25dic 2018
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Articolo di: Fabiano Guatteri

Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olfattivo-gustative che suggerisce. Ma volendo si può andare oltre. Abbiamo scritto qui  di un insolito abbinamento organizzato dal Comité Interprofessionel du Vin de Champagne nel 2017 tra cinque Champagne e altrettanti brani musicali suonati dal vivo al pianoforte, utilizzando in questo caso oltre al gusto e all’olfatto, anche l’udito. Per quanto soggettivo, non si tratta di un abbinamento arbitrario. Poniamo che un Blanc de Blancs giovane esprima freschezza... non potrebbe essere la Primavera di Vivaldi l’accompagnamento musicale più adeguato?

 

Analogamente, utilizzando la vista, potremmo associare gli Champagne a opere pittoriche in base alle forme e ai colori, per cui tinte chiare, luminose per gli Champagne più agili, dotati di una piacevole nota acida, scegliendo invece colori più caldi, sfumati per quelli di maggiore struttura ed invecchiamento. Detto questo non avremmo mai pensato ad abbinamenti in cui utilizzare il tatto.

 

Ciò per dire che abbiamo partecipato a una degustazione di Champagne organizzata dal Comité Interprofessionel du Vin de Champagne presso la Ferrari Fashion School di Milano di Silvia Ferrari con un infinito campionario di stoffe a disposizione (foto 2). A condurlo Chiara Giovoni, formatrice e Ambasciatrice italiana dello Champagne 2012. Per parlare di sensazione tattile si parte dalla texture dello Champagne , ossia la consistenza, la “tessitura”, la “trama”. Pertanto troveremo in base allo stile di produzione e alle uve, nonché all’annata, Champagne morbidi, cremosi, asciutti, sodi, setosi, ruvidi.. e queste caratteristiche porteranno ad accostarli a tessuti come lino, canapa, seta, flanella, cotone, lana e via elencando çon trama spessa e soda (come quella della iuta), spessa e soda (la lana), spessa e morbida (il velluto), sottile e asciutta (il taffetà). Per ogni Champagne degustato in base alle caratteristiche (colore, profumo, aroma, sapore, struttura, intensità...) occorreva scegliere il tessuto più consono.

 

Gli Champagne degustati

 

Laurent Perrier
Laurent Perrier Brut Millésimé 2007 (foto 3)
Possiede profumi cremosi, con nota floreale, sentori fruttati di albicocca, quindi note agrumate. E’ fine, elegante, fresco con note minerali.

 

De la Renaissance
Cuvée Dame de la Renaissance 2008  (foto 4)
Prodotto con uve chardonnay, il vino svolge la fermentazione malolattica per cui è meno acido e nervoso del Laurent Perrier. Al naso si riconoscono fiori banchi, note fruttate di albicocca matura e in bocca esprime mineralità.

 

Nicolas Feuillatte
Grand Cru Millésime Blanc de Noirs 2008  (foto 5)
Da uve pinot nero alla degustazion si colgono aromi ricchi di frutta matura in particolare di ciliegia, di albicocca candita e sentori di zenzero ed erbe aromatiche. In bocca se ne coglie la struttura, la complessità e la lunga persistenza.

 

Veuve Clicquot
Vintage Rosé 2008  (foto 6)
Da pinot nero, chardonnay, meunier è definito da ricchezza aromatica, profondità con note fruttate in particolare di amarena, ribes rosso e tocco agrumato di buccia di mandarino.

 

Pol Roger

Brut Vintage 2009 (foto 7)
Note di mela cotogna cui si uniscono toni agrumati, in bocca è setoso con sentori mandorlati.

 

In base alla descrizione essenziale qui fornita di questi Champagne, a quali tessuti, tra quelli elencati, abbinereste ciascuno?

1

2

3

4

5

6

7

8

Articoli Simili
I più letti del mese
IL PERCHÉ DELLE ALBICOCCHE, FRUTTA DA NON SOTTOVALUTARE
Le albicocche sono frutti che ci accompagnano da tarda primavera sino a un buon tratto d’estate. Il colore giallo caldo che vira all’aranciato talvolta screziato o punteggiato di rosso è sicuramente invitante. Se raccolt... Leggi di più
ARCHITECTSPARTY 2017 GLI APERITIVI NEGLI STUDI DI ARCHITETTURA TORNANO A MILANO
ArchitectsParty 2017 gli aperitivi negli studi di architettura in Italia e in Europa tornano a Milano dal 21 al 23 giugno  Dal 21 al 23 giugno tornano a Milano gli ArchitectsParty, gli aperitivi negli studi di architett... Leggi di più
RITORNA PER UNA SERA A MILANO IL FILM CULT FREAKS
Ritorna a grandissima richiesta, solo il 24 luglio alle ore 21.30, Freaks, uno dei più famosi cult movie della storia del cinema. Un film controverso che quando uscì, nel 1932, scatenò aspri dibattiti e ancora oggi non m... Leggi di più
COLLIO MERLOT RUSSIZ SUPERIORE 2012
L’Azienda Russiz Superiore dal 1956 ha sede a Capriva del Friuli, nel Goriziano, anno in cui Marco Fellluga la fondò. Il padre Giovanni si era trasferito in Friuli negli anni Trenta, proveniente dall’Istria dove la famig... Leggi di più
MOSCATO ZEBO, TERRE SICILIANE INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA
Soprattutto d’estate un aperitivo fresco, petillant, fruttato, dolce senza essere stucchevole ci mette nell’umore giusto per cominciare al meglio la serata. Zebo è un vino bianco aromatico che riproduce al me... Leggi di più
BRUNO QUERCI ENERGICOFORMA ALLA GALLERIA “A ARTE INVERNIZZI”
La galleria A arte Invernizzi inaugura martedì 21 novembre 2017 alle ore 18.30 una mostra personale di Bruno Querci, in occasione della quale viene presentato un percorso espositivo che, attraverso la compresenza di lavo... Leggi di più
EUROPA, DOVE LA QUALITÀ È DI CASA | I PRODOTTI ALTOATESINI (2/2)
Abbiamo detto qui  del focus tenuto sui vini altoatesini in occasione della campagna Europa dove la qualità è di casa finanziata con l’aiuto dell’Unione Europea, un evento che ha avuto luogo a Milano presso S... Leggi di più
Tagliolini con gamberi e carciofi alle due cotture
LE BACCHE FREDDE DEL SUD
Il Sud Italia non è solo terra di sole e mare, di tuffi infiniti tra vento caldo e brezza marina, nel profondo si nascondono zone impavide, di difficile conduzione, dove la coltura diventa imprevedibile perché bersagliat... Leggi di più
UN 2016 RICCO DI PREMI PER LA CANTINA CONTE COLLALTO
Dal Concours de Bruxelles al Merano Wine Festival fino alla lusinghiera valutazione del prestigioso Wine Spectator, un bilancio più che positivo per il marchio di Susegana che diventa ancora più internazionale.   Un 20... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.