03mar 2021
ASTROGAVI: I VINI GAVI E I SEGNI ZODIACALI
Articolo di: Fabiano Guatteri

Nell'ambito delle celebrazioni del "2021 Anno del Cortese", il Consorzio Tutela del Gavi ha promosso un meeting con la stampa su piattaforma zoom, organizzato dall’agenzia di comunicazione The Round Table. L’incontro è stato condotto da Giulia Gragia, astrologa e non solo, affiancata da Andrea Gori wine critic e oste, con la partecipazione di Roberto Ghio, Presidente Consorzio Tutela del Gavi. 

 

Che ci possa essere un sia pur teorico rapporto tra segno zodiacali e referenze enologiche non si può escludere. Ma sembrerebbe un po’ forzato considerare i segni di terra propensi, poniamo, a identificarsi nei vini più “terragni” come poniamo i barricati mentre i segni d’aria seguire l’evanescenza delle bollicine degli spumanti.

 

Ma se si osservano i segni zodiacali in un modo diverso, l’interpretazione diventa possibile, anzi, probabile.

Ed è questa l’esperienza fatta con Astrogavi, incontro che ha voluto indagare sulla natura astrologica del Gavi Docg, quasi un gioco, per affidare a ogni segno un tipo di vino. Da un lato i tre Gavi, ossia dell’annata, Riserva e Metodo Classico, dall’altra lo zodiaco. A fornire un chiave di lettura ci hanno pensato Giulia Gragia e Andrea Gori, autori di Divinando sotto le stelle. L’aspetto insolito è che non si sono interpretati i segni zodiacali in base agli elementi, ossia aria, acqua, terra e fuoco, ma utilizzando un approccio più raffinato. I segni sono cioè suddivisi tra Cardinali, Fissi e Mobili, ossia un numero di insiemi pari al numero dei vini. Andrea Gori spiega che non si tratta di capire a quale segno possa piacere un determinato stile enologico, quanto individuare le similitudini delle caratteristiche che uniscono i singoli vini a determinati segni.

 

I vini degustati (foto 2)
I vini in degustazione sono etichettati dal Consorzio, per cui non sappiamo di quali produttori siano, pertanto non possiamo entrare nel merito delle tecniche di vinificazione. Le uve impiegate sono cortese

 

Gavi Docg (foto 3)
Possiede colore giallo paglierino con riflessi verdi.
Al naso si riconoscono sentori fruttati e nuance floreali, tiglio, sambuco.
In bocca ha una tensione vibrante con ben delineata spalla acida e sorso lungo.
Abbinamenti
Polpetti in umido bianco

 

Gavi Docg Riserva (foto 4)
Premessa, come è stato spiegato nel corso dell’incontro il Gavi Riserva è sorprendentemente longevo, può superare i vent’anni e alcune referenze arrivano a 30 anni di età.
Il vino da noi degustato possiede colore giallo paglierino con tenui riflessi dorati.
Il profumo apre con sentori floreali, in particolare nuance di gelsomino oltre a ricordi agrumati e di mango.
In bocca è avvolgente, complesso, dotato di piacevole freschezza e con una garbata nota salina; sorso lungo.
Abbinamenti
Paillard beurre maître d'hôtel

 

Gavi Docg Metodo Classico Brut (foto 5)
Bollicine fini percorrono esuberanti il calice che riflette colore giallo paglierino.
Al naso sentori floreali e fruttati di agrume e di mandorla,
In bocca è avvolgente, vivace, verticale, fragrante con nota di mandorla nel finale.
Abbinamenti
Noci di capesante impanate e fritte in burro chiarificato

 

I segni zodiacali
Come detto i segni sono raggruppati secondo siano Cardinali, Fissi e Mobili.
I segni Cardinali danno inizio a una nuova stagione: ariete (primavera), cancro (estate), bilancia (autunno) e capricorno (inverno). Rappresentano la stagione nella prima fase, vale a dire la sua giovinezza e pertanto hanno l’entusiasmo, lo slancio e la freschezza propria di questi periodi dell’anno.
I segni Fissi, toro (primavera), leone (estate), scorpione (autunno) e acquario (inverno) sono il cuore della stagione, la parte centrale, rappresentano di più degli altri il periodo in cui sono collocati. Sono segni che non amano il cambiamento, e vivono nella sicurezza infusa dalle proprie certezze: sono in qualche modo conservatori e capaci di portare agli estremi le proprie caratteristiche.
I segni Mobili segnano la fine delle stagioni: gemelli (primavera), vergine (estate), sagittario (autunno) e pesci (inverno). A fine stagione si sente già nell'aria l'arrivo di quella successiva. Questi segni si sentono in entrambe le stagioni e vorrebbero passare a alla seguente, mostrando voglia di cambiamento

 

Abbinamento vini-segni zodiacali
Presentati i vini e i segni, passiamo ora alle associazioni. Viene da sé che i segni giovani, ossia quelli Cardinali, trovino il proprio referente nei vini a loro volta giovani, di pochi mesi di vita e in divenire, che hanno in nuce le caratteristiche iniziali del vino come loro quelle della propria stagione.
Il Gavi Riserva, come i segni Fissi, esalta le proprie caratteristiche, le porta all’estremo e in questa analogia troviamo il forte legame che li accomuna.
Infine le bollicine dello spumante vanno verso l’alto con la loro evanescenza che suggerisce movimento e che fanno pensare ai segni del cambiamento ossia ai segni Mobili.

 

Roberto Ghio,  è così intervienuto nel meeting “vogliamo prima di tutto mandare un messaggio positivo. La denominazione ha retto bene l’impatto della pandemia, segnando nel 2020 un + 1% in termini di bottiglie prodotte e senza diminuire il suo impatto nell’export, dove rimane presente in ben 100 Paesi nel mondo. Ci auguriamo quindi che quest’anno sia veramente e finalmente un Anno Cortese, da festeggiare con un bicchiere di Gavi in mano”.

 

 

Per conoscere i produttori del Gavi Docg cliccare qui.

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
PASQUA E PASQUETTA 2018: LE PROPOSTE DELLA RISTORAZIONE IN ITALIA
Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi, così recita il famoso detto, ma quali sono le proposte della ristorazione per ingolosire i clienti durante le festività in arrivo? Se lo è chiesto TheFork, sito e app per Android ... Leggi di più
AL MUDEC JEAN-MICHEL BASQUIAT, L’ARTISTA AMERICANO SCOMPARSO A 27 ANNI
In mostra al Mudec  (Museo delle Culture dal 28 ottobre al 26 febbraio quasi cento opere di Jean-Michel Basquiat che ne descrivono la breve ma intensa carriera. Le opere del writer e pittore statunitense, scomparso il 1... Leggi di più
RUMBLE: IL GRANDE SPIRITO DEL ROCK
La grande storia del rock e delle sue radici nativo americane è protagonista al cinema con le I Wonder Stories. Presenta il film in sala Andrea Morandi. In anteprima a Sala Biografilm  in versione originale sottotitolata... Leggi di più
THE FOODIES BROS. E SIMONE RUGIATI: L’ARTE CULINARIA ITALIANA
THE FOODIES BROS. e Simone Rugiati reinterpretano la tradizionale arte culinaria italiana.   Dall’amore per il cibo e le buone tradizioni nasce un marchio che è garanzia di qualità, frutto dell’incontro tra gli esperti... Leggi di più
METTI UNA CENA CON ANGELA VELENOSI SORSEGGIANDO IL SUO “VERSO SERA”
E, improvvisamente, una donna bella, brillante, dinamica, di successo, blocca il racconto della sua impetuosa cavalcata nel mondo del vino perché il ricordo di un messaggio del padre nella segreteria telefonica gli togli... Leggi di più
AL TEATRO7 CON PASSIONE CUCINA 2 SERATE DEDICATE ALLA SEMPLICITÀ
Teatro7: Passione Cucina due serate dedicate alla semplicità della cucina regionale.   La cucina semplice è quella più immediata, sincera, e proprio per la sua semplicità, non ammette errori, correzioni con salse copre... Leggi di più
I DOLCI NATALIZI 2015: MARCELLO MARTINANGELI PROPONE I TRONCHETTI

Per il Natale 2015, Marcello Martinangeli delle Dolci Tradizioni propone 3 versioni di tronchetti, o "buche" in francese, dolci tipicamente natalizi: Marrons glacé Base di frolla, mousse ai marroni, cuore di mousse al... Leggi di più
REALTÀ IMPRENDITORIALI DI SUCCESSO: MONDODELVINO SPA A PRIOCCA (CN)
L’azienda è una delle più certificate in Italia, probabilmente la prima per attestati nel settore vinicolo, che non si ottengono per caso, ma sono il frutto di un percorso fortemente voluto e perseguito con impegno... Leggi di più
LA MOUSSE DI KNAM AL TRIS DAY | UNA STORIA TRENTENNALE
Chissà se in quel lontano 1987 il giovane Ernst Knam mentre realizzava la sua prima mousse ai tre cioccolati al Terrace del Dorchester di Londra intuì che sarebbe divenuta il suo dolce simbolo. Era diversa da quella che ... Leggi di più
LE NOVITA’ DEL NATALE 2019: LA PRALINA AL PANETTONE DI DAVIDE COMASCHI
La nuova pralina in edizione limitata di Davide Comaschi, il panettone racchiuso in uno scrigno di cioccolato è la novità del Natale 2019 che si aggiunge alle altre 10 praline della Galaxy Collection (foto 1).   Si chi... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.