04set 2022
AL RISTORANTE TORRE LA CENA A CON GIOVANI CHEF INTERNAZIONALI PER CARE’S
Articolo di: Laura Biffi

Da Venerdì 9 a domenica 11 settembre 2022 il ristorante Torre di Fondazione Prada ospita il secondo appuntamento di “Torre & Care’s 4 Hands Dinner Under 30”, costituito da tre cene che vedranno la speciale collaborazione tra Lorenzo Lunghi (foto 2), resident chef di Torre, Kardelen Soyalp Kurt e Ramazan Kurt, due giovani chef turchi provenienti dal ristorante Neolokal di Istanbul (foto 3). 

 

Kardelen Soyalp Kurt è laureata in Gastronomy and Culinary Arts all’Università di Yeditepe a Istanbul, dove sta tutt’ora frequentando un Master in sostenibilità e innovazione. La sua passione per la cucina è nata dal desiderio di creare nuovi sapori in armonia con la natura. Nel 2019 ha lavorato nella ricerca e sviluppo nel ristorante Neolokal di Istanbul per due anni e attualmente lavora al ristorante Under a Londesnes in Norvegia.  Ramazan Kurt, si è laureato in Gastronomy and Culinary Arts alla Beykent University di Istanbul. Dal 2016 al 2021 ha lavorato come Sous Chef presso il ristorante Neolokal di Istanbul e dopo questa esperienza, si è trasferito in Norvegia per lavorare nelle cucine del ristorante Under a Lindesnes. Ramazan continua a esplorare i sapori della cucina turca con l’obiettivo di aprire un suo ristorante sostenibile.

 

L’iniziativa “Torre & Care’s 4 Hands Dinner Under 30” concepita per gli ospiti del ristorante è organizzata dallo stesso Torre e MoFood, holding dello chef tre Stelle Michelin e Stella verde per la Sostenibilità Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti, ideatori di CARE’s - The ethical Chef Days. L’appuntamento dei prossimi giorni sarà una rivisitazione del progetto “CARE’s Chef Under 30”, a cui hanno partecipato dal 2018 al 2021 dieci giovani chef internazionali.

 

Questo formato prevede una stretta collaborazione tra uno chef ospite under 30 e il resident chef Lorenzo Lunghi che realizzano insieme un menù a quattro mani presentato nel corso di tre cene dedicate. Questa nuova modalità, inaugurata a maggio 2022 con lo chef ospite Matteo Taccini (vedi qui), rinnova il legame tra il ristorante Torre e i giovani talenti della cucina sostenibile a livello nazionale e internazionale. L’obiettivo è avvicinare culture gastronomiche diverse ma accomunate dall’attenzione all’ambiente, alle scelte etiche e alla dimensione locale dei prodotti. Il progetto ha l’obiettivo di promuovere “la cucina delle idee” e una cultura gastronomica attenta agli sprechi e a un equilibrato rapporto qualità/prezzo.

 

Lo speciale menu preparato a sei mani da Kardelen Soyalp Kurt, Ramazan Kurt e Lorenzo Lunghi propone un dialogo tra la reinterpretazione dell’autentica cucina regionale italiana del resident chef del ristorante Torre e l’innovazione sostenibile della cucina turca proposta dai due chef ospiti. Il menù si compone di sei portate: cetrioli con pesche e levistico, fagioli bianchi brasati all’olio d’oliva con purea di fagioli e croccante, agnolotti di pomodoro con foglie di cappero e tagete, pesce del giorno con mais, guanciale e elicriso, coda di bue arrotolata in pasta fillo con purea di prugne rosse e riso pilav freekeh, demir tatlis, purea di pesche, crema al miele, croccante al pistacchio e gelato alla menta.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
OAD E LA CLASSIFICA 2021 DEI 150 MIGLIORI RISTORANTI EUROPEI
Opinionated About Dining (OAD), la piattaforma globale di recensioni di ristoranti diSteve Plotnicki che celebra il meglio del talento culinario mondiale, ha annunciato lasua attesa classifica dei migliori ristoranti eur... Leggi di più
BIANCO SICILIA DOC 1934 CVA CANICATTÌ
Abbiamo degustato Bianco Sicilia doc 1934, bianco della CVA Canicattì, vino di cui non è la prima volta che parliamo in quanto l’abbiamo selezionato come bianco adatto anche ad accompagnare anche piatti di carne co... Leggi di più
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
LA STRADA DEL TARTUFO PASSA PER APPENNINO FOOD
Dire che l’autunno è tempo di tartufi è riduttivo considerato che ce ne sono in ogni stagione, ma non è informazione sorprendente. Affermare invece che a decretare il pregio dei tartufi non sia la terra di provenie... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.