07apr 2019
RISERVA SAN MASSIMO, DA UN PARCO INCONTAMINATO IL VERO RISO CARNAROLI
Articolo di: Fabiano Guatteri

La qualità della vita parte dalla salute dell’ambiente, fattore imprescindibile. In un ecosistema equilibrato, il meno incontaminato possibile, la salubrità del contesto ambientale garantisce uno standard di vita di alto profilo qualitativo. Non c’è qualità in un ambiente inquinato: vi possono essere agi, comodità, ma si tratta di aspetti secondari rispetto alla salute dell’aria e del sistema ambientale.

 

Sono queste le considerazioni che facevamo percorrendo la Riserva San Massimo  (foto 1), 800 ettari di natura incontaminata all’interno del Parco lombardo della Valle del Ticino. Dai gipponi respiravamo l’aria fredda mentre vedevamo corsi d’acqua (video 2), famiglie di caprioli più incuriosite che spaventate (foto 3), aironi, fagiani, in un ambiente costituito da sorgive, fontanili (foto 4 e 5), macchie boschive, brughiera e campi seminati a riso, dove le rane presto avrebbero dilagato conquistando più ampi spazi. Ma qui si trovano, oltre a numerose specie di insetti, anche daini, volpi, tassi, istrici, picchi, germani, upupe e via elencando.

 

L’acqua che sgorga purissima dai fontanili attraversa il bosco arricchendosi di sostanze organiche per poi allagare i campi di riso. Le risaie rappresentano circa 200 ettari (foto  6,7 e 8) e sono coltivate a Vialone Nano, a Rosa Marchetti, ma soprattutto a Carnaroli autentico. La precisazione non è un dipiù. Per legge tutti i risi che hanno il chicco che assomiglia al Carnaroli, sia pur di altre varietà, si possono fregiare di tale denominazione.

 

Pertanto quando compriamo un “Carnaroli” potrebbe essere in realtà un riso di varietà meno pregiata. I grandi chef se ne accorgono, e molti di questi scelgono proprio i risi Riserva San Massimo, ma noi consumatori che acquistiamo il riso dagli scaffali della grande distribuzione? Ma c’è di più. I due Carnaroli prodotti dalla Riserva, ossia Carnaroli e Carnaroli integrale, sono frutto di una selezione attenta dei sementi Carnaroli; la coltivazione è biologica; il riso raccolto al giusto stato di maturazione è essiccato a basse temperature, e messo a riposare in silos areati, quindi è pilato a pietra; il prodotto viene ulteriormente selezionato e solo i chicchi integri sono confezionati mentre gli altri vanno ad alimentare la fauna della riserva (video 9 una fase  della lavorazione, foto 10 il riso Riserva San Massimo confezionato).
Ma è a tavola che poi finisce questa escursione con piatti cucinati dallo chef Enrico Gerli del ristorante I Castagni di Vigevano, che vede come primo attore per i piatti salati il riso Carnaroli della Riserva San Massimo, bianco e o integrale.

 

L’insalata di riso alla certosino (foto 11 ) si ispira al risotto ideato dai frati della Certosa di Pavia che comprendeva gli ingredienti reperibili in zona, a partire dal riso e dalle rane. Gerli l’ha proposto utilizzando riso integrale, piselli, formaggio Salva cremasco, lumache brasate al prezzemolo e le imprescindibile rane, in questo caso cosce di rana impanate alle erbe
.

 

l riso al salto alla milanese (foto 12) è stato servito con fritto di gamberi in pasta katiafi con calamari in farina di riso nero
e coulis di gamberi.

 



Altro piatto lombardo al 100%: risotto mantecato allo stracchino con crema di borlotti di Vigevano peperoni della Lomellina cipolla di Breme (foto 13).

 

Per finire un gelato riso Rosa Marchetti al latte all’azoto di Massimiliano Scotti della Gelateria di Vigevano Vero Latte.
 

L'aperitivo e i piatti sono stati accompagnati dai vini Prime Alture di Casteggio (foto 14,15 e 16).

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

Indirizzo : Loc. Cascina San Massimo Gropello Cairoli
Telefono : 0382.817239
Articoli Simili
I più letti del mese
ROMA FILM FESTIVAL: JEROBOAM BOTTEGA GOLD IN OMAGGIO A FRANCO NERO
Il 12 dicembre il XXI Roma Film Festival dedicherà un omaggio speciale a Franco Nero. L’evento si terrà a Roma, presso il Teatro Blasetti del Centro Sperimentale di Cinematografia, alla presenza dei massimi rappresentant... Leggi di più
CINQUE RUM CHE VALE LA PENA CONOSCERE | MILANO RUM FESTIVAL
Abbiamo scritto del Milano Rum Festival qui. Siamo stati per voi a degustare alcune referenze e di quelle provate cinque riteniamo che siano vivamente consigliabili. Severin  dalla Guadalupa, tra i rum della casa abbiamo... Leggi di più
AGOSTO AI GIARDINI PAPRIKA E CANNELLA: DELIZIE MEDITERRANEE CON UN TOCCO DI SARDEGNA
Per la prima volta il celebre ristorante di zona porta Venezia, ritrovo modaiolo e della” Milano bene”, rimane aperto tutto agosto per soddisfare i palati più esigenti che rimangono in città.  Una gradita sorpresa per l... Leggi di più
ARTBOX, IL NUOVO MAGAZINE DEDICATO A MOSTRE ITALIANE E INTERNAZIONALI
È Parigi il filo conduttore della prima puntata di Artbox, il nuovo magazine dedicato a mostre italiane e internazionali, in onda mercoledì 11 gennaio su Sky Arte HD alle 20.45. Punto di partenza, l'avveniristica Fondat... Leggi di più
ALLA STATALE DI MILANO ESPOSTA UN’IMPONENTE OPERA DI JANNIS KOUNELLIS
E’ stata recentemente inaugurata all’Università degli Studi di Milano in Via Festa del Perdono 3 dal Rettore Prof. Gianluca Vago e dall’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno, Senza titolo 2005, l&rsq... Leggi di più
MANI IN PASTA APRE IN VIALE MONZA
Di Mani in Pasta abbiamo scritto qui. Ora influencer e pubblico a partire dalle ore 20 affolleranno l’evento del 29 Maggio dalle ore 20,00 da Mani in Pasta nella nuova sede in viale Monza 258 a Milano, dove, tra ar... Leggi di più
LA DOC MONTEPULCIANO D’ABRUZZO COMPIE 50 ANNI
Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo è molto attivo nel promuovere vini che, come il Montepulciano d’Abruzzo e il Trebbiano d’Abruzzo che, per quanto noti, non hanno ancora un riconoscimento ampio quanto ... Leggi di più
Alto Adige Pinot Nero Riserva Mazon Hofstatter
Ci sono vini che non passano inosservati, in quanto non sono solo eccellenti, ma hanno un proprio fascino, una spiccata personalità. Analogamente alla bellezza umana chese non è supportata da personalità è vuota, così co... Leggi di più
Hennessy 250 Collector Blend, un Cognac di 250 anni
La Maison Hennessy compie quest’anno  250 anni, un quarto di millennio percorso grazie alla capacità imprenditoriale delle generazioni che si sono succedute. Le due famigli legate al brand, Hennessy e Fillioux, hanno sap... Leggi di più
ETNA, LA VITA DI UN GRANDE VULCANO | WINE TASTING
Voglia d'Estate, di brezza marina, di vento tra i capelli? Ti aspettiamo venerdì 19 gennaio a Treviso, giusto per te un wine tasting sui vini dell'Etna, sapidità come salsedine sulla pelle, freschezza e massima eleganza ... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.