10gen 2019
"GIRA E RIGIRA", IL CALICE PERFETTO CHE FA RUOTARE IL VINO COME FAREBBE UN SOMMELIER
Articolo di: Michele Pizzillo

L’esordio risale al Salone del mobile del 2017. Poi un salto a Parigi, su richiesta dalla manifestazione “Maison et Objets”. Qualche giorno fa anche il sindaco di Milano, Giuseppe Sala (a sinistra nella foto 2), si è affacciato nello storico negozio che Vetrerie di Empoli ha in Via Monte Napoleone, intanto per fare gli auguri degli 80 anni di attività, ed anche per provare l’ormai famoso “Gira e rigira”, il calice che ha praticamente rivoluzionato il modo di analizzare e degustare il vino. L’invenzione è di Franco Parentini (a destra nella foto 2, foto 3), proprietario delle vetrerie nate ad Empoli, in Toscana, nel 1938, per dedicarsi alla produzione del caratteristico vetro verde. Per evolversi, nel corso degli anni, verso prodotti sempre più sofisticati, tant’è vero che lo storico negozio di via Monte Napoleone, oggi forse il più antico presente nella strada del fashion elegante, è una tappa d’obbligo per i turisti che passano da Milano, in particolare cinesi e giapponesi perché affascinati della bellezza di vetri e cristalli che produce l’azienda di Parentini. L’uomo, è il caso di sottolinearlo, che con la sua idea è venuto in soccorso anche del più goffo dei degustatori, evitandogli l’imbarazzo di sentirsi inadeguato quando si trova al cospetto dei sommelier.

 

Perché ha pensato ad un calice come “gira e rigira”? (foto 1)
La risposta di Parentini: “ogni volta che mi trovavo sulla scrivania qualche pezzo di vetro da esaminare per un nuovo prodotto, scattava una sorta di sindrome da “calice perfetto”; nel senso che mi veniva in mente qualcosa che avevo avuto modo di osservare magari all’ultimo ricevimento che avevo partecipato, l’imbarazzo di chi non riusciva a fare ruotare bene il calice spesso contente un vino di grande pregio. Così, scatta l’idea di creare il calice “perfetto”, che poi ho chiamato gira e rigira”. Un calice da degustazione che rivoluziona il modo di analizzare e valutare il vino perché quel movimento particolare che si fa dopo che il vino viene versato nel bicchiere, muovendo delicatamente la mano per analizzarlo, adesso è superato da questa genialità del presidente delle Vetrerie di Empoli.


Cioè, un calice unico, con un piccolo perno "mimetizzato" con il cristallo, oppure volutamente visibile in metallo dorato, all'apice dello stelo e alla base del calice che permette, con una lieve carezza del pollice al globo, di farlo ruotare delicatamente, imprimendo un movimento morbido al vino. La rotazione consente di affinare la valutazione e gli aspetti visivi (limpidezza, colore e consistenza), delle note olfattive (complessità e gradevolezza) e delle sensazioni gustative (note gliceriche, acidi, Sali e tannini) del vino. La luce riflessa nel bicchiere viene accelerata dal movimento rotativo, consentendo una migliore valutazione di limpidezza, vivacità e lucentezza. Mentre il movimento perfetto agevola l’analisi di tonalità, sfumature, intensità e lucentezza del colore. Poi il movimento rotativo consente di uniformare e omogeneizzare il velo di liquido sulla parete del bicchiere e garantisce anche una formazione più omogenea dell’imbuto odoroso.


"E' un'idea semplice - dice Parentini - e riguarda la consuetudine che abbiamo noi italiani con il vino e con i gesti connessi al berlo, che non sono di tutti: dal sentirne l'odore al farlo ruotare nel bicchiere. "Gira e rigira" consente a fare decantare il vino con un movimento elegante, naturale, senza più alcun imbarazzo o sensazione di inadeguatezza". “Un oggetto di design bello, ma quel che più conta è utile. Il design necessario è oggi un concetto rivoluzionario, in un mondo di forme astruse per utensili che si giustificano per le firme di chi li disegna ma che servono a poco. Qui si coniuga un'idea geniale con una eccellente abilità artigianale e il connubio è di grande efficacia": non si può non essere d’accordo con questa considerazione che un grande fotografo come Oliviero Toscani (foto 4) ha fatto in occasione di uno degli ultimi eventi che Parentini ha organizzato nella sua boutique milanese. Con l’epilogo dell’altra sera, in attesa dell’arrivo del sindaco Sala nell’oasi di vetro e cristallo che Parentini ha creato nella via dello shopping, confidandomi che “Gira e rigira” è stato selezionato dall’Osservatorio permanente di ADI-Associazione PER il Design Industriale, un gruppo di oltre 100 esperti incaricati di individuare il meglio della produzione da proporre come esempio di buona pratica nel progetto e nella produzione: veicoli e mobili, oggetti e prodotti per lavoro che potrebbero vedersi assegnare il Premio Compasso d’Oro, il più antico e soprattutto il più autorevole premio mondiale di design.

 

La consegna del premio, sempre a Milano, è prevista per seconda metà di giugno, nella fascinosa ambientazione del Castello Sforzesco.

1

2

3

4

Indirizzo : via Monte Napoleone 22 Milano
Articoli Simili
I più letti del mese
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
BARONE PIZZINI: IMPORTANTE REALTÀ FRANCIACORTINA A BASSO IMPATTO AMBIENTALE
Fondata nel 1870 dai Baroni Pizzini, sin dagli esordi l’azienda ebbe una guida illuminata. Nel 1993 furono coinvolti nella proprietà alcuni imprenditori e dal 1998 venne avviata la sperimentazione biologica cui fece segu... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
LADY BE: I VOLTI CHE HANNO CAMBIATO LA STORIA | CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA
Inagura domani, sabato 10 Marzo alle ore 17,00 la mostra “I volti che hanno cambiato la storia”, presso i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia. L’evento, patrocinato dalla Regione Lombardia, dai... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.