23apr 2024
Uma Ulafi 2.1: la Terra, il talento femminile
Il Salotto Internazionale di Uma Ulafi a Milano il 3 e 4 maggio, per celebrare la Terra, il talento femminile e l’alta cucina afro-caraibica
Articolo di: CityLightsNews

Il  3 e 4 Maggio 2024, a Milano presso lo Showroom Vittorio Emanuele (Piazza Antonio Baiamonti 4), si terrà la seconda edizione di Uma Ulafi 2.1, evento leader nella promozione dell'agricoltura sostenibile e delle eccellenze culinarie africane. Tema di questa edizione, "La celebrazione della Terra".

Un Salotto espositivo di realtà che racconteranno la loro storia ed esperienza, mostreranno i loro prodotti, oltre che il loro legame con questo progetto.

Cos’è Uma Ulafi 

 

Le cucine afro-caraibiche offrono una vasta gamma di ingredienti ricchi di sapori, profumi e colori, raccontando storie e tradizioni attraverso ogni piatto. Uma Ulafi, "Forchetta Golosa" in swahili, è un concept che ha debuttato in Italia e nel mondo a dicembre 2023, con un evento di alta cucina afro-caraibica guidato dalla chef italo-congolese Victoire Gouloubi.

 

L'obiettivo è esplorare e valorizzare le innumerevoli identità delle alte cucine afro-caraibiche, ancora poco conosciute nel mondo occidentale. Il nome Uma Ulafi rende omaggio a Anna M. Mangin, ristoratrice afro-americana che, nel 1891, brevettò la forchetta da pasticceria. L'idea alla base di Uma Ulafi è quella di dare il giusto riconoscimento sia ai protagonisti delle cucine afro-caraibiche sia ai loro ingredienti, potenzialmente integrabili alle preparazioni tipiche della Cucina Italiana.

 

L’edizione di quest’anno vuole mettere in luce le innovazioni e le trasformazioni positive nel settore agricolo africano, sottolineando il ruolo cruciale delle tecnologie digitali nella risoluzione dei problemi di inefficienza, esclusività e insostenibilità. Lo farà attraverso due giorni di eventi - talk, proiezione di film, presentazione di prodotti e produttori e conferenze con speaker di caratura internazionale - per concludersi con un aperitivo e una cena con un menù vegetariano che avrà come scopo quello di raccontare l’ Africa nella maniera più autentica e profonda. Lo showroom verrà quindi trasformato in Salotto, luogo di incontro ed esposizione, dove varie realtà racconteranno la loro storia ed esperienza.

 

Chef Victoire Gouloubi, ancora una volta protagonista dell’evento, accompagnerà gli ospiti in un viaggio culinario alla scoperta della meravigliosa cucina Afro Gourmet, nutrimento per l’anima e per il corpo in grado di rasserenare la mente e rigenerare lo spirito.

 

Perché la celebrazione della Terra
Nonostante le sue risorse naturali e la sua popolazione giovane e in crescita, l’ Africa si trova ad affrontare sfide significative quali l'insicurezza alimentare e la malnutrizione. Secondo il rapporto sullo stato dell'agricoltura africana 2023 "Empowering Africa's Food Systems for the Future", redatto da AGRA - Alliance for a Green Revolution in Africa - le tecnologie digitali saranno fondamentali nel risolvere i tre problemi base del settore agricolo africano (inefficienza, esclusività e insostenibilità).
Uma Ulafi 2.1 intende celebrare i progressi verso un'agricoltura più sostenibile e più inclusiva, La celebrazione sarà arricchita dalla proiezione in anteprima del film "WE ARE FOOD", scritto e realizzato proprio dalla chef Victoire Gouloubi in collaborazione con la regista catanese Egle Pappalardo, nota per il suo approccio antropologico e sociale ai temi trattati nei suoi documentari. Un’opera realizzata anche grazie al supporto di altri film maker che sono andati in giro per il mondo alla scoperta di identità sconosciute delle cucine e gastronomie afro caraibiche.

 

Figure femminili di spicco

 

L'evento darà voce ad alcune delle figure femminili più influenti nel panorama dell'agricoltura e della gastronomia africana oltre che attiviste:

● Sandrine Vasselin, CEO di MISAO International, nota in tutto il mondo come la “Chanel delle spezie”.

● Stella Mpoy, co-fondatrice di Kodamer, un progetto che mira a valorizzare le eccellenze culinarie afro caraibiche a livello globale.

● Fatimata "Fati" Niang, innovatrice dello street food senegalese con la catena Black Spoon e vincitrice del premio. Miglior Imprenditrice Africana 2014 in Francia, sarà una delle stelle della cena del 4 maggio insieme alla chef veneta Sara Macciona.

● Kwanza Musi Dos Santos, consulente in materia di diversità e inclusione specializzata in Diversity Management con particolare focus sui temi dell’antirazzismo e intersezionalità.

● Nyny Ryke Goungou, co-fondatrice della Società Vivina-Tg che importa e distribuisce prodotti di alta qualità provenienti dal Togo, oltre ad essere la creatrice del marchio di Moda Etica e Sostenibile Nyny Ryke.

 

Madrina di questa edizione sarà Raffaella Meledandri, CEO della AIR DYNAMIC, che con il suo sostegno enfatizza l'importanza dell'evento come momento di incontro e scambio culturale. Inoltre, l'evento onorerà il contributo femminile nell'arte e nella cultura attraverso una mostra curata da Jonathan Rodriguez e Lanusa Silva.


Il Premio Maisha e il ricordo di Diego Sarchiapone

Novità di questa edizione sarà il Premio Maisha, in onore di Diego Sarchiapone, chef prematuramente scomparso all’età di 36 anni. Il premio, patrocinato dalla casa di Pentole Agnelli e da Uma Ulafi, sarà dedicato a una figura femminile che si distingue per il suo impegno a migliorare le condizioni lavorative sul continente africano.

 

La famiglia di Diego, con questo riconoscimento, vuole tenere vivo il suo ricordo e il suo amore per la cucina: il giovane pizzaiolo, morto dopo aver a lungo combattuto contro una grave malattia, era laureato in International Business Administration. Dedito al mondo della pizza e allievo dello chef pizzaiolo Nicola Salvatore, aveva ricevuto diversi riconoscimenti anche grazie alla sua attività creata a Guardiagrele in provincia di Chieti Gli artigiani della pizza dove sfornava deliziose pizze al piatto. Diego oltre ad aver vissuto l’Africa fin da piccolo, l’ha abbracciata anche quando poi ha intrapreso la sua vita lavorativa sfidando tutte le critiche e lo scetticismo di alcuni colleghi, utilizzando e lavorando le farine e i cereali africani.

Diego non solo preparava ottime pizze, ma lavorava le farine e grani antichi africani nella sua pizzeria e desiderava farle conoscere: da ragazzo, quando vivevamo in Costa d’Avorio, era rimasto colpito dalle donne africane che lavoravano queste farine speciali nelle condizioni difficili e avrebbe voluto aiutarle in futuro”, spiega la madre di Diego.

 

Per Uma Ulafi Diego è un simbolo, perché nel suo piccolo stava operando un grande cambiamento, così come desidera fare questo gruppo capitanato da Chef Victoire: portare conoscenza dei prodotti e delle cucine afro caraibiche, con la condivisione, la formazione e la sensibilizzazione.

 

 

Programma

 

Venerdì 3 maggio

alle 14.30 si aprirà il Salotto internazionale di Uma Ulafi 2.1, in cui si terrà anche la proiezione in anteprima del film documentario WE FOOD scritto e realizzato da Chef Victoire in collaborazione con la documentarista Egle Pappalardo.
dalle 16.30 alle 18.30 si terrà il talk con 3 grandi donne imprenditrici ed esperte del settore: Sandrine Vasselin CEO di MISAO International; Stella Mpoy co-fondatrice di Kodamer, una luxury boutique e libreria delle eccellenze culinarie afro caraibiche; Fati Niang proprietaria della catena di ristoranti Black Spoon che decolonizza lo street food senegalese.
dalle 18.30 alle 21.30, rinfresco afro caraibico per celebrare e omaggiare Madre Terra e il continente africano, con i cocktail del bar tender di Uma Ulafi Junior detto Jay.

 

Sabato 4 maggio

alle 10.00 si apre il Salotto con un talk di confronto con il pubblico e con testimonianze da parte di importanti relatrici che raccontano le loro sfide. Si tratta nello specifico di Kwanza Musi Dos Santos, consulente esperta di Diversity & Inclusion, e Nyny Goungou, Co-fondatrice della Società Vivina-Tg che importa e distribuisce sul piano internazionale prodotti disidratati organici e sostenibili.
alle 18.00 chiusura dei lavori e aperitivo di benvenuto per i partecipanti alla cena di Gala.
alle 19.00 cena di gala con menù dedicato, firmato da Fati Ninag e coordinato da chef Victoire Gouloubi. Un viaggio culinario alla scoperta delle identità dell’alta Cucina Afrocaraibica. Al termine della cena verrà premiata la realtà femminile africana selezionata da una giuria di esperti, con un premio firmato Pentole Agnelli e Uma Ulafi, consegnato dalla madrina dell’evento Raffaella Meledandri CEO della AIR DYNAMIC.

 

Per registrarti, clicca qui.

 

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
MERCATINO DEL RI-USO IN TOUR, DOMENICA 2 GIUGNO A TRAVACÒ SICCOMARIO
Cultura del Ri-Uso e festa per celebrare i 10 anni de Il Girasole: alle porte di Pavia domenica di festa all’insegna del flower power e della sostenibilità. Woodstock alle porte di Pavia, nei pressi del Ponte Cope... Leggi di più
ECHI DI FRANCIA: CÔTES DES ROSES DI GERARD BERTRAND IN ITALIA CON VALDO
Côte des Roses di Gérard Bertrand  è il simbolo dell’art de vivre nel sud della Francia, fa parte di una realtà enologica con un fatturato di 175 milioni di euro ed è distribuito in oltre 110 Paesi nel mondo. Impor... Leggi di più
LE PIZZE D’AUTORE DI LIEVITÀ VETRA: PIZZE GOURMET AD ALTA DIGERIBILITÀ
Il marchio Lievità,  che conta cinque locali a Milano, ha recentemente aperto una nuova pizzeria in Piazza Vetra sotto il porticato del Vetra Buinding.     Le pizze   La pizzeria, come le altre del brand, si qualifi... Leggi di più
TORNA VIN-o-TON: MUSICA CLASSICA ALLA TENUTA ALOIS LAGEDER
In anteprima sarà presentata l’opera della compositrice olandese Mathilde Wantenaar (foto 1), "Songs of Transience".   Il concerto si inserisce in un più ampio programma che vedrà intrecciarsi musica, vino e cibo... Leggi di più
Don Papa Experience Lab
È il tema Materia Natura ad aver convinto Don Papa il Rum filippino (foto 1) a partecipare per la prima volta al Fuorisalone 2024 creando un’oasi dove natura, design, arte, sapore, musica si intersecano in un&rsquo... Leggi di più
CENA AL MUSEO ARRIVA A “LEONARDO & WARHOL. THE GENIUS EXPERIENCE”
Cena al museo. Una speciale Cena all’interno della prima mostra immersiva con opere originali.  A partire dal 15 Marzo, ogni weekend, speciali Cene al Museo all’interno di “Leonardo & Warhol. The Geniu... Leggi di più
Cinque Calici di bollicine per brindare a Pasqua
Le bollicine non hanno stagione, sono sempre adeguate e gradite in ogni periodo dell’anno. Ma vi sono alcune occasioni in cui diventano imprescindibili, soprattutto nei momenti celebrativi, per festeggiare un event... Leggi di più
IL SALTO DELL’UVA NELLA TRAMOGGIA E LE ANIME DEI VINI EMILIA WINE
È tutto nato per il rumore che fa l’uva. Swiscc o tu tun . Emilia Wine vuole contraddistinguere il territorio Ca’ Besina, Metodo Classico dal vitigno Spergola 6 anni di posa su lieviti sboccatura 2021 Si ini... Leggi di più
CALDO FREDDO DI PENNE AL NERO E CRUDITÀ DI CALAMARI E GAMBERI
Colline Albelle: l’interpretazione del vino di Julian Reneaud
Colline Albelle  è una giovane azienda toscana con sede nel comune di Riparbella, borgo medievale in provincia di Pisa, nata dall’incontro di Julian Reneaud (foto 1), agronomo ed enologo, con due produttrici di vin... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.