16giu 2018
QUELLO CHE DA ROMAGNOLI NON TI SARESTI ASPETTATO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Romagnoli è una storica cantina picentina di Villò di Vigolzone, località vicina alla più conosciuta Grazzano Visconti. Sorta a fine Ottocento ha attraversato nel secolo sorso alterne vicende sino a ritrovare più recentemente un assetto promettente, teso a conseguire la qualità, come la produzione attuale mostra. Ora la dirige Alessandro Perini (foto 1), enologo che sta contribuendo a conferire forte personalità all’azienda. La collezione conta quasi 20 etichette distribuite in sei linee tr le quali Gutturnio, Malvasia Bonarda... frizzanti e fermi.

 

Una di queste si chiama Linea Il Pigro ed è dedicata aa due spumanti Metodo Classico: Brut e Dosaggio Zero, espressioni insolite per un territorio in cui le bollicine si identificavano quasi esclusivamente con quelle dei vini frizzanti. Entrambi gli spumanti nascono da uve pinot nero (70 per cento) completate da chardonnay ed entrambi sono definiti da marcata quanto composta freschezza.

 

Il Brut (foto 2) è vinificato in acciaio, fermenta a temperatura controllata per 15 giorni e, in fase di presa di spuma, affina sui lieviti per 30 mesi. Nel calice è frusciante, bollicine minute e continue; possiede colore giallo paglierino pallido; al naso si riconoscono sottili sentori di lievito, ricordi fruttati e di fiori gialli. Il sapore è ampio, di struttura, con evidente spalla acida e buona sapidità che comunica note salate sul finale.

 

Il Dosaggio Zero (foto 3) è anch’esso vinificato in acciaio con fermentazione del mosto a temperatura controllata per 15-20 giorni. La presa di spuma avviene in 36 mesi e al momento della sboccatura è rabboccato unicamente con lo stesso vino. Nel calice presenta spuma cremosa composta da minutissime bollicine; colore giallo paglierino; si ritrovano sentori di crosta di pane appena sfornato, ricordi fruttati; il sapore è decisamente secco, intenso, ampio, armonico; è inoltre fresco, minerale, avvolgente con lungo finale. Sono entrambi spumanti versatili, da proporre con gli antipasti, piatti di pesce e anche di carni delicate.

 

Ma Alessandro Perini che al ristorante Da Berti di Miano ci ha presentato questi vini, doveva ancora stupirci con un altro bianco. Il vino che ci è stato servito, della Linea Colto Vitato rifletteva nel calice un bel colore paglierino caldo con riflessi verdi; il profumo andava dalla malvasia... al sauvignon, ma con note più delicate...

In realtà si trattava di 3 Filanda (foto 4) vino ottenuto da uve ortrugo in purezza, però... quasi irriconoscibili. Se la denominazione di questo vino è l’italianizzazione del piacentino ortr ug, ossia l’ altra uva, per distinguerla dalla profumata malvasia, in quanto non è un vitigno aromatico, in questo vino sembrava contraddirsi proprio per l’intensità di profumi. E’ una produzione “anomala” in quanto nasce da uve che hanno subito un appassimento, e dopo la pigiatura una criomacerazione, due pratiche sconosciute a questo vino. Successivamente dopo la pressatura il mosto fermenta in acciaio a 16-18 gradi, quindi affina in acciaio e viene filtrato prima dell’imbottigliamento. Le note aromatiche ricordano fiori gialli come la ginestra, nuance di frutto della passione, di pompelmo, di mela, di pesca... In bocca rivela solida struttura, ed è secco, avvolgente, morbido, pieno, caldo, minerale con ricordi fruttati e floreali e persistenza. Da provare non solo antipasti, pesce, ma anche con formaggi erborinati, peperonata, con fegato alla veneziana. 

1

2

3

4

5

Indirizzo : VIA GENOVA, 20 VILLÒ DI VIGOLZONE
Telefono : 0523.870904
Articoli Simili
I più letti del mese
LETTURE, MUSICA E CULTURA AL “MORGANTE COCKTAIL & SOUL”
Letture, musica e cultura al Morgante Cocktail & Soul. Dove un tempo sorgeva una galleria d’arte oggi vive il cocktail bar più eclettico di Milano.Autori di libri, giovani talenti musicali, cocktail che fanno fare il gir... Leggi di più
TEMPO DI SALDI: COSA OCCORRE SAPERE | LE 6 REGOLE PER EVITARE SORPRESE
Da oggi 5 gennaio sono cominciati i saldi in tutte le regioni italiane, eccezion fatta per la Sicilia che aprirà agli sconti a partire da domani 6 gennaio. A Milano, secondo FederModaMilano, gli sconti sono mediamente de... Leggi di più
TRIENNALE: GILCO IL DESIGN DELLA LEGGEREZZA
Invito in Triennale, il prossimo 15 Novembre 2017, per i 70 anni della Gilco: h 18 conferenza stampa; h 19,30 inaugurazione della mostra “Gilco, il design della leggerezza”. La mostra durerà sino al 10 dicemb... Leggi di più
POP CAKE O MAGIC HAND CARE & MANICURE?
MORELLINO DI SCANSANO DOGA DELLE CLAVULE
L’Azienda Doga delle Clavule si estende nella zona di produzione del Morellino di Scansano su una superficie di oltre 130 ettari dei quali 60 vitati: 20 per la produzione del Morellino di Scansano DOCG, 7 per il Bi... Leggi di più
FLO IN CONCERTO A MARE CULTURALE URBANO
Torna in concerto a mare culturale urbano, il centro di produzione culturale in via Giuseppe Gabetti 15 a Milano, dopo il live di settembre 2016, la cantautrice partenopea FLO, che si esibirà con la sua band il prossimo ... Leggi di più
IL BRAND AGROMONTE, REALTÀ SICILIANA DI PRODOTTI CERTIFICATI BIOLOGICI
Al debutto milanese della linea bio dei suoi capolavori, Carmelo Arestia  (nella foto 2 con la moglie Ida tra le due figlie) ha portato solo il ramo femminile della “sacra famiglia del ciliegino”; mentre a ca... Leggi di più
L’APERITIVO A MILANO SI TINGE DI GIALLO GIALLE&CO.-BAKED POTATOES DAL CUORE ITALIANO
Da Giallo&Co. l’aperitivo a Milano si tinge di giallo. La tipica baked potatoes inglese è perfetta anche (in formato mignon) per un aperitivo all’italiana: salutare, ricco e colorato, disponibile da febbraio,... Leggi di più
WAGASHI, L’ARTE DELLA PASTICCERIA GIAPPONESE
L'wagashi, ossia la pasticceria giapponese, differisce da quella occidentale nella forma e nella sostanza. A spiegarcelo è la chef pasticcera Satomi Fujita, accompagnata dal maestro Yoshikazu Yoshimura in una dimostrazio... Leggi di più
BRERA: INAUGURATO IL SESTO DIALOGO "ATTORNO AGLI AMORI. CAMILLO BOCCACCINO SACRO E PROFANO"
Brera continua a stupire. Dallo scorso 29 marzo 2018, hanno riaperto al pubblico i saloni napoleonici della Pinacoteca con lo straordinario allestimento di sette nuove sale (VIII – IX – X – XI – X... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.