30mar 2024
Menu di Pasqua: le ricette
Articolo di: Laura Biffi

Un menu pasquale altoatesino

Ricette di o ispirate da Pur Sudtirol 


Bruschetta di fragole e formaggio (foto 1)
Ingredienti per 4 persone:

1 baguette, tagliata a fette
250 g di asparagi bianchi, mondati, sbucciati e tagliati a pezzetti
200 g di fragole, lavate e tagliate a dadini
2 cucchiai di olio d'oliva extra vergine
1 spicchio d'aglio, tagliato a metà
basilico fresco, tritato grossolanamente
1 cucchiaino di aceto balsamico
sale e pepe nero macinato fresco
100 g di formaggio fresco


Preriscaldare il forno a 180 °C e distribuire le fette di baguette su una teglia.
Tostare le fette di baguette nel forno per circa 5-10 minuti fino a doratura, poi toglierle e lasciarle raffreddare leggermente.
Nel frattempo, portare a ebollizione una pentola d’acqua e cuocere gli asparagi per 3-5 minuti fino a quando sono al dente. Poi scolarli.
Strofinare le fette di baguette con lo spicchio d'aglio tagliato a metà e spalmare leggermente con il formaggio fresco.
In una ciotola, mescolare gli asparagi, le fragole, l'aceto balsamico, il basilico, sale e pepe.
Distribuire uniformemente il misto di asparagi e fragole sulle fette di baguette.
Scaldare nuovamente le bruschette nel forno poco prima di servire o gustarle a temperatura ambiente

 

 

Involtini di sfoglia agli asparagi e speck (foto 2)


Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia (circa 270 g)
500 g di asparagi verdi
10 fette di speck tagliate sottili
1 uovo sbattuto (per il rivestimento)
sale e pepe
Parmigiano Reggiano grattugiato fresco, da cospargere sopra

 

Preriscaldare il forno a 200 °C (forno ventilato 180 °C).

Lavare gli asparagi verdi, tagliare le estremità legnose e, se necessario, dimezzare i gambi se sono molto lunghi.

Stendere la pasta sfoglia su un piano di lavoro leggermente infarinato e tagliarla in quadrati (larghi e lunghi circa 5 cm).

Disporre due fette di speck e due o tre asparagi in diagonale su ogni quadrato di pasta sfoglia, cospargere di formaggio grattugiato e chiudere le estremità opposte del quadrato.

Disporre gli asparagi avvolti su una teglia rivestita di carta da forno.

Spennellare gli involucri di pasta sfoglia con l'uovo sbattuto.

Salare e pepare.

Cuocere in forno preriscaldato per circa 15-20 minuti, finché la pasta sfoglia non sarà dorata e croccante.
Servite gli asparagi con speck in pasta sfoglia caldi come antipasto abbinato a salse leggere o a un'insalata fresca di contorno.

 

 

Schluzkrapfen di segale, formaggio e aglio orsino (foto 3)

Ingredienti per 4 persone:
Per l’impasto:
250 g di farina di frumento
250 g di farina di segale
1 uovo
circa 150 ml di acqua
sale
Per il ripieno:
200 g di aglio orsino fresco, lavato e tritato finemente
250 g di ricotta
50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
sale e pepe
noce moscata, grattugiata fresca
Per servire:
20-30 g di burro
formaggio stagionato, grattugiato
erbe aromatiche

 

Per l'impasto, mescolare in una ciotola la farina di frumento, la farina di segale, l’uovo, l'acqua e un pizzico di sale fino a ottenere un impasto liscio. Lasciare riposare l'impasto coperto per circa 30 minuti.
Per il ripieno, mescolare l'aglio orsino con la ricotta, il formaggio duro, sale, pepe e una presa di noce moscata in una ciotola. Assaggiare e, se necessario, aggiustare di condimento.
Stendere l'impasto su una superficie infarinata fino a ottenere uno spessore sottile e ritagliare dei dischi con un diametro di circa 8 cm.
Mettere un cucchiaino di ripieno di aglio orsino e ricotta su ogni disco. Inumidire i bordi dell'impasto, piegarlo sopra il ripieno e premere i bordi per sigillare gli Schluzkrapfen.
Portare a ebollizione dell'acqua salata in una pentola grande. Cuocere gli Schluzkrapfen per circa 3-4 minuti, fino a che non salgono in superficie.
Togliere gli Schluzkrapfen dall'acqua con una schiumarola e lasciarli sgocciolare nello scolapasta.
Per servire, in una padella, sciogliere il burro e saltare gli Schluzkrapfen fino a che non diventano leggermente dorati.
Impiattare gli Schluzkrapfen con il formaggio grattugiato e le erbe aromatiche, e servire immediatamente.

 

Involtini di manzo alla senape, speck e tris di verdure (foto 4)

Ingredienti per 4 persone:
4 fette sottili di carne di manzo (circa 100 g ciascuna)
4 cucchiaini di senape
4 fette di speck
2 cipolle, tagliate ad anelli
4 piccoli cetrioli sott'aceto, tagliati a listarelle
sale e pepe
olio per soffriggere
250 ml di brodo di manzo
1 foglia di alloro
alcune coccole di ginepro


Stendere le fette di manzo su una superficie di lavoro, spalmarle con la senape, e condire con sale e pepe. Su ogni fetta posizionare una fetta di speck, alcuni anelli di cipolla e un cetriolo sott'aceto. Arrotolare gli involtini e fissarli con spago da cucina o aghi per involtini.
In una casseruola, riscaldare l'olio e rosolare bene gli involtini uniformemente. Poi, bagnare con il brodo di manzo, aggiungere la foglia di alloro e le coccole di ginepro. Lasciar cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti, fino a quando non saranno teneri.
Mentre gli involtini stanno cuocendo, preparare i contorni (vedi sotto).
Togliere gli involtini dalla casseruola, filtrate il sugo, assaggiare e, se necessario, addensare.
Servire gli involtini di manzo con i contorni scelti

Contorni in abbinamento:
Piselli: 300 g di piselli surgelati o freschi, cotti al vapore o bolliti
Verdure al forno: Verdure miste (carote, zucchine, peperoni) tagliate a pezzi, preventivamente marinate con olio d'oliva, sale e erbe aromatiche e lasciate riposare per un’ora, poi cotte in forno a 200°C per circa 20-25 minuti.
Purè di patate: 600 g di patate, cotte e schiacciate con 60 ml di latte e 35 g di burro, condite con sale e noce moscata, per i più golosi aggiungere alla fine mescolando bene Parmigiano Reggiano grattugiato o scaglie di formaggi di montagna ( Fontina Valdostana, Bitto, Casera o formaggi di malga )

 

 

Ciambella pasquale (foto 5)

Ingredienti:
500 g di farina
1 cubetto di lievito di birra fresco (25 g)
200 ml di latte tiepido
75 g di zucchero
sale
1 uovo
75 g di burro morbido
scorza grattugiata di un limone
zucchero semolato da cospargrere
1 tuorlo, sbattuto, per ricoprire


Setacciare la farina in una ciotola capiente e formare una fontana nel centro.
Sbriciolare il lievito nel centro della fontana, mescolare con un cucchiaino di zucchero e il latte tiepido. Spargere con parte della farina e lasciare lievitare in un luogo caldo per circa 15 minuti.
Aggiungere il resto dello zucchero, una presa di sale, l'uovo, il burro morbido e la scorza di limone al preimpasto. Impastare il tutto fino a ottenere una pasta liscia ed elastica.
Coprire l'impasto e lasciarlo lievitare in un luogo caldo per circa 1 ora, fino a quando non sarà aumentato notevolmente di volume.
Mettere la pasta lievitata su una superficie infarinata, impastare brevemente e formare un lungo filone.
Con il filone formare una corona e saldare le estremità premendole.
Disporre la corona su una teglia rivestita di carta da forno, coprire e lasciare lievitare nuovamente per circa 30 minuti.
Preriscaldare il forno a 180 °C (forno ventilato 160 °C).
Spennellare la corona con il tuorlo d'uovo sbattuto e cospargerla di zucchero semolato.
Cuocere nel forno preriscaldato per circa 20-25 minuti, finché la corona non sarà dorata.

 

 

Panna cotta crumble e fragole (foto 6)


Ingredienti per 4 persone:

Per il crumble:
80 g di biscotti Digestive
50 g burro

Per la panna cotta:
500 ml di panna fesca
100 g di zucchero
i semi di 1 baccello di vaniglia
3 fogli di gelatina

Per la salsa di fragole:
300 g di fragole fresche
50 g di zucchero
1 ml di succo di limone
1 foglio di gelatina

 

Per il crumble:

Preparare quattro bicchieri da dessert.

Sbriciolare i biscotti disponendoli tra due fogli di carta da forno e pressandoli con un matterello fino a quando non sono ridotti in briciole fini. Fondere il burro in una casseruola, tostarvi i biscotti sbriciolati e lasciarli raffreddare, quindi distribuirlo nei bicchieri.

Per la panna cotta, ammorbidire la gelatina mettendola in ammollo per 10 minuti in acqua fredda.

Scaldare lentamente la panna, lo zucchero e i semi di vaniglia in una casseruola, mescolando fino a quando lo zucchero non si è completamente sciolto. Non portare a ebollizione. Lasciar riposare per circa 10 minuti.

Strizzare la gelatina ammorbidita e scioglierla nella panna calda. Filtrare il composto attraverso un setaccio fine in una ciotola.

Versare la panna nei bicchieri e lasciar rassodare in frigorifero per 3-4 ore.

Per la salsa di fragole, lavare, pulire e frullare le fragole con lo zucchero e il succo di limone fino a ottenere un purè fine. Passare il composto attraverso un setaccio.

Ammorbidire la gelatina per la salsa di fragole mettendola in ammollo per 10 minuti in acqua fredda, strizzarla e scioglierla in un piccolo tegame a fuoco basso. Mescolarvi qualche cucchiaio di purè di fragole, poi unire questo composto al resto del purè.

Distribuire la salsa di fragole sui bicchieri con la panna cotta e lasciar raffreddare il tutto per almeno 4 ore, meglio se per tutta la notte.

Servire freddo

 

1

2

3

4

5

6

Articoli Simili
I più letti del mese
MERCATINO DEL RI-USO IN TOUR, DOMENICA 2 GIUGNO A TRAVACÒ SICCOMARIO
Cultura del Ri-Uso e festa per celebrare i 10 anni de Il Girasole: alle porte di Pavia domenica di festa all’insegna del flower power e della sostenibilità. Woodstock alle porte di Pavia, nei pressi del Ponte Cope... Leggi di più
ECHI DI FRANCIA: CÔTES DES ROSES DI GERARD BERTRAND IN ITALIA CON VALDO
Côte des Roses di Gérard Bertrand  è il simbolo dell’art de vivre nel sud della Francia, fa parte di una realtà enologica con un fatturato di 175 milioni di euro ed è distribuito in oltre 110 Paesi nel mondo. Impor... Leggi di più
LE PIZZE D’AUTORE DI LIEVITÀ VETRA: PIZZE GOURMET AD ALTA DIGERIBILITÀ
Il marchio Lievità,  che conta cinque locali a Milano, ha recentemente aperto una nuova pizzeria in Piazza Vetra sotto il porticato del Vetra Buinding.     Le pizze   La pizzeria, come le altre del brand, si qualifi... Leggi di più
TORNA VIN-o-TON: MUSICA CLASSICA ALLA TENUTA ALOIS LAGEDER
In anteprima sarà presentata l’opera della compositrice olandese Mathilde Wantenaar (foto 1), "Songs of Transience".   Il concerto si inserisce in un più ampio programma che vedrà intrecciarsi musica, vino e cibo... Leggi di più
Don Papa Experience Lab
È il tema Materia Natura ad aver convinto Don Papa il Rum filippino (foto 1) a partecipare per la prima volta al Fuorisalone 2024 creando un’oasi dove natura, design, arte, sapore, musica si intersecano in un&rsquo... Leggi di più
CENA AL MUSEO ARRIVA A “LEONARDO & WARHOL. THE GENIUS EXPERIENCE”
Cena al museo. Una speciale Cena all’interno della prima mostra immersiva con opere originali.  A partire dal 15 Marzo, ogni weekend, speciali Cene al Museo all’interno di “Leonardo & Warhol. The Geniu... Leggi di più
Cinque Calici di bollicine per brindare a Pasqua
Le bollicine non hanno stagione, sono sempre adeguate e gradite in ogni periodo dell’anno. Ma vi sono alcune occasioni in cui diventano imprescindibili, soprattutto nei momenti celebrativi, per festeggiare un event... Leggi di più
IL SALTO DELL’UVA NELLA TRAMOGGIA E LE ANIME DEI VINI EMILIA WINE
È tutto nato per il rumore che fa l’uva. Swiscc o tu tun . Emilia Wine vuole contraddistinguere il territorio Ca’ Besina, Metodo Classico dal vitigno Spergola 6 anni di posa su lieviti sboccatura 2021 Si ini... Leggi di più
CALDO FREDDO DI PENNE AL NERO E CRUDITÀ DI CALAMARI E GAMBERI
Colline Albelle: l’interpretazione del vino di Julian Reneaud
Colline Albelle  è una giovane azienda toscana con sede nel comune di Riparbella, borgo medievale in provincia di Pisa, nata dall’incontro di Julian Reneaud (foto 1), agronomo ed enologo, con due produttrici di vin... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.