27apr 2024
La piastra, la bistecca fiorentina e la cottura appropriata
Articolo di: Fabiano Guatteri
Tempo di realizzazione : 10 minuti

Procedimento

Per cuocere la bistecca abbiamo utilizzato una piastra (bistecchiera)  di ghisa.

 

 


Estraete la bistecca dal frigo con largo anticipo in modo che si ambienti (foto 1).

Scaldatela piastra.


Asciugate la fiorentina  con molta cura da entrambe le parti utilizzando carta assorbente alimentare.

 

 

 


Quando piastra è molto calda adagiatevi sopra la fiorentina che aderirà al recipiente attaccandovisi; non cercate di staccarla o di spostarla sin quando non si scollerà senza intervenire, sin quando cioè non avrà luogo la Reazione di Maillard. Perché ciò avvenga la bistecca deve essere messa a cuocere, come detto,  asciutta e la piastra deve essere a sua volta molto calda, almeno 140 °C.

 

 

 

 

 

 

 

Ruotate la bistecca di 90 gradi, e lasciatela cuocere un minuto in modo da formare la caratteristica quadrettatura.

 

 

 

 

 

 

 

Con la fiamma sempre al massimo voltate la bistecca  e procedete esattamente come per la prima fase della cottura ruotando la bistecca di 90° quando si sarà staccata (foto 2).

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbassate la fiamma e fate cuocere la bistecca 1-2 minuti per lato se la volete al bleu, ossia internamente cruda, diversamente proseguite la cottura a fiamma moderata per evitare bruciature.

Mettete la bistecca ritta per terminarne la cottura (foto 3).

 

 

 

 

 

 

 

Con il termometro verificate la temperatura interna, noi abbiamo concluso la cottura a 45 °C ossia al bleu (foto 4); se la preferite al sangue portatela a 50 °C, per la cottura media 55-60 °C e a 65 °C se la preferite ben cotta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scalzate il filetto e il controfiletto con un coltello, affettateli, salate e servite la bistecca (foto 5).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In merito alla salatura, per quanto sia consigliato salare la carne solo a fine cottura perché il sale, essendo igroscopico, estrae in superficie la fase liquida della carne bagnandola, in realtà i tempi di cottura sono così brevi che potete decidere di salarla prima.

 

Potete ungere la carne con olio per una trasmissione più omogenea del calore.

 

Rispetto alla credenza che la crosticina formatasi in cottura  impermeabilizzi la carne, come voleva una teoria formulata nell’Ottocento e successivamente confutata in quanto scientificamente infondata, abbiamo scritto qui.

 

 

Ingredienti per 2 persone

1 bistecca fiorentina di 1,2 kg
sale

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
MERCATINO DEL RI-USO IN TOUR, DOMENICA 2 GIUGNO A TRAVACÒ SICCOMARIO
Cultura del Ri-Uso e festa per celebrare i 10 anni de Il Girasole: alle porte di Pavia domenica di festa all’insegna del flower power e della sostenibilità. Woodstock alle porte di Pavia, nei pressi del Ponte Cope... Leggi di più
LE PIZZE D’AUTORE DI LIEVITÀ VETRA: PIZZE GOURMET AD ALTA DIGERIBILITÀ
Il marchio Lievità,  che conta cinque locali a Milano, ha recentemente aperto una nuova pizzeria in Piazza Vetra sotto il porticato del Vetra Buinding.     Le pizze   La pizzeria, come le altre del brand, si qualifi... Leggi di più
ECHI DI FRANCIA: CÔTES DES ROSES DI GERARD BERTRAND IN ITALIA CON VALDO
Côte des Roses di Gérard Bertrand  è il simbolo dell’art de vivre nel sud della Francia, fa parte di una realtà enologica con un fatturato di 175 milioni di euro ed è distribuito in oltre 110 Paesi nel mondo. Impor... Leggi di più
TORNA VIN-o-TON: MUSICA CLASSICA ALLA TENUTA ALOIS LAGEDER
In anteprima sarà presentata l’opera della compositrice olandese Mathilde Wantenaar (foto 1), "Songs of Transience".   Il concerto si inserisce in un più ampio programma che vedrà intrecciarsi musica, vino e cibo... Leggi di più
Don Papa Experience Lab
È il tema Materia Natura ad aver convinto Don Papa il Rum filippino (foto 1) a partecipare per la prima volta al Fuorisalone 2024 creando un’oasi dove natura, design, arte, sapore, musica si intersecano in un&rsquo... Leggi di più
CENA AL MUSEO ARRIVA A “LEONARDO & WARHOL. THE GENIUS EXPERIENCE”
Cena al museo. Una speciale Cena all’interno della prima mostra immersiva con opere originali.  A partire dal 15 Marzo, ogni weekend, speciali Cene al Museo all’interno di “Leonardo & Warhol. The Geniu... Leggi di più
Cinque Calici di bollicine per brindare a Pasqua
Le bollicine non hanno stagione, sono sempre adeguate e gradite in ogni periodo dell’anno. Ma vi sono alcune occasioni in cui diventano imprescindibili, soprattutto nei momenti celebrativi, per festeggiare un event... Leggi di più
IL SALTO DELL’UVA NELLA TRAMOGGIA E LE ANIME DEI VINI EMILIA WINE
È tutto nato per il rumore che fa l’uva. Swiscc o tu tun . Emilia Wine vuole contraddistinguere il territorio Ca’ Besina, Metodo Classico dal vitigno Spergola 6 anni di posa su lieviti sboccatura 2021 Si ini... Leggi di più
CALDO FREDDO DI PENNE AL NERO E CRUDITÀ DI CALAMARI E GAMBERI
Colline Albelle: l’interpretazione del vino di Julian Reneaud
Colline Albelle  è una giovane azienda toscana con sede nel comune di Riparbella, borgo medievale in provincia di Pisa, nata dall’incontro di Julian Reneaud (foto 1), agronomo ed enologo, con due produttrici di vin... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.