11giu 2019
LA MOVIDA ARRIVA IN STAZIONE CON L’”APERITIVO FUORI BINARIO”
Articolo di: Michele Pizzillo

Se vogliamo essere sinceri, dobbiamo ammettere che quasi tutti i quartieri di Milano potrebbero avere le potenzialità da essere location per la movida. Sicuramente con fascino, scenografia, panoramica diverse, ma se gli operatori del settore sono bravi, riescono a estrarre il meglio anche dal poco che potrebbero avere a disposizione. Se poi la location è la stazione centrale – una delle più grandi e monumentali d’Europa, ispirata alle correnti moderniste dell’architettura del XX secolo, tanto da presentare una fusione di stili,  tra cui l'Art Nouveau e l'Art Decó –, beh, non è poco, visto quello che offre questo splendido edificio inaugurato nel 1931.

 

Così, 5 locali  (Panzera, Meatball, GūD, Dispensa Emilia, Sicilia’s) che affacciano su Piazza Luigi di Savoia, al piano terra lato Est della Stazione Centrale – quello da dove partono i bus che collegano la città agli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio al Serio -, per lanciare un potenziale nuovo luogo della movida milanese, nel contesto del grande rinnovamento della stazione, hanno lanciato l'Aperitivo Fuori Binario, che tutte le sere dalle 17.30 alle 21, anima un luogo che da qualche anno a questa parte aveva imboccato la via del degrado. Eppure, l’altro lato della piazza è quasi tutto occupato da alberghi importanti.

 

Con l’Aperitivo Fuori Binario, siamo sicuri che il progetto di Grandi Stazioni finalizzato a rendere la Stazione Centrale di Milano un luogo di qualità, aggiunge un altro tassello alla riqualificazione di tutta l’area attorno all’imponente edificio. Tant’è vero che fra i cinque protagonisti dell’Aperitivo Fuori Binario, c’è la Pasticceria Panzera che, come rammenta il titolare, Lorenzo Panzera, è stato il primo locale, nel 2010, a rispondere positivamente alla chiamata di Grandi Stazioni per riportare la struttura agli antichi splendori. 

 

Lo speciale "Aperitivo in Pasticceria" di Panzera (foto 1) è composto dai mini tramezzini gourmand - fiore all'occhiello dei lievitati salati di questa storica pasticceria milanese, realizzati con pane sfornato fresco ogni giorno nel laboratorio interno -, le intramontabili mandorle salate e gli "ungheresi", deliziosi biscottini di frolla salata, l'Aperitivo in Pasticceria è accompagnato da un cocktail o un calice di vino della selezione Panzera. Il costo è di euro 7,50.

 

Dispensa Emilia, ultimo locale a rispondere alla chiamata di Grandi Stazioni, propone l’Aperitivo Emiliano che prevede due tigelle (pane caratteristico dell’Appennino Modenese) a scelta, patate al forno e un calice di vini, al costo di 6.90 euro a persona.

 

L’Aperitivo Siciliano proposto da Sicilia’s – sempre a 6.90 euro a persona – è composto da un calice di vino, birra o cocktail a scelta dalla drink list del locale, accompagnato da spizzichi di Sicilia’s: un’imperdibile esperienza di gusto siciliano a base di prodotti regionali di qualità.

 

L’happy Gud!!  è composto da una focaccia gourmet (1 ogni due persone) e 2 birre Ichnusa da 0,20 cl, per 7,90 euro a persona.

 

Invece l’Aperitivo Meatball – il locale di cui è proprietario l’attore Diego Abbatantuono – è indicato come 2x1 (bevi 2 volte e paghi 1!!) perché, per 10 euro, offre due consumazioni a scelta tra birra, vino o soft drink, con piatto degustazione Meatball di polpettine, pizza, fries e olive.

1

Indirizzo : Piazza Duca d'Aosta 1 Milano
Articoli Simili
I più letti del mese
OAD E LA CLASSIFICA 2021 DEI 150 MIGLIORI RISTORANTI EUROPEI
Opinionated About Dining (OAD), la piattaforma globale di recensioni di ristoranti diSteve Plotnicki che celebra il meglio del talento culinario mondiale, ha annunciato lasua attesa classifica dei migliori ristoranti eur... Leggi di più
BIANCO SICILIA DOC 1934 CVA CANICATTÌ
Abbiamo degustato Bianco Sicilia doc 1934, bianco della CVA Canicattì, vino di cui non è la prima volta che parliamo in quanto l’abbiamo selezionato come bianco adatto anche ad accompagnare anche piatti di carne co... Leggi di più
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
LA STRADA DEL TARTUFO PASSA PER APPENNINO FOOD
Dire che l’autunno è tempo di tartufi è riduttivo considerato che ce ne sono in ogni stagione, ma non è informazione sorprendente. Affermare invece che a decretare il pregio dei tartufi non sia la terra di provenie... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.