22lug 2019
PROSEGUONO LE DEGUSTAZIONI DI VINI AUTOCTONI A MILANO
Proseguono gli incontri milanesi con vini da vitigni autoctoni organizzati da Carlo Schettino fondatore di Winedrops
Articolo di: Michele Pizzillo

All’evento “autoctoni a Milano”, Ornella Bellia di Pramaggiore, ha mandato il figlio Andrea Masat per raccontare l’azienda fondata dal nonno Aurelio e del padre Giovanni; per parlare della nuova doc “Venezia” e, infine, per essere “fedele” all’impostazione data dall’ideatore dell’evento, Carlo Schettino, fondatore dell’azienda di distribuzione Winedrops che prevede addirittura il conto deposito, di Tai e di Incrocio Manzoni.

 

L’azienda vitivinicola di Ornella Bellia, con i suoi circa 80 ettari di vigna tra proprietà e coltivati da “selezionati e fidelizzati conferitori”, è una delle più importanti dell’area Lison Pramaggiore. E, produce tutti i vini previsti dal disciplinare di produzione della doc “Venezia” (dal Pinot grigio allo Chardonnay, dal Cabernet Franc al Cabernet Sauvignon e Merlot), i doc Lison Pramaggiore (Lison docg, Sauvignon, Refosco dal peduncolo rosso); nonché diverse referenze igt “Veneto” (Chardonnay, Pinot grigio, Sauvignon, Cabermet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Malbech, Filo d’era Carmenère, Note di Rosa da Carmenère, Refosco dal peduncolo rosso, Novello, Chardonnay frizzante, oltre a diverse versioni frizzanti).

 

Ed è proprio nella line “Tipici” che poi sono i vini igt “Veneto” dove l’azienda Bellia propone le tre referenze – Incrocio Manzoni 6.0.13, Incrocio Manzoni 6.0.13 vino passito Pensiero d’Amore, Tai – che d’accordo con Schettino ha proposto all’evento milanese. Una scelta dettata dall’originalità dell’iniziativa milanese, che è quella di fare conoscere i vini ottenuti da vitigni autoctoni che per una serie di motivi sono un po' trascurati. Eppure, come dimostra il caso dell’Incrocio Manzoni, dietro questi vitigni c’è spesso una storia avvincente, spesso con qualche personaggio che ha dedicato la propria vita per valorizzare un territorio o un prodotto. Luigi Manzoni è uno di questi: uno studioso che ha formato migliaia di enologi – è stato direttore della Scuola enologica di Conegliano – e, nello stesso tempo, impegnato in un’intensa attività di ricerca, fino ad arrivare agli Incroci che portano il suo nome e catalogati con un numero, visto il gran numero di dossier su cui ha lavorato a partire dal 1924.

 

La famiglia Bellia, nelle proprie vigne impiantate su terreno argilloso calcareo di origine alluvionale, ha scelto il Manzoni bianco, meglio conosciuto come “Incrocio Manzoni 6.0.13”, ottenuto dall’ibridazione di Riesling renano e Pinot bianco. Da questo vitigno i Bellia propongono “Incrocio Manzoni 6.0.13 igt Veneto”: un vino di colore giallo paglierino con riflessi dorati che matura in acciaio sulle fecce nobili. Si tratta di un vino dai profumi delicati tra pera matura, frutta tropicale e sentori floreali; al gusto è di buon corpo, sapido, raffinato e armoniosamente bilanciato fra dolcezza e fragranza acida. Vino adatto per accompagnare piatti di minestre, soufflé di verdure e piatti di pesce.

 

Dalle stesse uve, raccolte perfettamente mature nella seconda decade di settembre, poi appassite per oltre due mesi e pigiate nel mese di dicembre, è prodotto “Incrocio Manzoni 6.0.13 igt Veneto vini passito Pensiero d’Amore”, di colore giallo brillante con riflessi dorati, dai profumi agrumati e sentori di frutta tropicale ma, anche, miele e floreali, su un fondo vanigliato. E’ un vino da meditazione, elegante, dolce, vellutato, sapido, armoniosamente equilibrato tra dolcezza e fragranza acidula.

 

E, poi, c’è l’ottimo Tai, vitigno conosciuto anche come Friulano - erede del Tocai dopo la decisione di non poter utilizzare più questa denominazione -, in purezza, vino maturato in acciaio caratterizzato da un bel colore giallo paglierino con riflessi verdognoli e dagli intensi profumi di fiori di campo. Al palato è fresco, sapido, di facile beva anche per il delicato e persistente sentore di mandorla. E’ sicuramente il classico vino da aperitivo ma, pure, apprezzato come vino da tutto pasto.

 

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
BELVEDERE URBAN GARDEN: DINING EXPERIENCE DURANTE MILANO DESIGN WEEK
Belvedere Vodka, la prima luxury vodka al mondo, celebra le sue radici naturali con la pubblicazione del Manifesto “Be Natural”, che definisce il concetto “essere naturali” di Belvedere. Durante Milano Design Week 2016, ... Leggi di più
SOS ERM ORGANIZZA UN MERCATINO DI BENEFICENZA | ABITI E ACCESSORI A MENO DI 10 EURO
SOS ERM - Emergenza Rifugiati Milano, organizza il suo secondo mercatino di beneficenza Ci saranno tanti vestiti e accessori a piccoli prezzi, fino a un massimo di 10 euro.  Sarà anche un'occasione per comprare i regali ... Leggi di più
14 FEBBRAIO AL RISTORANTE TRUSSARDI ALLA SCALA UNA CENA DA RICORDARE 

Il 14 febbraio al Ristorante Trussardi alla Scala.  L’occasione: San Valentino. Il mood: romantico e raffinato. La location: il Ristorante del Levriero. Il valore aggiunto: le proposte di Chef Conti per un menù da poter... Leggi di più
SOLO, SOLO, SOTTO, SOTTO, FORTE, FORTE | MIRABELLA FRANCIACORTA
Piano, piano e timidamente ci saluta il signor Teresio Schiavi chiedendoci se avessimo bisogno di sapere come accedere all’entrata di Mirabella Franiacorta. Ci troviamo in Franciacorta e stiamo per incontrare Ales... Leggi di più
PASTA E PATATE CON PROVOLONE DEL MONACO
Quadri divini
Quadri e frigoriferi al tempo stesso, più propriamente quadri refrigerati. I soggetti dei quadri sono bottiglie e calici che arredano la cucina così come il soggiorno di casa, ma anche sale di ristoranti, spazi di hotel.... Leggi di più
RITI DI FINE ESTATE: TEMPO DI RIENTRI, TEMPO DI VENDEMMIA
Il primo fine settimana di settembre, quest’anno coincide quasi con la fine del mese di agosto, in pratica con il rientro degli ultimi vacanzieri agostani e la riapertura della totalità degli uffici e degli eserciz... Leggi di più
LA CASTAGNA FRUTTO ENERGETICO E RICCO DI CARBOIDRATI
La castagna è il frutto di una pianta diffusa in tutto il Mediterraneo: un tempo era l’alimento base delle popolazioni di montagna, grazie al suo elevato valore energetico e alla facile conservazione durante tutto il per... Leggi di più
STUFFER PRESENTA I NUOVI WÜRSTEL VEGETARIANI A BASE DI FRUMENTO!
Continuano le novità in casa Stuffer che amplia la gamma “Stuffer per Vegetariani” lanciando sul mercato i “Würstel Vegetali”, una leggera  e gustosa novità a base di frumento. L’azienda Stuffer di Bolzano amplia la gam... Leggi di più
L’INSETTO NEL PIATTO, ORA ANCHE IN ITALIA
Con il 2018 l’Italia si apre ufficialmente agli insetti e gli appassionati più coraggiosi avranno modo di provare quello che è stato definito il cibo del futuro. Novel food: anche i foodie non sono pronti agli inse... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.