03apr 2024
I nuovi vini del Gruppo Meregalli
Articolo di: CityLightsNews

I cataloghi di Meregalli Wines e Visconti43 del Gruppo Meregalli si arricchiscono: numerose le novità che entrano a far parte dei 2 listini dai primi mesi del 2024 per completare la gamma e continuare il processo di
premiumization.

 


Meregalli Wines


Maison Trenel
Maison Trénel affonda le sue radici in Borgogna nel 1928, quando Henri Claudius Trénel decide di iniziare a produrre vini e liquori. Diviene subito punto di riferimento nel panorama vinicolo francese e nel 2015 diventa proprietà di M. Chapoutier. Situata nella zona meridionale della Borgogna, a Charnay-lès-Mâcon, un territorio che negli ultimi anni sta riscuotendo un grande successo anche grazie al meticoloso lavoro portato avanti da cantine come questa.

 

I principali vitigni utilizzati nella produzione delle etichette di Trénel sono Chardonnay e Gamay oltre a una piccola percentuale di Pinot Noir e Aligoté, da cui nascono:

Pouilly - Vinzelles “Les Quarts”, è uno Chardonnay in purezza, invecchia in botti di rovere francese per 12 mesi. Al naso è espressivo e intenso, con aromi fruttati di pesca e agrumi, che col tempo si uniscono a pane tostato e burro.

Coteaux Bourguignons, 100% Gamay, macera a grappolo intero per 8-10 giorni prima della pressatura e della fermentazione in tini. Al naso emergono note di piccoli frutti rossi e neri uniti a spezie, sullo sfondo sentori di pietra e di ciliegia.

Crémant de Bourgogne, unica etichetta di Trenel a catalogo che unisce Chardonnay e Gamay a Pinot Noir e Aligoté. Affina sui lieviti dai 12 ai 24 mesi. Al palato è complesso e rotondo, emergono note di fiori bianchi e di pasticceria con un lieve ricordo di torrone.


Château Climens

Situato nella zona meridionale di Bordeaux, più precisamente a Barsac, il nome Château Climens appare per la prima volta in un documento del 1547. Nel corso del tempo la proprietà è passata nelle mani di diverse famiglie, ma è solo con la terza che, nel 1855, ottiene la classificazione di Premier Cru.

 

Da sempre i 29 ettari vitati sono coltivati totalmente a Sémillon, che in questo terroir ineguagliabile
esprime al meglio l’eleganza e la complessità che lo contraddistingue. Dal 2010 si pratica con coraggio l’agricoltura biodinamica, che ha rafforzato le viti e accentuato le caratteristiche dei vini, come vivacità e verticalità.
Asphodèle e Petite Lily (foto 2) sono vini versatili, caratterizzati da note minerali tipiche di un
suolo calcareo, spiccano per eleganza e purezza. Queste le due novità di questo storico château
inserite a listino.

 

Château de Cruzeau
Nella parte meridionale della AOC Pessac-Léognan nasce Château de Cruzeau: le sue origini risalgono al XVII secolo e il suo fondatore è Jacques de Cruzeau, famoso avvocato bordolese e produttore di vino. Nel 1973 André Lurton scopre la proprietà, intuisce il potenziale dei suoi vigneti e dei suoi terreni ghiaiosi e decide quindi di acquistarla per darle nuova vita. A catalogo Meregalli Wines si inserisce Château de Cruzeau (foto 3), un Sauvignon Blanc in purezza, equilibrato e fruttato, con una piacevole freschezza sul finale.

 

 


Visconti 43

 

Boveri Luigi
La cantina sorge nel 1992 quando Luigi Boveri decide di convertire l’azienda agricola di famiglia per dedicarsi alle varietà autoctone del territorio. Il punto di partenza del suo lavoro è la valorizzazione del Timorasso seguito dalla Barbera, altra protagonista dei Colli Tortonesi.

 

A completare i 28 ettari di vitigni anche Croatina e Cortese. La filosofia aziendale mescola abilmente le tradizioni di queste terre con le nuove tecnologie. Un territorio dal grandissimo potenziale che si afferma tra i migliori del Piemonte, soprattutto per quanto riguarda i vini bianchi, come dimostrato da ogni etichetta di Luigi Boveri.

 

Punto di forza dell’azienda è il Timorasso presente in purezza nel Derthona (foto 4) e in Filari di Timorasso, referenze dal profumo intenso, equilibrato e fruttato.

 

 

Domaine Tournon

 

Ad ampliare la sezione “estero” del listino V43 arriva Tournon, cantina nata nel 1997 per volontà di Michel Chapoutier in Australia, nello stato di Victoria. La diversità del terroir e il know how aziendale hanno permesso di creare grandi vini, in pieno stile Chapoutier ma con le varietà tipiche del Rodano: Viognier, Marsanne, Riesling, Chardonnay, Shiraz, Cabernet Sauvignon e Grenache.

 

Perla a catalogo Visconti43 è Lady's Lane Vineyard Heathcote Shiraz (foto 5), shiraz in purezza invecchiato in botti di rovere francese per 14 mesi. Al naso ha complessi aromi di ribes rosso, cuoio, olive, incenso e curry, un vino potente e generoso con forti note speziate e buon tannino.

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
MERCATINO DEL RI-USO IN TOUR, DOMENICA 2 GIUGNO A TRAVACÒ SICCOMARIO
Cultura del Ri-Uso e festa per celebrare i 10 anni de Il Girasole: alle porte di Pavia domenica di festa all’insegna del flower power e della sostenibilità. Woodstock alle porte di Pavia, nei pressi del Ponte Cope... Leggi di più
LE PIZZE D’AUTORE DI LIEVITÀ VETRA: PIZZE GOURMET AD ALTA DIGERIBILITÀ
Il marchio Lievità,  che conta cinque locali a Milano, ha recentemente aperto una nuova pizzeria in Piazza Vetra sotto il porticato del Vetra Buinding.     Le pizze   La pizzeria, come le altre del brand, si qualifi... Leggi di più
ECHI DI FRANCIA: CÔTES DES ROSES DI GERARD BERTRAND IN ITALIA CON VALDO
Côte des Roses di Gérard Bertrand  è il simbolo dell’art de vivre nel sud della Francia, fa parte di una realtà enologica con un fatturato di 175 milioni di euro ed è distribuito in oltre 110 Paesi nel mondo. Impor... Leggi di più
TORNA VIN-o-TON: MUSICA CLASSICA ALLA TENUTA ALOIS LAGEDER
In anteprima sarà presentata l’opera della compositrice olandese Mathilde Wantenaar (foto 1), "Songs of Transience".   Il concerto si inserisce in un più ampio programma che vedrà intrecciarsi musica, vino e cibo... Leggi di più
Don Papa Experience Lab
È il tema Materia Natura ad aver convinto Don Papa il Rum filippino (foto 1) a partecipare per la prima volta al Fuorisalone 2024 creando un’oasi dove natura, design, arte, sapore, musica si intersecano in un&rsquo... Leggi di più
CENA AL MUSEO ARRIVA A “LEONARDO & WARHOL. THE GENIUS EXPERIENCE”
Cena al museo. Una speciale Cena all’interno della prima mostra immersiva con opere originali.  A partire dal 15 Marzo, ogni weekend, speciali Cene al Museo all’interno di “Leonardo & Warhol. The Geniu... Leggi di più
Cinque Calici di bollicine per brindare a Pasqua
Le bollicine non hanno stagione, sono sempre adeguate e gradite in ogni periodo dell’anno. Ma vi sono alcune occasioni in cui diventano imprescindibili, soprattutto nei momenti celebrativi, per festeggiare un event... Leggi di più
IL SALTO DELL’UVA NELLA TRAMOGGIA E LE ANIME DEI VINI EMILIA WINE
È tutto nato per il rumore che fa l’uva. Swiscc o tu tun . Emilia Wine vuole contraddistinguere il territorio Ca’ Besina, Metodo Classico dal vitigno Spergola 6 anni di posa su lieviti sboccatura 2021 Si ini... Leggi di più
CALDO FREDDO DI PENNE AL NERO E CRUDITÀ DI CALAMARI E GAMBERI
Colline Albelle: l’interpretazione del vino di Julian Reneaud
Colline Albelle  è una giovane azienda toscana con sede nel comune di Riparbella, borgo medievale in provincia di Pisa, nata dall’incontro di Julian Reneaud (foto 1), agronomo ed enologo, con due produttrici di vin... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.