19ott 2020
CON IL PANETTONE DI FILIPPI PER L’AUTUNNO DI NEFF
Articolo di: Anna Buffa

Negli spazi di Neff a Milano per scoprire le novità della Pasticceria Filippi per il Natale 2020

 

Sembrava tutto magicamente concertato: il primo freddo su Milano, un pomeriggio di piacevoli incontri in uno spazio magico come quello di Neff e il panettone di Filippi, dolce anteprima del Natale che iniziamo a scorgere all’orizzonte.

 

Parlando della Pasticceria Filippi, parliamo di un’azienda familiare attiva dal 1972, che ha iniziato a produrre artigianalmente dolci per la colazione e che ha fatto dell’utilizzo esclusivo del lievito madre il suo stendardo. Ancora oggi, marchio distintivo dell’intera produzione.
Ma non è solo la presenza del lievito madre a fare della Pasticceria Filippi una pasticceria dell’eccellenza. Tutti gli ingredienti utilizzati sono frutto di un’accurata selezione e la loro scelta si rispecchia nel risultato finale dei prodotti.

 

Tanto per cominciare, non viene utilizzato lo zucchero invertito bensì il miele dei colli Euganei le cui api sono trattate con metodi biologici e nel rispetto della natura. Le uova provengono da allevamenti a terra e all’aperto, in un ambiente cruelty-free. Il latte, poi, viene dalla latteria del paese che raccoglie il latte degli allevatori delle montagne limitrofe, mentre il burro proviene dal Nord Europa, tra i migliori paesi al mondo nella centrifugazione di questo prodotto.

 

Gli ingredienti utilizzati poi per arricchire il panettone sono delle vere specialità: scrorzone di limoni di Sicilia e di arance Washington della Calabria; albicocche piemontesi -le tonde di Saluzzo- e pesche e amarene d’Istria, tutte trattate senza solfiti né conservanti, mentre la candidatura avviene a cielo aperto, senza pressioni meccaniche.

 

Inoltre, non viene utilizzato alcun aroma artificiale ma solo polvere della bacca di vaniglia del Madagascar. E così come la spezia più pregiata viene dall’Africa, altresì il cacao viene dalla Costa d’Avorio e fa parte di un progetto equosolidale.

 

La famiglia Filippi è molto attenta a che tutti i fornitori dei loro prodotti rispettino degli standard a cui loro stessi sono molto legati. L’azienda, infatti, è una B Corp, ovvero un nuovo tipo di azienda che rispetta i più alti standard di scopo, responsabilità e trasparenza.

 

L’energia verde applicata alla produzione (illuminzione a LED, utilizzo di impianti ad alta classe energetica e sistemi di risparmio dell’acqua) e l’attenzione e la cura verso i propri dipendenti attraverso una serie di ammortamenti sociali, fanno della pasticceria Filippi un’azienda d’avanguardia.

 

L’ambiente, infine, non è ultimo nella scala delle attenzioni e infatti perfino il nastro è fatto secondo il principio dell’accuratezza che regola le scelte della famiglia Filippi: si tratta, infatti, di un filato rigenerato, ricavato dalle bottiglie di latte dell’Alta Italia.

Nel corso dell’evento presso lo spazio Neff di Milano abbiamo ho modo di gustare il panettone Filippi Super Avorié Classico a chiusura di un ricco buffet che si è aperto tra gnocco fritto, formaggi e salumi, e che è proseguito con un risotto allo zafferano e ragù d’anatra (foto 5) che ha perfettamente risposto al mood della giornata autunnale.

 

La morbidezza del panettone e il suo profumo inebriante di vaniglia e burro o forse di burro e vaniglia, non so più quale dei due predominasse sull’altro, hanno concluso la magica presentazione dell’azienda Filippi, il cui vero indicatore di performance, ci rivela Lorenzo (foto 6), proprietario e pasticciere nonostante la sua laurea in economia, è la felicità dei dipendenti.

 

 

In fondo penso che i lavori belli sono più di quelli che immaginassi!

1

2

3

4

5

6

Articoli Simili
I più letti del mese
PORTA IN TAVOLA IL PIACERE DEI PIATTI PREPARATI A REGOLA D’ARTE
Mancano ormai pochi giorni a Pasqua e, come da tradizione, organizzerete a casa vostra il classico pranzo pasquale. Quest’anno però, oltre che ai vostri parenti, avete deciso di invitare anche alcuni dei vostri amici più... Leggi di più
MILANO WHISKY FESTIVAL AND FINE SPIRITS
Milano Whisky Festival and Fine Spirits: nuova identità e nuovi spazi per celebrare insieme gli spirits più amati. L'11 e 12 novembre 2017, in occasione della 12° edizione, gli organizzatori del Milano Whisky Festival ha... Leggi di più
A SLICE OF UNUSUAL – IL 2018 FIRMATO HENDRICK’S GIN
Hendrick’s Gin  il brand scozzese, che da sempre si distingue per originalità, invita ad approcciarsi al nuovo anno in modo inusuale, a partire dalla data d’inizio, con vari appuntamenti in calendario e un&rs... Leggi di più
  LA VEDOVA ALLEGRA : OPERETTA BURLESQUE DI CAPODANNO
Il Teatro della memoria presenta : LaVedova allegra (al Cafè Chantant della Belle Epoque). La Vedova allegra, la più famosa delle operette in versione Cafè Chantant, va’ in scena al Teatro della memoria per rallegrare i... Leggi di più
RISTORANTI. SI RIAPRE: CHI HA GIÀ APERTO, CHI APRIRÀ E QUANDO
Dopo la quarantena imposta da Coronavirus è cominciata una nuova fase, la riapertura . Alcuni ristoranti hanno già alzato la saracinesca, altri riapriranno a breve. Eccone alcuni non solo a Milano   MilanoAperti Chate... Leggi di più
 IVAN E MASA APRONO LE LORO PORTE DI CASA!
Alla base del Home Restaurant di Ivan e Masa (foto 1) c’è il desiderio di condividere con amici, conoscenti, followers  e amanti della cucina, la loro passione gastronomica, nel calore e nell’intimità della p... Leggi di più
CENONE DI SAN SILVESTRO, DOVE ANDARE A MILANO
 L’anno si conclude, come tradizione vuole, con il Cenone di San Silvestro, e il accrescitivo impiegato la dice lunga di come sarà la cena. Chi, a Milano e dintorni la prepara a casa frequenterà probabilmente le ga... Leggi di più
LA VITA E IL MONDO DI FRIDA KAHLO IN MOSTRA A MILANO
La vita, gli amori, le passioni, le sofferenze, i colori dell’artista messicana, morta a soli 47 anni, sono oggetto della mostra Frida Kahlo. Oltre il mito, in corso al MUDEC di Milano. Ed è stata subito Frida mani... Leggi di più
PERCEBES CROSTACEI DALLA GALIZIA… PURCHÉ DE SOL
E’ il caso di parlare dei percebes, perché sono sempre più reperibili anche se, considerati i prezzi, non potranno avere una grande diffusione in Italia e rimarranno un prodotto di nicchia. Sono crostacei cirripedi, il ... Leggi di più
25 ETICHETTE, UN VINO AL GIORNO DALL’EPIFANIA A FINE MESE
L’idea era quella di selezionare alcuni vini per le piccole tavolate del giorno dell’Epifania. Ma, visto che viviamo nella massima incertezza come, per esempio, le scuole riaprono o no il 7 gennaio? I colori ... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.