12gen 2020
CA’ DI RAJO VINI TRA INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LEGGENDE | IL METODO BELLUSSERA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Metodo Bellussera. L’Azienda vitivinicola Ca’ di Rajo  nasce nel 2005 a opera della Famiglia Cecchetto produttrice di vini dagli anni trenta del secolo sorso. La struttura aziendale comprende La Chiesetta del Carmine con adiacente Casa Convento, costruita nel Trecento e i resti della Torre di Rai edificata nel X secolo su fondazioni romane.

 

Conducono ora l’azienda i fratelli Simone, Alessio e Flavio. La cantina si avvale di tecnologie avanzate, ma al tempo stesso conserva il meglio di ciò che ci ha lasciato il passato.

 

L’esempio calzante è dato dal mantenimento di una pratica agricola nata a fine Ottocento che oggi definiremmo sostenibile, ed è in via di estinzione. Si tratta della Bellussera, ossia di un metodo di allevamento delle uve ideato dai fratelli Bellussi che portò a innalzare le viti sino a quasi 4 metri dal suolo, disponendole a raggio (foto 2) allo scopo di difendere le piante dalle malattie che andavano diffondendosi nelle campagne.

 

Questo metodo comportò un aumento della produzione, ma soprattutto permise di coltivare negli interfilari i cereali che rappresentavano la base dell’alimentazione degli agricoltori. La Bellussera ha di fatto protetto il paesaggio garantendo un equilibrio ambientale. Questa coltura rende infatti impraticabile l’impiego di macchinari per la maggior parte delle operazioni sulle viti così da soddisfare le esigenze di ecosostenibilità sempre più richieste dai consumatori maggiormente documentati e attenti. Abbattimento dei mezzi agricoli significa abbattimento delle emissioni di CO2. Infine la Bellussera svolge un ruolo di mantenimento della biodiversità e permette di conservare varietà viticole in lenta scomparsa altrove, oltre a garantire un canale d’aria che svolge un’azione benefica sulla salute delle uve.

 

La realtà Ca’ Di Rajo comprende 85 ettari di terreno equamente suddivisi tra Veneto (zona del Piave) e Friuli. La cantina si trova nel cuore di un’area di 25 ettari vitati dal nonno dei fratelli Cecchetto 60 anni fa, Quindici ettari di questi sono coltivati a Bellussera dove radicano soprattutto vitigni autoctoni. L’azienda ha presentato alcuni vini della propria collezione al ristorante Ceresio 6 di Milano.

 

I vini degustati:
Iconema, Tai Doc Piave
Notti di Luna Piena Melanotte Del Piave Docg 2013
Notti di Luna Piena Melanotte Del Piave Docg 2009
Notti di Luna piena Melanotte Del Piave Docg 2007
Ciàcoe Torchiato di FregonaColli di Conegliano Docg Docg

 

Iconema Tai Doc Piave 2018 (foto 3)

E' una produzione limitata di 3083 bottiglie e 120 magnum da uve tai coltivate con il sistema Bellussera. I grappoli sono colti a maturazione quasi completa, passati in fruttaio per 25 giorni su graticci. La fermentazione avviene prima in acciaio, poi in legno, quindi il vino affina in acciaio 8 mesi a contatto con i lieviti e 4 mesi in bottiglia. Nel calice il vino si presenta giallo che vira al dorato. Al naso è complesso, con ben pronunciate note di frutta estiva matura come la pesca gialla, confettura e nuance di zafferano. In bocca rivela un ottimo equilibrio tra acidità e alcolicità, ed è sapido, caldo, avvolgente con lungo finale. Abbinato a Tartare di manzo, insalata rustica e curcuma.

 

Notti di Luna Piena Melanotte Del Piave 2013
E’ il vino più rappresentativo dell’azienda. Prodotto con uve raboso, questo rosso illustra in etichetta una leggenda che vuole che nelle notti di luna piena il diavolo arrivi a Rai, frazione di San Polo di Piave, appoggiando un piede sulla citata torre e l’altro sul campanile della Chiesa così come riprodotto sulla bottiglia (foto 4). Anche la denominazione del vino, si ispira alla leggenda. Dopo la raccolta il 30 per cento delle uve è tenuto per 90 giorni in fruttaio, mentre il vino ricavato dalle altre uve matura in botti grandi per 36 mesi. Il 2013, per quanto abbia un’età già apprezzabile, mostra di essere in pieno divenire. Il vino ha raggiunto un proprio equilibrio, tannini garbati, giusta acidità, ma promette longevità. Da riprovare fra uno-due anni.
La versione 2009 è intensa e complessa; il vino è di grande soddisfazione, dotato di piacevoli sentori di ciliegia e di cuoio, di tabacco con nota balsamica. In bocca si allarga, rivela ricordi speziati già percepiti al naso, frutto maturo e lungo finale. E’ un vino in pieno splendore.
Il 2007 non ha l’armonia delle altre annate pur avendo tutti i requisiti per entrare nel novero dei migliori Raboso.
I tre Raboso sono stati serviti con Vitello i doppia cottura, carciofi e purea di olive.

 

Ciàcoe Torchiato di Fregona Docg 2013 (foto 5)
Il vino è prodotto con uve glera, verdiso, boschera e autoctone (bianchetta, daocio) lasciate appassire. Il Torchiato era il vino prodotto dalle famiglie viticoltrici da centellinare i giorni di festa. Possiede colore oro intenso dal profumo ampio di frutta matura estiva, albicocca essiccata, confettura, sentori agrumati, miele di zagare e sentori di vaniglia. In bocca la dolcezza è equilibrata dall’acidità così da risultare oltre che morbido anche fresco, ed è suadente, profondo con note di miele dotato di una lunga persistenza. Ciàcoe è stato servito con Cioccolato bianco, maracuja e pistacchi salati.

1

2

3

4

5

Indirizzo : Via del Carmine 2/2 San Polo di Piave
Telefono : +39 0422855885
Articoli Simili
I più letti del mese
SALON DU CHOCOLAT MILANO 2018
Torna a Milano l'evento più importante al mondo dedicato al cibo degli Dei:
 Salon du Chocolat che si svolgerà dal 15 al 18 febbraio presso Mico Lab- Milano Citylife.
Potrai conoscere, gustare e acquistare il cioccolato ... Leggi di più
BISCOTTI AL BURRO
“ATMOSFERA ZERO, VIAGGIO NEL GUSTO A BASSA TEMPERATURA” DI DANILO ANGÈ
Danilo Angè ha recentemente presentato nell’aula magna dell’Istituto Alberghiero Carlo Porta il suo primo libro “Atmosfera zero, viaggio nel gusto a bassa temperatura”. Angè è un cuoco molto conosciuto nella realtà milan... Leggi di più
“BOLDINI. RITRATTO DI SIGNORA” E’ LA MOSTRA OMAGGIO DI MILANO AL RAFFINATO RITRATTISTA FERRARESE
Per gli amanti della pittura dell’Ottocento, ecco una mostra imperdibile: fino al 17 giugno 2018, i visitatori della GAM - Galleria d’Arte Moderna di Milano, potranno ammirare gratuitamente, nel percorso dell... Leggi di più
BOSCO BRERA, DOVE MANGIARE E FARE LA SPESA
Nei grandi centri commerciali negozi , bar e ristoranti si distribuiscono nelle ampie location, ma al dettaglio mangiare e fare spesa nello stesso locale non è un concept molto diffuso. In una vietta pedonale di Brera, B... Leggi di più
IL POMODORO. BUONO PER TE, BUONO PER LA RICERCA ONCOLOGICA
Fondazione Umberto Veronesi scende in piazza per raccogliere fondi a sostegno della ricerca sui tumori pediatrici, grazie al prezioso contributo di ANICAV e RICREA. Sabato 10 e domenica 11 marzo 2018 la Fondazione Umbert... Leggi di più
I FUNGHI, IL CIBO DEGLI DEI | VEGETALI, NON VERDURE
Un tempo i funghi erano considerati “cibo degli dei”: erano associati alla stregoneria e, forse proprio per questo, a lungo sono stati considerati con sospetto. Esistono numerosissimi tipi di funghi, simbionti, saprofiti... Leggi di più
I SAPORI DI SICILIA DI "TANTO QUANTO BASTA" AL FEELINGFOOD MILANO
Oggi alla spazio FeelingFood Milano una giornata all'insegna dei sapori più distintivi della Sicilia selezionati da “Tanto quanto Basta” e sapientemente presentati dagli chef Giuseppe Pappalardo, Carmelo Chiaromonte e To... Leggi di più
Diet To Go il takeaway dietetico
Ha aperto a Milano Diet To Go, takeaway che oltre a fornire piatti gustosi li propone dietetici. Sono infatti disponibili tre linee alimentari, ossia:  mediterranea con tutti gli ingredienti della tradizione italiana pe... Leggi di più
APRE A MILANO IL DECIMO DOCTOR DENTIST CON FOOD TRUCK, MUSICA, BIRRA…
Apre a Milano il decimo centro Doctor Dentist, in zona Lambrate. Inaugurazione giovedì 12 ottobre, con food truck, musica, artisti di strada, trucca bimbi e prenotazione di trattamenti estetici gratuitiSarà inaugurato gi... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.