16ago 2020
MONTEPULCIANO, LA TOSCANA CHE OGNI TURISTA VORREBBE
Il borgo incantato tra la Valdichiana Senese e la Val d’Orcia è la meta ideale per chi cerca una vacanza rilassante e sicura in Toscana.
Articolo di: CityLightsNews

Le dolci colline, gli uliveti, i filari dei vitigni e il verde della campagna, i borghi medievali e rinascimentali; e poi… un patrimonio sterminato di sapori da gustare a tavola. Il fascino che la Toscana ha da sempre sui viaggiatori di tutto il mondo è racchiuso in un universo di immagini, colori, profumi e sensazioni, capaci di trasmettere a chiunque vi si avvicini una profonda serenità e di rigenerare corpo e mente.
Un universo che è possibile scoprire in un unico luogo, Montepulciano, a cavallo tra la Valdichiana Senese e la Val d’Orcia e territorio di nascita del rinomato Vino Nobile. È qui che i turisti trovano la “Toscana dei sogni”, tra atmosfere fiabesche, paesaggi incantati e un’enogastronomia di pura eccellenza.

 

Montepulciano ha visto negli scorsi anni una crescita straordinaria dei flussi turistici, di cui circa la metà provenienti dall’estero, proprio per la sua capacità di unire la tradizionale accoglienza toscana con una moderna attenzione alla qualità delle strutture ricettive, come anche dell’offerta ristorativa e del ricco calendario di eventi. Quest’anno Montepulciano si propone come una meta ideale per chiunque sia alla ricerca di una destinazione in mezzo alla natura, dove godere di ampi spazi all’aria aperta, visite e degustazioni, relax e benessere.
Montepulciano è anche il luogo perfetto dove soggiornare, per esplorare la Toscana e, perché no, anche alcune località della vicina Umbria.
Fino a dicembre il Comune ha sospeso il pagamento dell’imposta di soggiorno.

 

Natura, amata e protetta
Passeggiate, escursioni in bicicletta, trekking: a Montepulciano le attività outdoor non conoscono letteralmente confini. Per chi ama il turismo attivo – da soli, con gli amici o in famiglia – è possibile, infatti, fare di questo borgo incantato un punto di partenza per esplorare, immersi nella natura, lo spettacolo della Toscana più autentica, che da secoli strega con la sua bellezza viandanti e aristocratici, artisti – come il Poliziano, che proprio qui è nato – e sognatori. Al di fuori dalle mura del centro storico, il Lago di Montepulciano è oggi una Riserva Naturale, dove poter praticare molte attività, dalla gita in battello ecologico al bird watching, oltre a giri in mountain bike (da non perdere il Sentiero della Bonifica).

 

Le Terme di Montepulciano
In quest’angolo di Toscana il sottosuolo è ricco di acque sulfuree salsobromoiodiche, grazie alle quali sono sorte stazioni termali naturali di eccezionale valore nelle terapie per malattie respiratorie, artroreumatiche e affezioni della pelle. Negli anni, le Terme di Montepulciano sono diventate una meta anche per i turisti italiani e stranieri, in fuga dallo stress quotidiano per godere, nel Centro Benessere, che offre anche un’ampia scelta di trattamenti per rilassarsi, riequilibrarsi e lasciarsi emozionare grazie a suggestivi percorsi di benessere fra massaggi, bagni nella Grotta Lunare, essenze profumate, luci e musica. Naturalmente, in tutti i sensi, in questa eccezionale estate 2020, le terme continuano a offrire il proprio servizio, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.

 

Una cultura profonda, magica e... da film
Passeggiando per le vie del borgo di Montepulciano, sembra quasi di essere capitati in una fiaba, tra architetture rinascimentali e preziosi luoghi da visitare; come il Museo Civico Pinacoteca Crociani. L’Accademia di Palazzo Ricci, la prima istituzione musicale tedesca con residenza in Italia, fa da colonna sonora, oltre che da scenografia, a un’atmosfera magica, che non a caso ha ispirato produttori e registi di fama internazionale. Proprio a Montepulciano, infatti, sono stati girati capolavori come Sogno di una notte di mezza estate, Sotto il sole della Toscana, In nome del Papa Re e, in tempi non lontani, Quantico e New Moon, un vero e proprio fenomeno filmico, per il quale si riversarono a Montepulciano giovani da tutto il mondo per assistere alle riprese. Storia attuale è rappresentata dalla fiction I Medici, i cui due episodi iniziali sono stati quasi interamente girati in Piazza Grande, e Benedetta, l’ultimo film di Paul Verhoeven.

 

 

Enogastronomia, il sapore del sapere
Pici all’aglione o “con le briciole”, panzanella, bistecca di chianina, olio di frantoio e salumi di cinta senese; e per finire crostata con marmellata di susine mascine, cantucci, panforte e ricciarelli. È sufficiente citare alcune specialità della cucina locale per evocarne i profumi, gli aromi e i gusti. La tradizione culinaria toscana è riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo, e a Montepulciano è possibile lasciarsi trasportare dal proprio palato per una vacanza da ricordare con nostalgia fin dal giorno del ritorno a casa.

 

E per accompagnare le prelibatezze tradizionali, non c’è niente di meglio che un bicchiere di Vino Nobile di Montepulciano, che insieme al Rosso di Montepulciano e al Vin Santo rappresenta letteralmente il frutto di una cultura della vinificazione, che in queste terre risale al tempo degli Etruschi e che si è affinata nel corso dei millenni per raggiungere un perfetto equilibrio di gusto, colore e profumo. Come, del resto, si può dire per tutta Montepulciano.
Per approfondire la conoscenza dei prodotti locali, vi sono numerose opportunità di visite in aziende vitivinicole, con degustazione presso le cantine (alcune sono monumentali), oppure presso caseifici, frantoi o salumifici artigianali, partecipando a laboratori e assaggiando prodotti a Km zero. Un’esperienza di puro piacere per tutti i sensi!

 

Per informazioni i cliccare qui

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
OAD E LA CLASSIFICA 2021 DEI 150 MIGLIORI RISTORANTI EUROPEI
Opinionated About Dining (OAD), la piattaforma globale di recensioni di ristoranti diSteve Plotnicki che celebra il meglio del talento culinario mondiale, ha annunciato lasua attesa classifica dei migliori ristoranti eur... Leggi di più
BIANCO SICILIA DOC 1934 CVA CANICATTÌ
Abbiamo degustato Bianco Sicilia doc 1934, bianco della CVA Canicattì, vino di cui non è la prima volta che parliamo in quanto l’abbiamo selezionato come bianco adatto anche ad accompagnare anche piatti di carne co... Leggi di più
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
LA STRADA DEL TARTUFO PASSA PER APPENNINO FOOD
Dire che l’autunno è tempo di tartufi è riduttivo considerato che ce ne sono in ogni stagione, ma non è informazione sorprendente. Affermare invece che a decretare il pregio dei tartufi non sia la terra di provenie... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.