)

1

2

Indirizzo : Via Olona, 103, Induno Olona
Articoli Simili
I più letti del mese
WHISKY TORBATI | TORNA A ROMA  A TUTTA TORBA!
Torna a Roma “A Tutta Torba!”, giornata dedicata interamente ai whisky torbati con centinaia di etichette, bottiglie rare, l'area food con Trapizzino, i viaggi nelle distillerie scozzesi, un collector's corne... Leggi di più
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
BORDEAUX "À BORD DE L'EAU" | TERRA DI CASTELLI, DI VIGNETI, DI FIUMI
Se arrivaste vergini nel Bordolese, ovvero senza suggestioni  fotografiche, letterarie o altre, come esploratori trovereste  cartelli pubblicitari di uguali dimensioni, nebbia raccolta in banchi lungo i generosi fiumi e ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.