LE PROPOSTE PER SAN VALENTINO 2021: VINI, CIOCCOLATI, TOUR
Ultimo aggiornamento 27 gennaio 2021   Come sarà  San Valentino 2021? Niente cene al ristorante a lume di candela? Chi può festeggiarlo in una casa potrà scegliere il vino giusto o la specialità per rendere più piacevo...
Read More
LA VIA DEL TÈ RADDOPPIA A MILANO: ECCO LA SECONDA BOUTIQUE
Di La Via del Tè abbiamo già detto qui. Il brand fiorentino, nato a Firenze nel 1961, a due anni dall’apertura del punto vendita milanese di via Madonnina a Brera, lo scorso dicembre ha aperto una seconda location...
Read More
IL MENU DEI VINI. QUANDO SONO I VINI A SCEGLIERE I PIATTI
I vini, come i piatti, non vanno serviti casualmente
. Ciò perché un buon banchetto richiede altrettanto buoni vini.
 Il menu dei vini.C’è chi dice che il vino vale metà pasto e pertanto se non è presente, o se n...
Read More
QUORE IL NUOVO CONCEPT APRE ALL’OMBRA DI PIAZZA GAE AULENTI
Un “censimento” di anni fa rilevava che a Milano vi erano più pizzerie che a Napoli. Ma non si entrava nel merito della qualità. Ora, a prescindere dalle statistiche, grazie anche all’arrivo dei maestri...
Read More
ARRIVA SBERLA, IL FAST FOOD DI NUOVA GENERAZIONE
Fast Food in Italia non definisce solo una ristorazione veloce, ma associa tale ristorazione, a ragione o a torto, a un‘erogazione di cibi di modesta qualità.   Tant’è che Slow Food vi si contrappone non so...
Read More
QUANDO I SIGARI SI “BEVEVANO” PENSANDO ALLE SIGARAIE CUBANE
Quando i conquistadores giunsero nel Centro America conobbero il tabacco, pianta sconosciuta in Europa, sotto forma di sigaro. E i sigari cominciarono quindi ad arrivare nel vecchio continente con le loro piante. Al cont...
Read More

 

Cristina Rodocanachi, medico, ha lavorato per vent’anni in un ospedale; da dieci anni ha però lasciato il suo incarico perché di fatto ritiene che gli ospedali siano diventati delle aziende e non più dei posti dove si curano i malati, in quanto devono guardare al profitto.

Ha cominciato quindi a lavorare nell’organizzazione di corsi, convegni, eventi su salute e ambiente partendo dal concetto che non ci può essere salute nell’uomo se non c’è salute nella terra in cui vive. Ha collaborato con varie associazioni nell’organizzazione di eventi, poi ha cominciato a muoversi da sola. Ha organizzato l’evento Api in Comune che si terrà a Milano martedì 21 giugno.

 

Perché è grave la moria delle api ? 

Senza api non c’è vita. Einstein aveva detto che quando morirà l’ultima ape all’uomo resteranno quattro anni di vita perché le api servono per l’impollinazione (ne abbiamo parlato qui n.d.r.).  I pesticidi e soprattutto il Clifosato, che è l’erbicida totale più usato al mondo, fanno morire le api. La moria di api è spaventosa: muoiono ogni anno milioni di alveari per i pesticidi. Addirittura in alcune regioni della Cina il polline viene venduto al mercato nero e gli alberi sono impollinati a mano dai contadini ed è agghiacciante. 

 

Perché un evento sulle api? 

La situazione è questa da tanto, e in particolare  a giugno l'Europa dovrà decidere se riautorizzare l’uso del glifosato che è il pesticida più utilizzato. E’ uscito un lavoro, qualche anno fa, dell’Agency for Research on Cancer – IARC (Agenzia per la Ricerca sul Cancro n.d.r.) che classifica il glifosato come sostanza probabilmente cancerogena. Questo ovviamente ha fatto sì che le associazioni ambientaliste levassero gli scudi per fermarne l’uso. Poco dopo è uscito un altro lavoro dell’EFSA, Agenzia europea sulla sicurezza alimentare che sostiene, per contro, che il glifosato probabilmente non è cancerogeno, però questa seconda ricerca è stata commissionata dalle stesse aziende produttrici di glifosato e

non è mai stata resa pubblica. Il brevetto della Monsanto (società produttrice del glifosato) è scaduto, ma  la società detiene l'esclusiva sul nome commerciale.

Vytenis Andriukaitis, commissario europeo per la Sicurezza Alimentare e la Salute, viste le conclusioni opposte tra i risultati della ricerca dello IARC e quelli della ricerca dell'EFSA, che non ha reso pubblico il lavoro su cui si basa, e viste le richieste di 96 scienziati, si è detto sconcertato e ha chiesto maggiori garanzie.

Di fatto la ricerca dell’Agenzia europea non mostra i dati, una delle multinazionali che ha finanziato la ricerca è quella che produce il pesticida quindi vi è un palese conflitto di interesse. 

 

Da qui l’evento?

Sì, ho pertanto deciso di organizzare l’evento sulle api e ho avuto l’appoggio incondizionato dell’UNA-API Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani, che ha per presidente Francesco Panella, una delle persone più attive nelle commissioni del Parlamento Europeo in qualità di esperto, nella battaglia contro i pesticidi. Ho avuto inoltre l’appoggio di CONAPI Consorzio Nazionale Apicoltori, Bee Generation e Nuova Casenovole, un’Azienda Agricola biodinamica. NaturaSì, la catena di negozi di cibi biologici e biodinamici ci ha fornito tutti gli ingredienti per organizzare un aperitivo e infine Giordano Lombardo giovanissimo vignaiolo che ha un vigneto biodinamico ci ha fornito il vino. Queste le persone e le associazioni che hanno creduto nel progetto e ci hanno aiutato fattivamente ed economicamente. Vi sono inoltre aziende e associazioni che ci hanno sostenuto comunicando con i propri siti e newsletter l’evento. Gli altri due partner importantissimi sono il Teatro Franco Parenti e il Comune di Milano. Il Teatro ci ha lasciato gratuitamente l’intera location. Il Comune di Milano ci ha dato il patrocinio perché ha dei bellissimi progetti di apicoltura didattica. Una volta a Cascina Grande (detta anche Cascina Nascosta) in Parco Sempione c’erano degli alveari didattici sul tetto della struttura e una apicoltore bravissimo, Gramattica, faceva didattica con i bambini. Da circa vent’anni questa parte è completamente in disuso; il Comune ha fatto un bando di concorso per ridar vita alla cascina, vinto da alcune associazioni di cui alcune sono di genitori e questo è molto importante perché è una democrazia che parte dal basso; e verranno rimessi gli alveari didattici. Il Comune ci ha dato il patrocinio e il nome dell’evento Api in Comune ha un doppio significato Api patrimonio comune e Api e Comune di Milano.

 

Come si articolerà l’evento?

L’evento si svilupperà in tre momenti. Nella sala A, che è la più piccola, si terrà la Tavola Rotonda con personalità del mondo accademico che parleranno del problema dei pesticidi. Nella fattispecie Giuseppe Miserotti, medico dell’ISDE, Associazione Medici per l’Ambiente, parlerà del rapporto tra pesticidi, glifosato e salute umana. Il professor Taffetani è un botanico e tratterà l’argomento pesticidi e ambiente. Francesco Panella spiegherà come le api siano un indicatore biologico essenziale nel senso che le api dove ci sono pesticidi muoiono subito e quindi sono un indicatore di salute dell’ambientale.Parteciperanno inoltre Elena Grandi del Comune di Milano e Roberto Ferrari del Centro Agricoltura e Ambiente Crevalcore. La tavola rotonda sarà moderata da Salvatore Veca filosofo, Presidente Onorario della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, perché la tavola rotonda non attiri solo gli addetti ai lavori in quanto credo che la società sia abbastanza matura e consapevole per prendere parte a eventi e decisioni che ci condizionano, condizionano la salute nostra e dei nostri figli. Quindi Salvatore Veca potrà dare il giusto taglio a una tavola rotonda non solo per addetti. 

 

Per chi parteciperà ci sarà un aperitivo finanziato, come detto, dagli sponsor NaturaSì e Giordano Lombardo. Verrà a preparare l’aperitivo Anna Maria Rivera, erborista di Alessandria che ha aperto un agriturismo sopra Arquata Scrivia, che tiene corsi di erbe e di cucina con le erbe e il miele, quindi perfetta per l’evento.

 

Il terzo momento è lo spettacolo teatrale La Solitudine dell’Ape, sulla vita delle api, scritto e recitato da Andrea Pierdicca. Quarantenne, ha studiato filosofia senza però laurearsi; ha avuto un incidente in seguito al quale ha deciso di passare al teatro. Ha frequentato la Scuola di Teatro dello Stabile di Genova, dove ha recitato per qualche anno, poi ha lasciato e da allora non possiede nulla. Scrive testi di teatro sociale su temi ambientalisti, gira l’Italia, recita nei fienili, nelle piazze, nei borghi, tende il cappello, raccoglie qualche soldo e riparte. Quando non viaggia per recitare vive in un monastero dove studia e scrive. In cambio dell’ospitalità interpreta letture che poi i monaci danno per i loro convegni. Lo spettacolo sulle api nasce da un racconto bellissimo, la storia del chimico Justus Von Liebig il primo che si è dedicato alla chimica per i campi pensando di fare una cosa buona, ossia aumentare la resa dei contadini. Tornando a casa dopo decenni, vide che i contadini erano diventati schiavi della chimica per cui dalla povertà erano passati alla miseria. Allora abiutò quanto aveva precedentemente fatto mettendo in guardia sui pericoli della chimica e allora fu archiviato come un vecchio pazzo. Da qui parte il racconto di Pierdicca; le musiche e le canzoni sono state scritte appositamente da Yo Yo Mundi, la regia è di Antonio Tancredi e vale la pena veramente vedere lo spettacolo perché è bellissimo. 

L’evento è un momento che vuole creare consapevolezza anche in previsione di fine mese quando il Parlamento Europeo si riunirà per decidere se mettere al bando o prorogare l’impiego del glifosato.

Api in Comune

TeatroFranco Parenti

via Pier Lombardo 14

20135 Milano

www.teatrofrancoparenti.it

Tavola Rotonda, Sala AcomeA ore 18

Happy Hour-Happy Homey, Café Rouge ore 20

La solitudine dell'Ape,  Sala Grande ore 21:00 durata 60 minuti, biglietti 15 euro, ridotti 8 euro.

I più letti del mese
A SLICE OF UNUSUAL – IL 2018 FIRMATO HENDRICK’S GIN
Hendrick’s Gin  il brand scozzese, che da sempre si distingue per originalità, invita ad approcciarsi al nuovo anno in modo inusuale, a partire dalla data d’inizio, con vari appuntamenti in calendario e un&rs... Leggi di più
RISTORANTI. SI RIAPRE: CHI HA GIÀ APERTO, CHI APRIRÀ E QUANDO
Dopo la quarantena imposta da Coronavirus è cominciata una nuova fase, la riapertura . Alcuni ristoranti hanno già alzato la saracinesca, altri riapriranno a breve. Eccone alcuni non solo a Milano   MilanoAperti Chate... Leggi di più
  LA VEDOVA ALLEGRA : OPERETTA BURLESQUE DI CAPODANNO
Il Teatro della memoria presenta : LaVedova allegra (al Cafè Chantant della Belle Epoque). La Vedova allegra, la più famosa delle operette in versione Cafè Chantant, va’ in scena al Teatro della memoria per rallegrare i... Leggi di più
 IVAN E MASA APRONO LE LORO PORTE DI CASA!
Alla base del Home Restaurant di Ivan e Masa (foto 1) c’è il desiderio di condividere con amici, conoscenti, followers  e amanti della cucina, la loro passione gastronomica, nel calore e nell’intimità della p... Leggi di più
CENONE DI SAN SILVESTRO, DOVE ANDARE A MILANO
 L’anno si conclude, come tradizione vuole, con il Cenone di San Silvestro, e il accrescitivo impiegato la dice lunga di come sarà la cena. Chi, a Milano e dintorni la prepara a casa frequenterà probabilmente le ga... Leggi di più
NASCE MORE PEACH BY ABSOLUT ELYX IL COCKTAIL DI STAGIONE
Dopo MOre Pear cocktail ispirato alla pera nato nello scorso autunno, e che ha dato il via a MOre Absolut Elyx, è stato presentato al Mandarin Oriental, Milan la limited edition estiva della luxury collection MOre Absolu... Leggi di più
MAGLIO CELEBRA IL GIORNO DEGLI INNAMORATI CON DOLCI IDEE REGALO
Il San Valentino di Maglio Arte Dolciaria, Maison del cioccolato dal 1875 QUI DI SEGUITO LE PROPOSTE Per gli amori essenziali: sacchetto da 200 g di cuoricini sfusi (€ 9,00) Per gli amori smemorati: lavagnetta a cuore... Leggi di più
PERCEBES CROSTACEI DALLA GALIZIA… PURCHÉ DE SOL
E’ il caso di parlare dei percebes, perché sono sempre più reperibili anche se, considerati i prezzi, non potranno avere una grande diffusione in Italia e rimarranno un prodotto di nicchia. Sono crostacei cirripedi, il ... Leggi di più
I MIGLIORI 25 PANETTONI D’ITALIA PER UN MESE NEL CUORE DI MILANO!
A Milano ha riaperto il Temporary Store Panettone Day (foto 2), uno spazio dedicato a un’icona della pasticceria italiana. 25 declinazioni di panettone selezionate da Iginio Massari su oltre 500 in gara.   Un&rsq... Leggi di più
LA VITA E IL MONDO DI FRIDA KAHLO IN MOSTRA A MILANO
La vita, gli amori, le passioni, le sofferenze, i colori dell’artista messicana, morta a soli 47 anni, sono oggetto della mostra Frida Kahlo. Oltre il mito, in corso al MUDEC di Milano. Ed è stata subito Frida mani... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.