30mag 2020
RISTORANTI. SI RIAPRE: CHI HA GIÀ APERTO, CHI APRIRÀ E QUANDO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Dopo la quarantena imposta da Coronavirus è cominciata una nuova fase, la riapertura . Alcuni ristoranti hanno già alzato la saracinesca, altri riapriranno a breve. Eccone alcuni non solo a Milano

 

Milano
Aperti

Chateau Dufan
Il locale è stato creato da Fan Zhang nel 2011.
Da allora ha cominciato a crescere e non ha mai smesso di rinnovarsi.
Ma facciamo qualche passo indietro.
Nel 2003 al numero 2 di Via Paolo Sarpi apre una piccola gelateria che in breve tempo si fa riconoscere per la bontà del suo gelato e diviene molto rinomata nel quartiere.
Nel 2011 Fan la trasforma in Chateau Dufan Gelateria – Cafe.
Il gelato viene preparato ogni giorno nel laboratorio. La qualità è quella di sempre ma il locale viene completamente rinnovato.
Non solo le specialità della gelateria, ma da Chateau Dufan si può fare colazione e anche pranzare.
Nel 2015 alle proposte già presenti, si aggiunge il bubble tea in tutte le sue numerose varietà e colori.
La bevanda è già un cult in diversi paesi del mondo e ora arriva anche a Milano.
Nel 2017 la proposta culinaria di Chateau Dufan viene completata da Chateau Dufan Restaurant, un nuovo locale dall’atmosfera accogliente e informale, attiguo alla gelateria.


Un ristorante dove degustare specialità ramen, dim sum (foto 2) e piatti della tradizione cinese reinterpretati con gusto contemporaneo.



Il ramen è un piatto di origini cinesi che venne importato in Giappone dai mercanti cinesi a inizio Novecento ed è entrato decisamente nella cultura popolare nipponica dopo la Seconda Guerra Mondiale.

A base di tagliatelle di frumento servite in brodo di carne o pesce, spesso insaporito con salsa di soia o miso e con guarnizioni come fettine di arrosto di maiale, alghe marine secche, cipollotti, kamaboko e nitamago, un uovo semi-sodo marinato.
La singolare arte gastronomica del dim sum si è originata con i cantonesi nella Cina meridionale. Il dim sum è di solito collegato con l'antica tradizione dello Yum Cha (bere il tè), che ha radici nei viaggiatori dell'antica via della seta, che avevano bisogno di un posto per riposarsi. Quindi lungo il percorso furono aperte case da tè che col tempo iniziarono a vendere anche spuntini vari.
Il dim sum tradizionale include vari tipi di pietanze cotte al vapore e servite in piccole porzioni. I commensali possono così assaggiare una gran varietà di cibi.
Chateau Dufan ha inoltre attivato i servizi take away e delivery con menu consultabile e ordinabile cliccando qui.
Per info:
tel. 02.34534113
o cliccare qui
Orari ristorante
12,00 - 15,00
19,00 - 24,00
Chateau Dufan
Piazzale Baiamonti - angolo Via Paolo Sarpi

 

Massimo Pisati La Cucina (foto 3) 

Il ristorante ha riaperto, e continuerà comunque anche il servizio delivery e take away,
dal martedì al sabato in orario serale, la domenica solo a pranzo, mettendo a disposizione dei propri ospiti anche un dehors rinnovato e allestito proprio per favorire il necessario distanziamento in uno spazio verde e arieggiato. 
Sia la lista completa dei vini sia il menu- che anche al ristorante saranno consultabili online per evitare menu cartacei– restano disponibili per il delivery (dal martedì al sabato dalle 15 alle 19; la domenica dalle 10 alle 12) e il takeaway con delle speciali promozioni (informazioni e menu cliccando qui

 www.massimopisatilacucina.com/delivery-e-takeway)
Per la riapertura lo chef Massimo Pisati ha pensato a un menu variegato che contempla sia alcuni grandi classici del ristorante (come la Parmigiana di Melanzane, gli Spaghetti di pasta fresca ai sapori del mare o la Cotoletta alla milanese con pomodorini e rucola), sia nuove ricette fresche ed estive come il Gazpacho di fragole con salmone affumicato e le sue uova, i Tortelli al nero di seppia con patate, baccalà mantecato in salsa al porro bianco e timo, o gli Involtini di ombrina con cocuzze alla siciliana. 
Per il servizio delivery e take away, alcuni piatti sono già cucinati e pronti, per altri invece è richiesto un piccolo intervento ai fornelli: pochi minuti per ultimare le cotture degli ingredienti forniti dallo chef, insieme alle istruzioni, e gustare il piatto espresso, come appena fatto al ristorante! 
Per occasioni speciali o per regalare una cena sono a disposizione i “Massimo Pisati Bond”: veri e propri dining bond da pre-acquistare e utilizzare quando si desidera (promozioni speciali e condizioni cliccando qui).
Massimo Pisati La Cucina
via Arcangelo Ghisleri 1


Moebius (foto 4)
L’ampiezza del locale di cui abbiamo scritto qui consente di rispettare tutte le disposizioni di sicurezza
«Non vedevamo l’ora di tornare a fare vivere Moebius e incontrare nuovamente i nostri clienti – afferma il titolare Lorenzo Querci -. Ripartiamo con grandissima carica e voglia di fare, ma soprattutto con un vantaggio non indifferente: gli ampi spazi del nostro locale, quasi 700 metri quadri, consentono di rispettare tutte le norme di sicurezza stabilite per legge e necessarie alla tranquillità dei nostri avventori». Oltre a questo, naturalmente saranno adottate tutte le misure di sicurezza necessarie e ai clienti sarà omaggiato un gadget che si preannuncia già un cult: la mascherina protettiva firmata Moebius.
Che sia per un aperitivo o per una cena al Tapa Bistrot piuttosto che all’Osteria Gastronomica della quale abbiamo scritto qui, non ci sarà alcun rischio di trovarsi troppo vicini tra commensali e ci si potrà godere l’atmosfera newyorkese di questo locale, molto apprezzato anche grazie alla cucina avveniristica dello chef Enrico Croatti che a sua volta spiega: «Ho trasformato la mia cucina di casa in un laboratorio e ho trascorso tutti questi giorni a sperimentare e pensare a nuovi piatti. È stata dura, ma è stato anche un momento di riflessione e creatività prezioso che ora metterò in pratica nei nuovi menu di Moebius. In questi tre mesi di fermo, naturalmente, non siamo stati con le mani in mano. Abbiamo fatto in primis uno studio approfondito sul menu. Riapriamo rafforzando il Tapa Bistrot e la proposta delle tapas. La nostra riapertura avrà come ingredienti la coerenza e la responsabilità nel rafforzare quella che è sempre stata l’idea di Moebius ed è per questo motivo che abbiamo scelto di non fare delivery e take away. Uno degli ingredienti dei nostri piatti, infatti, è il Moebius stesso, la nostra atmosfera, il nostro stile. Sono cose che non si possono consegnate a domicilio…».
Moebius, di cui abbiamo scritto qui, è nato come un luogo sempre in fermento, in continua evoluzione: «Il coronavirus – proseguono Croatti e Querci - ha indotto tutto il settore della ristorazione a ripensarsi e a rendersi conto che è necessario un cambiamento: per Moebius, invece, il cambiamento, gastronomico e non, è da sempre parte del nostro Dna».
Oltre all’offerta del Tapa Bistrot, Moebius punta tutto sugli aperitivi, dove ai vini al calice e ai cocktail saranno abbinati i pincios, tipici dei Paesi Baschi, ossia il pane lavorato in versione tapa: «Ognuno avrà il suo piattino e potrà godere in tutta sicurezza di preparazioni studiate ad hoc che seguiranno il filo conduttore del Tapa Bistrot».
Moebius
via Alfredo Cappellini 25

 

Shambala  
La locanda asiatica dai grandi alberi riapre al pubblico con la sua cucina e il brunch domenicale
Il ristorante fusion in fondo a via Ripamonti riapre la sua cucina e il suo ospitale giardino, in tutta sicurezza e con una nuova formula del suo brunch domenicale dedicato alle famiglie e non solo.
Shambala, ha riaperto al pubblico martedì 19 maggio, proponendo profumi e sapori asian fusion, thai e vietnamiti, la possibilità di godere della sua proposta gastronomica immersi in un’atmosfera senza eguali in città.
Il menu ideato da chef Chandana comprende piatti come l’Ebi hotate su, un carpaccio di scampi e capesante con uova di pesce volante in salsa ponzu e alghe wakame (foto 5); i Cha gio, involtini fritti di polpa di granchio serviti con lattuga, coriandolo, menta fresca e salsa di tamarindo; il Kaeng kung, una zuppa di gamberi in latte di cocco, galanga e curry rosso con verdure; il Plad raad prick, orata intera fritta croccante coperta con una salsa piccante dolce a base di zucchero di palma, peperoncini e aglio. Imperdibile poi il Pad Thai, il classico piatto di noodles di riso saltati in padella con uova, verdure e arachidi, nelle versioni di pesce, pollo o vegetariana, apprezzatissimo dai tanti avventori affezionati di Shambala. 
Riprende anche l’appuntamento domenicale con il Brunch per famiglie, dalle 12 alle 16, da prenotare con largo anticipo, in una versione coerente con le restrizioni del momento. Non potendo più essere organizzati i laboratori per bambini vanto si è pensato di allietare i più piccini con un tavolino aggiuntivo (accanto al tavolo principale) dotato di giochi in scatola, pennarelli e pongo, sanificati e gestiti da un operatore esperto in grado di garantire tutta la sicurezza necessaria. Cambia inoltre anche la proposta gastronomica: sparisce il buffet di piatti mediterranei, americani e asiatici sostituito da piatti espressi serviti al tavolo. Per i più grandi golosità di cucina internazionale e asian fusion, mentre per i più piccoli non mancano proposte più semplici come la pasta al pomodoro e al pesto. Invariato il costo, 30€ per gli adulti, 15€ per bambini dai 4 ai 9 anni, gratuito per bambini fino a 3 anni.
Sempre aperto la sera e per il brunch
Orari cucina: 20-23.30
Prezzo medio 50€
Carte di credito: tutte 
Animali: Si
Coperti: attualmente 100 (per il mantenimento delle distanze di sicurezza secondo legge)

Tel. 02.5520194

Shambala
via Ripamonti 337

Terrazza Triennale - Osteria con Vista (foto 6) 
Il ristorante, di cui abbiamo scritto qui,riapre in sicurezza e secondo le norme vigenti. Si cena dal martedì alla domenica, e si pranza nel weekend, a tavoli ben distanziati l’uno dall’altro, e serviti da uno staff con mascherina. Si prenota online o al telefono, e il menu proposto è consultabile già sul sito di Osteria con Vista: sono tutti piatti ben leggibili, italiani, con l’introduzione graduale di novità, senza dimenticare gli apprezzati classici come la Cotoletta di Vitello “Orecchia di Elefante”, il Risotto alla Milanese con la Gremolada e gli Spaghetti di Gragnano, Pomodoro San Marzano...con Vista. Non mancano le Ostriche Amélie, Burrata Pugliese e Polvere di Caviale, oppure con l’Uovo bio morbido, asparagi tartufati, sbrisolona al parmigiano; senza dimenticare i dolci di Stefano Casatti. Per quanto riguarda la scelta delle materie prime lo chef Stefano Cerveni ci tiene a precisare che - è un tema molto sentito dalla ristorazione post Covid19: dobbiamo guardare all’utilizzo del prodotto italiano, quindi sostenere la micro-economia locale per far rivivere la macro-economia nazionale. Il nostro lavoro dovrà fondarsi sempre di più su quello dei produttori locali, così da dare via a un Made in Italy vero. Un ruolo importante – aggiunge lo chef - lo giocherà sempre l’emozione: quella dei colori di un tramonto milanese, quella della brezza che spira dal parco, quella delle luci che si accendono sulla città. Emozione che vivranno grazie alla carta dei cocktail di Rogger Prieto e a quella dei vini del sommelier Giorgio Mariotti. Il take away di Stefano Cerveni, propone piatti pronti, lavorati dallo chef e dalla sua brigata con tecniche particolari per servirlo in tavola perfetto: è solo da scaldare. E’ confezionato in un box da take-away, e ha una shelf-life di 4/5 giorni successivi al ritiro (ogni ingrediente e stato trattato con sistemi di nuova generazione per poter mantenere la freschezza, il sapore e la salubrità più a lungo). Si possono asportare “Le nostre Salse” (La cacio e pepe, tartare di gambero rosso di Mazara del Vallo; il Ragù della Domenica o il Pesto Mediterraneo) da usare su Spaghetti e Paccheri di Gragnano o le Linguine grezze di Cavalier Cocco. Ci sono poi le Lasagne Emiliane a sfoglia verde, la Cotoletta Orecchia di Elefante e i dessert di Stefano Casatti, confezionati in bicchierini da utilizzare per l’ammazzacaffè.

Orari
da lunedì a venerdì (18.00 – 1.00)
sabato e domenica (12.30-14.30, 18.00-1.00)
Prenotazioni tramite telefono 02 36644340 o mail cliccando qui
Menu e carta dei vini cliccando qui
Terrazza Triennale - Osteria con Vista
Viale Emilio Alemagna 6


Un Posto a Milano (foto 7)
Ha aperto i battenti mercoledì 20 maggio con apertura anticipata dalle 9 del mattino

riapre il bar di un posto a Milano e giovedì 21 maggio anche la cucina:
dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 22.30 con orario prolungato nel weekend
Cascina Cuccagna. Sarà garantito accesso contingentato esclusivamente per i servizi attivi: il bar e ristorante un posto a Milano, La Fioreria Cuccagna (dal martedì al venerdì h 15:30 - 19:30 - sabato e domenica h 10:30 - 15:30), e a brevissimo anche i mercati agricoli. Seguite gli aggiornamenti sul sito cuccagna.org o sui social per restare aggiornati.

Vi sono nuovi spazi e nuovi piatti.
Per semplificare l’accesso in Cascina sono accettate anche prenotazioni di tavoli per il bar e la gastronomia, a tutte le ore.
Scrivere qui
o telefonare al +39 02 5457785

Per info e contatti cliccare qui
Un Posto a Milano - cucina, bar e foresteria in Cascina Cuccagna
via privata Cuccagna 2/4

 

Zazà Ramen sake bar & restaurant (foto 8)
Ha riaperto anche per il servizio di asporto e di consegna.
Il ristorante è stato riorganizzato per garantire il massimo della sicurezza e con un nuovo menu che comporta alcuni piatti “storici” e altri inediti!
Ecco alcune regole per una riaperture sicura e per stare in relax da Zazà:
prima dell’accesso al ristorante rilevazione della temperatura corporea che non deve essere superiore ai 37,5°;
si possono togliere le mascherine una volta seduti al tavolo;
sono messi a disposizione prodotti igienizzanti per le mani all’ingresso, alla cassa e nel bagno.
le sedute ai tavoli sono disposte in modo che sia garantita la distanza interpersonale di almeno 1 metro;
è possibile consultare nostro menù online cliccando qui www.zazaramen.it/zazamenu;
Il personale porta la mascherina e procede a una frequente igiene delle mani con soluzioni idroalcoliche;
dopo ogni servizio al tavolo sono previste le consuete misure di disinfezione delle superfici.

 Per prenotare cliccare qui
Gli orari
Pranzo: 12:00-14:30
Cena: 19:30-22:30
Sabato aperto solo a cena e la domenica chiuso.
Zazà Ramen sake bar & restaurant
Via Solferino, 48, Milano 


Da Lunedì 1 giugno
DanielCanzian Ristorante (foto 9)
Il ristorante sarà nuovamente aperto per il servizio della cena e del pranzo con menù alla carta!
Disporrà di nuova terrazza esterna e oltre che dell’ ampia sala interna riorganizzata per garantire il massimo della sicurezza.
Sono state prese tutte le misure necessarie nel rispetto delle direttive per la ripartenza, in modo da tutelare i commensali lo staff. Nel frattempo sono ufficialmente aperte le prenotazioni!
DanielCanzian a casa tua continua

Il servizio a domicilio “DanielCanzian a casa tua” prosegue e può essere ordinato anche in modalità take-away con ritiro dei menù da asporto presso il ristorant 
Piatti già pronti da gustare e condividere anche da asporto
 Vi sono tre menù degustazione che si arricchiscono e che prevedono, per ognuna delle tre opzioni, una portata principale molto particolare. Si tratta di piatti della tradizione già pronti da consumare e da condividere.
Un branzino al sale ripieno di erbe fini da accompagnare a zucchine e patate alla mentuccia con salsa mediterranea fresca, un piccione intero alla creta con insalata di fagiolini e nocciole, oppure una faraona “in tecia” accompagnata da patate e cipolle dolci al forno e ragù classico alla veneta, arriveranno all’interno dei propri involucri di cottura ancora caldi e pronti per essere conditi, impiattati e degustati.
Per info e prenotazioni cliccare qui e qui
o tel. +39 02.63793837
DanielCanzian Ristorante
via San Marco angolo Castelfidardo

 

Ratanà (foto 10) 

Dopo lo stop imposto dal Coronavirus, riapre lunedì 1 giugno il Ristorante Ratanà, avamposto di cucina tradizionale milanese in via Gaetano de Castillia 28, quartiere Isola. Ottantuno giorni di lockdown sono serviti allo chef/patron Cesare Battisti per ripensare scrupolosamente l’offerta, nel segno della continuità ma anche dell’innovazione che le contingenze impongono. I tratti principali per punti:



 

attraverso il progetto #sicurezzaratanà, sono state definite  misure di prevenzione e protezione ancora più stringenti di quelle dettate dalle linee guida del Governo (*vedi in fondo tutti i dettagli). Gli spazi interni sono stati rimodulati nel pieno rispetto delle norme di distanziamento. E’ stato aumentato il numero di tavoli del dehors;





la carta è in linea con le proposte di sempre del ristorante con alternanza di piatti nuovi e grandi classici e con un menu degustazione di 6 portate, che cambia contenuti a cadenza stagionale. Nei pranzi dei giorni feriali, tornerà anche l’opzione della Schishèta: portate più veloci con menù del giorno;





gli orari di apertura del ristorante sono più flessibili: pranzo dalle ore 12 alle 14.30, cena dalle 19 alle 23.
;

 

considerando la posizione vicino al Parco, e le possibilità di pic-nic che offre, è stata formulata, per la prima volta, una linea di consegna a domicilio/asporto, costruita con packaging e materiali ecosostenibili e riciclabili al 100%. Il servizio, disponibile dalle 12 alle 14.30, contempla proposte da gustare prevalentemente senza posate e include anche una selezione di cocktail e bevande;

la novità più importante del nuovo corso riguarda il debutto dello Shop online, un canale e-commerce sul  sito l’inizio di un percorso pianificato da tempo e destinato a importanti sviluppi. L’offerta degli inizi include due menu, una selezione di vini dell’enoteca, i prodotti da forno preparati dalla cucina e la Risottiera Emile Henry Ratanà, completa di tutti gli ingredienti necessari alla preparazione del Risotto “Vecchia Milano” per 4 persone. E ancora, le t-shirt del ristorante e tante altre novità allo studio;

 

è possibile acquistare online anche le Gift Card Ratanà per regalare ad amici pranzi e cene , con tutte le modalità che potete scegliere voi
;

 

Ratanà continua ad aderire e riconoscersi nel progetto Slow Food #ripartiamodallaterra, a sostegno della ristorazione di qualità e dei piccoli produttori buoni, puliti e giusti, la mission di sempre del ristorante, oggi più urgente che mai;

 

tra le misure del piano #sicurezzaratanà:
 planning di test sierologici a cadenza periodica per tutto il personale
, impiego quotidiano di mascherine ffp2 per tutti
, sanificazione dell’aria due volte al giorno con macchine ad ozono, professionali e certificate (a differenza dei disinfettanti classicic ome il cloro che rilasciano residui inquinanti, l’ozono si decompone in ossigeno, a vantaggio dell’ambiente e della qualità dell’aria, senza generare effetti collaterali).

Menu consultabile attraverso scansione QR Code con smartphone

Per info

tel. 02.87128855

o cliccare qui 

Ristorante Ratanà

via Gaetano De Castillia 28


 

 

 

Da Mercoledì 3 giugno
Identità Golose (foto11)
Riapre Identità Golose di cui abbiamo scritto qui e qui con un programma fitto. Oltre alle proposte del resident chef, le serate dal mercoledì al sabato un cuoco di rilevanza nazionale, come in pssato proporrà un menu a prezzo fisso comprensivo di vini da accompagnamento.
Ecco il programma

A pranzo


Lo spazio dedicato alla ristorazione di Identità Golose Milano è aperto a pranzo da lunedì a venerdì, dalle 12.30 alle 14.30, con i menu firmati da Andrea Ribaldone che coordina la brigata di cucina diretta ogni giorno dal resident chef Simone Maurelli.

A pranzo il menu prevede una formula business a 35 euro con la possibilità di ordinare à la carte.

 

La cucina degli chef ospiti


La sera, dal mercoledì al sabato, dalle 19.30 alle 22.30, ogni settimana il ristorante ospiterà la cucina di grandi chef, selezionati tra i maggiori protagonisti della scena gastronomica italiana e internazionale. E’ l'occasione di vivere un'esperienza gastronomica unica al prezzo di 75 euro per 4 portate, compresi gli abbinamenti con i vini (e le entrée). Per consulta il calendario e prenotare la  cena cliccare qui.




Le cene alla carta


Le cene del lunedì e del martedì, dalle 19.30 alle 22.30, saranno dedicate alla carta firmata da Andrea Ribaldone e Simone Maurelli. Ci saranno i classici di Identità Golose Milano, come lo Spaghettone Monograno Felicetti nelle varie declinazioni e la Milanese Identità. In più ogni settimana gli chef proporranno piatti inediti e speciali . Sarà possibile gustare anche a cena le pizze di Franco Pepe.

Identità Golose
Via Romagnosi 3

 

VÒCE Aimo e Nadia (foto 12)
Riapre VÒCE di cui abbiamo detto qui con un nuovo menu ispirato al ‘900, per portare in tavola i sapori ispirati alla collezione permanente del Museo delle Gallerie d’Italia. Inoltre, grazie alla partnership siglata con Gusto17, da VÒCE sarà possibile gustare il vero gelato artigianale di qualità ammirando la mostra di Canova – Thorvaldsen. Per prenotare cliccare qui
VÒCE Aimo e Nadia
piazza della Scala 6

 

Da Giovedì 4 giugno

Aimo e Nadia Bistro (foto  13)
Ad accogliere i clienti nel locale, di cui abiamo scritto qui, ci sarà anche il nuovo chef Lorenzo Pesci, under 30, giovane promessa dell’alta gastronomia italiana cresciuto nella brigata di Carlo Cracco che, con il supporto degli Chef Negrini e Pisani, ha dato il suo contributo al menu del Bistro ripensato e impreziosito con alcune novità. Per prenotare clicare qui
Aimo e Nadia Bistro
via Matteo Bandello 14


Terrammare (foto 14) 


Terrammare- la Sicilia di Modica e Scicli a Milano. "Non vediamo l'ora di poter ricominciare, ripartiamo a lavorare con ottimismo anche se il nostro ristorante non aveva neanche 6 mesi dalla chiusura" dichiara lo chef Peppe Barone. "La soluzione per la ripartenza è essere se stessi, raccontando e facendo apprezzare il cibo che meglio ci caratterizza. Per questo stiamo cercando di ottenere un dehors esterno, per poter accogliere ancora meglio i nostri ospiti".


Terrammare, un connubio tra quell'entroterra e il sole e la salinità del mare, per un racconto che fa toccare con mano secoli di culture e tradizioni. 
Il nuovo ristorante al 100% siciliano che esplora la cucina di Modica e Scicli dello chef Peppe Barone e Stefania Lattuca, dopo le esperienza ventennale di Fattoria delle Torri a Modica, di Ammare a Scicli e di 5 anni itineranti nelle sedi italiane di Eataly, approda a Milano. 
 “Sta nascendo negli ultimi 5 anni un movimento di nuova ripresa agricola siciliana dove i giovani hanno iniziato a tornare a casa per coltivare i prodotti locali, autentici; questi sono quelli che vorrei portare sulla tavola di Milano” dichiara Barone. 
“La carta dei vini tocca gran parte del panorama enologico siciliano. Un occhio attento verso i piccoli produttori emergenti e realtà biodinamiche tra le eccellenze di fama internazionale. Immancabile una selezione di bollicine tra spumanti e champagne e uno spazio dedicato alle altre regioni d'Italia e ai vini esteri” racconta Stefania Lattuca.
Il menu:
Tra i piatti più iconici dello chef Peppe Barone la pasta con le sarde che ha rivisitato in chiave moderna; il “risotto milanese portato al mare” simbolo della sintesi tra la cucina siciliana e quella meneghina ovvero carnaroli riserva, zafferano, gamberi bianchi di nassa, limone interdonato e polvere di capperi; il cosciotto di coniglio glassato alla stimpirata, ovvero in agrodolce tipico della caponata; la “milanese secondo noi” che vuole essere una provocazione al classico milanese e il biancomangiare. 
 
Orari:


Tutti i giorni
dalle 12.30 alle 15
dalle 19.30 alle 22.30
Per info 
tel.+39 348.8074828


o cliccare qui  
Terrammare
via Giuseppe Sacchi 8
 

 

Da Giovedì 9 giugno
Il Luogo di Aimo e Nadia
Gli spazi offerti da Il Luogo (nella foto  15 da sinistra Alessandro Negrini, Stefania Moroni e Fabio Pisani) di cui abbiamo scritto qui
daranno la possibilità di poter godere di tre differenti esperienze: sarà possibile, infatti, scegliere se sedersi nella sala centrale, ritrovando il sapore del ritorno alla normalità, oppure scegliere l’esperienza riservata della saletta davanti alla cucina, o – ancora – scegliere l’esperienza più immersiva, cenando nel Theatrum dei Sapori di fronte agli chef al lavoro di cui abbiamo detto qui. Tutto ovviamente sempre in linea con la tradizione e la filosofia di Aimo e Nadia: prodotti rigorosamente italiani, eccellente qualità della materia prima, ricerca dei produttori migliori della penisola e rispetto delle qualità originarie dei cibi.

Per prenotare cliccare qui
Il Luogo di Aimo e Nadia
via Privata Montecuccoli 6

 

Fuori Milano

Aperti

 

Creta Osteria (foto 16)

Picnic Gourmet nel Parco e Degustazione Under 35 sono le proposte per la ripartenza di Creta Osteria. 
Il ristorante di Tenimenti d'Alessandro a Cortona riparte inaugurando il Parco della villa e due nuove proposte per tornare ad assaporare la convivialità in sicurezza.

All'interno dell'azienda Tenimenti d'Alessandro di Cortona il ristorante familiare e raffinato Creta Osteria ha riaperto le porte, insieme al Resort Borgo Syrah.
Per l'occasione Creta arricchisce la proposta dell'osteria con la possibilità di pranzare e cenare all'aperto nel parco dell'azienda e con due nuove formule che ampliano le modalità di fruizione della cucina del ristorante:

Picnic Gourmet, pensato per il pranzo della domenica e Incontri, la degustazione dedicata agli Under 35 al prezzo privilegiato di 35 euro.
"In questa fase di lenta ripresa e riadattamento delle abitudini, abbiamo pensato di recuperare insieme ad amici e clienti il rapporto con la natura e con la socialità in sicurezza e serenità - commenta la direzione di Creta Osteria - proponendo un nuovo modo di sperimentare la nostra cucina gustando il nuovo menù nel parco, sia per un pranzo ed una cena serviti, sia per un picnic";

Degustazione  Under 35 "è invece un progetto nato prima della chiusura e che adesso più che mai vogliamo dedicare ai giovani del nostro territorio".

 

Il Picnic Gourmet, in partenza da domenica 7 giugno, permetterà di godere in socialità e semplicità del pranzo della domenica con una selezione di delizie per il palato, tipiche del picnic ma rielaborate dallo chef di Creta Osteria. Il classico cestino, in abbinamento ai vini di Tenimenti d'Alessandro, sarà servito con tovaglia da stendere nel parco.
Incontri, la degustazione dedicata agli Under 35 è invece una proposta ideata per avvicinare i giovani alla cucina Gourmet del nostro ristorante, con menù di tre portate liberamente scelta dalla carta di Creta Osteria in abbinamento a tre vini dell'azienda Tenimenti d'Alessandro.
Per info

tel. +39 392.0053472
o cliccare qui 
Creta Osteria
Loc. Manzano 15
Cortona (AR)

 

Fud (foto 17)

Riaprono le botteghe di Catania, Palermo e Milano.
"In questi due mesi abbiamo pianto e riso, abbiamo cantato e ballato, ci siamo arrabbiati e abbiamo imparato tanto ma non ci siamo mai persi d'animo, siamo diventati la migliore squadra di sempre."

I ragazzi di Fud saranno, pronti come sempre a sorridere anche sotto la mascherina, ad accompagnare un'ordinazione.

Nelle tre botteghe è tutto pronto per iniziare una nuova sfida: dispositivi personali per i ragazzi di sala e cucina, nuovi cartelli in fuddish per spiegare come entrare nel locale, come ordinare, come andare in bagno e come pagare, distanziamento sociale con meno tavoli e meno coperti. Sarà un nuovo modo di lavorare, sarà un giorno speciale e non sarà facile, inutile negarlo. Ma quello che tutti sono pronti ad affermare è che ognuno metterà tutto il proprio impegno e la propria passione per rialzarsi e ripartire più forti di prima.

 

Il Borro Tuscan Bistro (foto 18) 

Il Borro Tuscan Bistro di Firenze, un vero e proprio concept shop dedicato al gusto, alla cucina toscana e alle materie prime di qualità, e gestito da Andrea Campani, Executive Chef dei ristoranti de Il Borro, è pronto ad accogliere i propri clienti con una nuova proposta gastronomica studiata ad hoc.
Il menu è pensato per una pausa pranzo veloce e gustosa: sarà consegnato direttamente a casa o in ufficio, o potrà essere ritirato presso il locale grazie al servizio di take way.
I clienti che lo desiderano - previa prenotazione - avranno la possibilità di ritirare il proprio pasto e consumarlo comodamente seduti ai tavoli del locale, affacciati sulle rive dell’ Arno. In questo
caso non verrà effettuato il servizio ai tavoli.
L’offerta, che cambierà settimanalmente, include 3 antipasti, 3 primi e 3 secondi piatti ispirati alla tradizione toscana, realizzati con ingredienti stagionali freschi, come le verdure che provengono direttamente dall’Orto biologico de Il Borro e le carni, i formaggi e il pescato forniti da artigiani virtuosi della zona attentamente selezionati.
Tra le proposte: “Battuta di manzo di Calvana, verdure croccanti e mayo allo yogurt”, “Lasagna di zucchine grigliate, polpo e olive”, “Zucche tonde ripiene con pesto di dragoncello” , e tante altre creazioni che riflettono la filosofia de Il Borro, basata su autenticità, recupero delle tradizioni, innovazione e attenzione alla sostenibilità e alla territorialità.
Nelle prossime settimane sono in programma attività e iniziative che andranno ad arricchire l’offerta de Il Borro Tuscan Bistro, sempre svolte nel pieno rispetto delle norme igienico – sanitarie, per garantire ai clienti un’esperienza rilassata e appagante.
Informazioni utili:
Servizio disponibile a pranzo: da lunedì a venerdì. Gli orari ritiro/consegna sono i seguenti, a seconda della
preferenza indicata al momento dell’ordinazione:
- 12:30/14:30 per la consegna a domicilio
- 12:00/15:00 per il ritiro o consumo sul posto
Le ordinazioni possono essere effettuate il giorno stesso tramite:
e-mail cliccando qui 
tel. fisso: +39 055.290423
WhatsApp: + 39 344.0242807
Il Borro Tuscan Bistro 
Lungarno Acciaiuoli 80r
Firenze


Ristorante L’Officina di Villa Prato (foto 19)
“In questi mesi abbiamo creato un luogo sicuro, per voi e per noi, per poterci emozionare nuovamente insieme. Vi aspettiamo, non sapete quanto ci siete mancati.”
Con questo messaggio la famiglia Berta, conosciuta per la produzione di grappa di qualità, ha riaperto le porte di Villa Prato, la storica residenza settecentesca trasformata in esclusivo Relais de Charme e situata nel cuore di Mombaruzzo (AT) tra i saliscendi delle colline Patrimonio Unesco.
Per l’occasione, lo Chef Andrea Cavallo ha creato un menù speciale, che affianca la tradizione piemontese alla creatività e combina varianti di mare con incursioni delle Grappe Berta.

La carta
La carne di vitello fassone battuta al coltello
Il vitello tonnato al punto rosa
Peperone ripieno alla monferrina
Tataky di tonno aromatizzato agli agrumi, pesto di rucola e croccante di sesamo

Aria di primavera
Capasanta tostata alla grappa, purè di fave e prosciutto crudo croccante

 

I nostri plin al sugo di arrosto
Gnocchi di patate al ragù di salsiccia
Risotto Carnaroli asparagi e mazzancolle
Lasagnetta croccante di magro su crema di robiola
Paccheri di Gragnano al ragù di mare

 

Tenerone di vitello al Nizza
Merluzzo su crema di piselli e mais croccante
Petto d’anatra e foisgras scottati al “SoloPerGian” su insalatina di finocchi e melograno
Coniglio grigio di Carmagnola cotto al forno
Sottofiletto scottato pac-choi e cipolla rossa cotta al sale

 

Bunet Monferrino
Semifreddo all’amaretto
Tarte tatin con gelato alla crema
Albicocche confit, gelato allo yogurt e crumble alle mandorle
Frolla cioccolato e frutti rossi
Gelati e sorbetti di nostra produzione

 

Il Ristorante Officina di Villa Prato è aperto tutti i giorni tranne il martedì e il mercoledì.
Per informazioni e prenotazioni  telefonare allo 0141.77003
o cliccare qui.
Ristorante L’Officina di Villa Prato
Via Roma, 15
Mombaruzzo (AT)

 

 

 

Per segnalarci ristoranti, locali o inesattezze scriveteci a redazione@good-mood.it

 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

Photo Credits

Photo 1 : Júlia Orige da Pixabay
Photo 16 : Alberto Blasetti
Articoli Simili
I più letti del mese
TRIENNALE: GILCO IL DESIGN DELLA LEGGEREZZA
Invito in Triennale, il prossimo 15 Novembre 2017, per i 70 anni della Gilco: h 18 conferenza stampa; h 19,30 inaugurazione della mostra “Gilco, il design della leggerezza”. La mostra durerà sino al 10 dicemb... Leggi di più
TEMPO DI SALDI: COSA OCCORRE SAPERE | LE 6 REGOLE PER EVITARE SORPRESE
Da oggi 5 gennaio sono cominciati i saldi in tutte le regioni italiane, eccezion fatta per la Sicilia che aprirà agli sconti a partire da domani 6 gennaio. A Milano, secondo FederModaMilano, gli sconti sono mediamente de... Leggi di più
IL BRAND AGROMONTE, REALTÀ SICILIANA DI PRODOTTI CERTIFICATI BIOLOGICI
Al debutto milanese della linea bio dei suoi capolavori, Carmelo Arestia  (nella foto 2 con la moglie Ida tra le due figlie) ha portato solo il ramo femminile della “sacra famiglia del ciliegino”; mentre a ca... Leggi di più
POP CAKE O MAGIC HAND CARE & MANICURE?
MORELLINO DI SCANSANO DOGA DELLE CLAVULE
L’Azienda Doga delle Clavule si estende nella zona di produzione del Morellino di Scansano su una superficie di oltre 130 ettari dei quali 60 vitati: 20 per la produzione del Morellino di Scansano DOCG, 7 per il Bi... Leggi di più
FLO IN CONCERTO A MARE CULTURALE URBANO
Torna in concerto a mare culturale urbano, il centro di produzione culturale in via Giuseppe Gabetti 15 a Milano, dopo il live di settembre 2016, la cantautrice partenopea FLO, che si esibirà con la sua band il prossimo ... Leggi di più
L’APERITIVO A MILANO SI TINGE DI GIALLO GIALLE&CO.-BAKED POTATOES DAL CUORE ITALIANO
Da Giallo&Co. l’aperitivo a Milano si tinge di giallo. La tipica baked potatoes inglese è perfetta anche (in formato mignon) per un aperitivo all’italiana: salutare, ricco e colorato, disponibile da febbraio,... Leggi di più
WAGASHI, L’ARTE DELLA PASTICCERIA GIAPPONESE
L'wagashi, ossia la pasticceria giapponese, differisce da quella occidentale nella forma e nella sostanza. A spiegarcelo è la chef pasticcera Satomi Fujita, accompagnata dal maestro Yoshikazu Yoshimura in una dimostrazio... Leggi di più
BRERA: INAUGURATO IL SESTO DIALOGO "ATTORNO AGLI AMORI. CAMILLO BOCCACCINO SACRO E PROFANO"
Brera continua a stupire. Dallo scorso 29 marzo 2018, hanno riaperto al pubblico i saloni napoleonici della Pinacoteca con lo straordinario allestimento di sette nuove sale (VIII – IX – X – XI – X... Leggi di più
TEATRO MENOTTI CASA DI BAMBOLA HENRIK IBSEN
Una grande interprete come Valentina Sperlì per il capolavoro di Ibsen. Una lettura moderna e visionaria.Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale Presenta: CASA DI BAMBOLA Henrik Ibsen dall’1 a... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.