02apr 2024
Il Barolo con i grandi vini di Langa e il Derthona a Milano
Articolo di: Fabiano Guatteri

I produttori della Strada del Barolo e grandi vini di Langa,  e di Terre di Derthona hanno proposto una selezione delle proprie etichette in un evento tenutosi a Milano (abbiamo segnalato l'evento qui).

 

È stata l’occasione per degustare grandi rossi come Barolo e Langhe Nebbiolo, insieme con il Derthona, bianco dalle caratteristiche uniche che qualcuno vorrebbe paragonare a quelle di un vino rosso.

 

Pertanto abbiamo potuto degustare vini molto caratterizzati meritevoli di grande considerazione e abbiamo selezionato le sei etichette che ci hanno maggiormente emozionato.

 

 

 


Terre Derthona

 

 


Derthona Colli Tortonesi Timorasso DOC 2021 Cantina di Tortona (foto 1)

 
È prodotto con le uve di due vigneti, uno a Veguzzolo e l’altro a Tortona, che hanno mediamente 15 anni di età. La vinificazione è tradizionale in bianco con criomacerazione, senza impiego di legni. In degustazione una bottiglia con tappo a vite rifinito con una membrana di media porosità. È stato scelto il tappo a vite perché ritenuto il più adatto a estrarre gli aromi del Timorasso e l’ideale per un lungo affinamento. Nel calice profuma di frutta come la pesca, di erbe aromatiche con nuance di pietra focaia. In bocca freschezza e note saline definiscono il sorso.

 

 


Filari di Timorasso Colli Tortonesi Timorasso DOC 2021 Luigi Boveri (foto 2)

 

È prodotto con uve di vent’anni di età radicate in terreno marnoso calcareo pressate in modo soffice; il mosto, filtrato, fermenta a temperatura controllata. Il vino matura un anno in acciaio e riposa un anno in bottiglia. Ha la potenza e la capacità di invecchiamento di un vino rosso.
Profuma di ananas, di pompelmo e di fiori gialli con piacevoli sfumature minerali. Il gusto è pieno ed elegante, di grande equilibrio e intensità ed evolve nel tempo.

 

 

 

Il Montino Cotti Tortonesi DOC Timorasso 2021 La Colombera(foto 3)

 

È il Timorasso più espressivo della casa e nasce da un unico vigneto, un cru a 250 metri di altitudine, che dimora in terreni calcarei, sassosi. La vinificazione e la maturazione avvengono in acciaio. Per quanto sia un vino da apprezzare a partire dai 4-5 anni di età sin da giovane esprime sfumature minerali e altre note terziarie. Al naso è intenso con sentori di erbe aromatiche e spiccata mineralità olfattiva. In bocca si rivela intenso, verticale, minerale, salino con leggere note di idrocarburi e finale lungo.

 

 

 


Strada del Barolo e grandi vini di Langa

 

 

 

 

Cannubi Barolo DOCG 2020 Podere Einaudi (foto 4)

 

Cannubi è una Menzione Geografica Aggiuntiva MGA* con una superfice di circa 14 ettari, che include la parte centrale e la sommità dell’omonima collina.
La vinificazione avviene in vasi vinari d’acciaio e di cemento vetrificato, con controllo della temperatura di fermentazione, e con fermentazione, macerazione e svinatura dopo 22-25 giorni; il vino è quindi elevato in botti grandi di rovere francese di 30 e 50 ettolitri. In quest’annata il 15% delle uve è stata sottoposta a micromacerazione carbonica a grappolo intero, per comunicare nuance vegetali- erbacee al vino che è fruttato, pieno, caratterizzato da balsamicità e mineralità, con ben dichiarate note speziate di pepe nero e bianco, grande freschezza e finezza.

 

 


Perbacco Langhe Nebbiolo DOC 2021 Vietti (foto 5)

 

Perbacco è uno dei vini più rappresentativo della casa, un baby Barolo per l’interessante rapporto qualità prezzo e perché spesso viene confuso con il Barolo per complessità e struttura. Nasce dall’assemblaggio di diversi vigneti distribuiti in tutta la zona di produzione del Barolo; ogni partita è vinificata separatamente e dopo ripetuti assaggiate vengono scelti i vini della cuvée. Dopo essere stato elevato in barrique e in botte grande per 18-20 mesi, l’assemblamento avviene in acciaio quindi affina in bottiglia. Possiede un frutto elegante e spiccato, un tannino importante che gli permette di affinare e di esprimersi al meglio anche dopo anni di bottiglia. Si stappa quando si vuole bere un buon bicchiere di Nebbiolo senza dover aspettare un’occasione speciale. Il Langhe Nebbiolo è il punto di partenza per scoprire il vitigno, la denominazione e tutto quello che è il modo del Nebbiolo.

 

 

 

Serradenai Barolo DOCG 2020 Dosio Vigneti (foto 6)


Serradenai è una Menzione Geografica Aggiuntiva MGA* con la più elevata altitudine della zona DOCG Barolo. Serradenai Dosio è prodotto con uve nebbiolo di vigneti di circa 40 anni di età che dimorano a 350 - 480 metri di l’altitudine. Dopo la raccolta e la diraspa-pigiatura il mosto macera sulle bucce a 25-26 °C per 50-60 giorni. Il vino è quindi elevato in botti grandi di legno per almeno 18 mesi. Al naso si evidenziano profumi floreali di rosa, di viola e di ciliegia cui si uniscono note balsamiche. In bocca è armonico, equilibrato grazie all’equilibrio tra acidità e tannini.

 

 


*Menzione Geografica Aggiuntiva MGA corrispondente al termine Cru francese,
ed è una zona ufficialmente delimitata, in questo caso all’interno della DOCG Barolo, per sottolineare il forte legame del vino con il territorio.

1

2

3

4

5

6

7

Photo Credits

Photo 7 : Photo Mix da Pixabay
Articoli Simili
I più letti del mese
MERCATINO DEL RI-USO IN TOUR, DOMENICA 2 GIUGNO A TRAVACÒ SICCOMARIO
Cultura del Ri-Uso e festa per celebrare i 10 anni de Il Girasole: alle porte di Pavia domenica di festa all’insegna del flower power e della sostenibilità. Woodstock alle porte di Pavia, nei pressi del Ponte Cope... Leggi di più
ECHI DI FRANCIA: CÔTES DES ROSES DI GERARD BERTRAND IN ITALIA CON VALDO
Côte des Roses di Gérard Bertrand  è il simbolo dell’art de vivre nel sud della Francia, fa parte di una realtà enologica con un fatturato di 175 milioni di euro ed è distribuito in oltre 110 Paesi nel mondo. Impor... Leggi di più
LE PIZZE D’AUTORE DI LIEVITÀ VETRA: PIZZE GOURMET AD ALTA DIGERIBILITÀ
Il marchio Lievità,  che conta cinque locali a Milano, ha recentemente aperto una nuova pizzeria in Piazza Vetra sotto il porticato del Vetra Buinding.     Le pizze   La pizzeria, come le altre del brand, si qualifi... Leggi di più
TORNA VIN-o-TON: MUSICA CLASSICA ALLA TENUTA ALOIS LAGEDER
In anteprima sarà presentata l’opera della compositrice olandese Mathilde Wantenaar (foto 1), "Songs of Transience".   Il concerto si inserisce in un più ampio programma che vedrà intrecciarsi musica, vino e cibo... Leggi di più
Don Papa Experience Lab
È il tema Materia Natura ad aver convinto Don Papa il Rum filippino (foto 1) a partecipare per la prima volta al Fuorisalone 2024 creando un’oasi dove natura, design, arte, sapore, musica si intersecano in un&rsquo... Leggi di più
CENA AL MUSEO ARRIVA A “LEONARDO & WARHOL. THE GENIUS EXPERIENCE”
Cena al museo. Una speciale Cena all’interno della prima mostra immersiva con opere originali.  A partire dal 15 Marzo, ogni weekend, speciali Cene al Museo all’interno di “Leonardo & Warhol. The Geniu... Leggi di più
Cinque Calici di bollicine per brindare a Pasqua
Le bollicine non hanno stagione, sono sempre adeguate e gradite in ogni periodo dell’anno. Ma vi sono alcune occasioni in cui diventano imprescindibili, soprattutto nei momenti celebrativi, per festeggiare un event... Leggi di più
IL SALTO DELL’UVA NELLA TRAMOGGIA E LE ANIME DEI VINI EMILIA WINE
È tutto nato per il rumore che fa l’uva. Swiscc o tu tun . Emilia Wine vuole contraddistinguere il territorio Ca’ Besina, Metodo Classico dal vitigno Spergola 6 anni di posa su lieviti sboccatura 2021 Si ini... Leggi di più
CALDO FREDDO DI PENNE AL NERO E CRUDITÀ DI CALAMARI E GAMBERI
Colline Albelle: l’interpretazione del vino di Julian Reneaud
Colline Albelle  è una giovane azienda toscana con sede nel comune di Riparbella, borgo medievale in provincia di Pisa, nata dall’incontro di Julian Reneaud (foto 1), agronomo ed enologo, con due produttrici di vin... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.