11set 2020
HAZAMA, IL RISTORANTE GIAPPONESE DI CUCINA KAISEKI A MILANO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Hazama, cucina Kaiseki a Milano.

 

Milano è un punto di riferimento della ristorazione giapponese italiana. Vi sono ristoranti reputati che propongono una cucina tradizionale o innovativa di grande interesse, con solide basi culinarie che potremmo considerare la più qualificata espressione della cultura gastronomica giapponese in città. A questi si è aggiunto recentemente Hazama  che si differenzia sostanzialmente dagli altri ristoranti nipponici in quanto propone la cucina Kaiseki, omologa dell’alta cucina occidentale.

 

Lo chef è Satoshi Hazama. Il suo percorso professionale comprende cinque anni di formazione presso il ristorante Nadaman (Ristorante di cucina tradizionale giapponese Kaiseki) a Yokohama ed esperienze lavorative molto significative in Italia in vari ristoranti, sia giapponesi, sia italiani e tra questi ultimi l’Enoteca Pinchiorri tre stelle Michelin. Hazama, in virtù di tali esperienze, sa padroneggiare e coniugare le alte cucine occidentale e nipponica. La sua prima esperienza con la cucina italiana ha un nome, Osteria Profumo Divino a Treiso dove si è calato nella cultura gastronomica piemontese.

 

La cucina Kaiseki prescrive che un menu sia costituito da piatti cucinati in modo diverso e pertanto comprende portate di cibo crudo, fritto, grigliato, bollito, al vapore. Inoltre può basarsi unicamente sul pesce o sulla carne o comprendere entrambi.

 

Il ristorante Hazama, è una location elegantemente sobria, che bene riproduce la nota stilistica giapponese che accomuna l’arredo, in questo caso lineare, leggero e la cucina attenta agli equilibri gustativi più che hai sapori intensi occidentali come gli intingoli, le lunghe cotture in umido e lo stesso fritto qui proposto è delicato, aereo.

 

Il menu del ristorante cambia. Noi abbiamo potuto conoscere alcuni piatti che vi descriviamo per dare un’idea della filosofia culinaria, e dello stile dello chef. Ma la carta cambia con regolarità. In ogni caso la cucina di Hazama utilizza prodotti italiani, a eccezione di quando un ingrediente giapponese è insostituibile, come nel caso della wagyu, la carne bovina giapponese unica al mondo. Caratteristica di questa carne è la marezzatura così da renderla sorprendentemente morbida. Noi l’abbiamo provata nell’ Wagyu“ Shinshu Premium”Amiyaki (foto 1).
La carne è affettata sottilmente, a lamelle, marinata  in brodo dashi preparato con alga kombu e tonnetto essiccato, affumicato e tagliato a scaglie; il dashi è unito ad aceto di riso, salsa di soia, zucchero e al sake che profuma la marinatura, quindi scottata sotto la salamandra ossia sotto la resistenza elettrica del grill, infine adagiata a ventaglio su un letto di riso e accompagnata con fiammiferi di zenzero marinato e insalata Iceberg. Di questo piatto colpisce sicuramente la consistenza tenera, fondente della carne, ma anche il sapore ben espresso senza essere invasivo, e il gusto segnatamente umami.

 

L’anguilla è un piato che si incontra in più ristoranti giapponesi. L'Una-ju di Hazama ci piace per la complessità e per la croccantezza che spezza la consistenza morbida del filetto del pesce (foto 2).
La realizzazione del piatto, dove l’anguilla è posta su un letto di riso accompagnata dalla caratteristica frittata giapponese e da spinacini, è articolata. Per preparare la salsa con cui laccare la preparazione la lisca dell’anguilla viene tostata similmente come si fa con gli ossi per la preparazione dei fondi di carne, e concorrono alla sua realizzazione salsa di soia e mirin, una sorta di sake dolce, evaporato perché perda la parte alcolica. La laccatura completa il gusto del pesce conferendo sapidità e dolcezza . Ma la croccantezza? L’anguilla viene spellata e la pelle, costantemente spennellata per laccarla, viene cotta sotto il grill sino a farla divenire croccante.

 

Intriganti le sardine in carpione ossia fritte e messe a marinare in sake, vino bianco, salsa di soia e mirin (foto 3).


Il menu kaiseki attuale

 

Sakizuke:
Zucchine e melanzane alla piastra con polpo sbollentato e purea di umeboshi

O-wan:
Ombrina al sale in brodo con funghi Shimeji e Shiitake

O-tsukuri:
Sashimi di stagione
(adesso: tonno rosso, pezzogna iberica e calamari ika-soumen)

Hassun:
Composizione in vassoio di 6 specialità (foto 4):
Fichi neri in tempura con cruditè di gambero viola e salsa di essenza di pomodoro; budino di uova al vapore al sesamo; konnyaku saltato con peperoncino; brasato di maiale; riccio con castagna (il riccio è fritto e fatto con spaghettini di soba su base di omelette, con noce di patata satsuma-imo a ricordare la castagna); insalatina di pera e uva rossa in salsa di tofu.

Yakimono:
Wagyu alla brace

Agemono:
Tempura di stagione
(adesso: porcini e friggitelli con surimi)

Futamono (mushi-ryouri):
anguilla alla brace su letto di budino di uovo al vapore e crema di mais.

Gohan:
riso al vapore con pesce alla griglia
(adesso: Spatola)
e zuppa di miso

Mizumono:
gelato al te' verde tostato con granella di noci

 

Aggiornamento novembre 2020

 

Hazama è oggi  delivery. E' sufficiente andare sul sito, cliccare  deliveroo oppure uber eats e scegliere i piatti  che sono descritti con i prezzi. 

1

2

3

4

Indirizzo : via Savona 41 Milano
Telefono : +39 02 09955972
Articoli Simili
I più letti del mese
PICASSO, DE CHIRICO, MORANDI | 100 CAPOLAVORI DEL XIX E XX SECOLO
Il 20 gennaio scorso è stata inaugurata a Palazzo Martinengo a Brescia la mostra Picasso, De Chirico, Morandi: 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane, un viaggio nell’arte nella stori... Leggi di più
PROVATI PER VOI: ALTOC A MAGENTA | MARKET E RISTORANTE CON UNA MARCIA IN PIÙ
Siamo tornati alToc (di cui abbiamo scritto qui). La posizione è strategica, veramente comoda da raggiungere e impossibile da non notare, affacciato sulla rotonda della Boffalora Malpensa all’incrocio fra le dirett... Leggi di più
IL SEGRETO DEI VINI DELLA TENUTA DI GHIZZANO? LA PIGIATURA CON I PIEDI
I vini in breve Tenuta di GhizzanoIl Ghizzano Bianco 2019Cuvée di uve uve vermentino 50%, trebbiano 35% malvasia 15%, vinificazione in acciaio e affinamento in vasche di cemento. Il 30% dell’uvaggio macera per 4 m... Leggi di più
Harry Brompton’s London Alcoholic Ice Tea
Chi ama le bevande moderatamente alcoliche, deve prima o poi provare Harry Brompton’s London Alcoholic Ice Tea non solo perché un tè di 4 gradi alcolici è una novità assoluta, ma anche per la qualità degli ingredienti ch... Leggi di più
IL PREMIO FRANCESCO ARRIGONI ALLA FONDAZIONE ONLUS FRANCESCA PECORARI
Il Premio Arrigoni alla Fondazione Onlus friulana Pecorari, la solidarietà dell'enogastronomia per progetti di valore!   La consegna il 4 maggio a Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) con anche una importante cena di ben... Leggi di più
A SLICE OF UNUSUAL – IL 2018 FIRMATO HENDRICK’S GIN
Hendrick’s Gin  il brand scozzese, che da sempre si distingue per originalità, invita ad approcciarsi al nuovo anno in modo inusuale, a partire dalla data d’inizio, con vari appuntamenti in calendario e un&rs... Leggi di più
PORTA IN TAVOLA IL PIACERE DEI PIATTI PREPARATI A REGOLA D’ARTE
Mancano ormai pochi giorni a Pasqua e, come da tradizione, organizzerete a casa vostra il classico pranzo pasquale. Quest’anno però, oltre che ai vostri parenti, avete deciso di invitare anche alcuni dei vostri amici più... Leggi di più
MILANO WHISKY FESTIVAL AND FINE SPIRITS
Milano Whisky Festival and Fine Spirits: nuova identità e nuovi spazi per celebrare insieme gli spirits più amati. L'11 e 12 novembre 2017, in occasione della 12° edizione, gli organizzatori del Milano Whisky Festival ha... Leggi di più
RISTORANTI. SI RIAPRE: CHI HA GIÀ APERTO, CHI APRIRÀ E QUANDO
Dopo la quarantena imposta da Coronavirus è cominciata una nuova fase, la riapertura . Alcuni ristoranti hanno già alzato la saracinesca, altri riapriranno a breve. Eccone alcuni non solo a Milano   MilanoAperti Chate... Leggi di più
PERCEBES CROSTACEI DALLA GALIZIA… PURCHÉ DE SOL
E’ il caso di parlare dei percebes, perché sono sempre più reperibili anche se, considerati i prezzi, non potranno avere una grande diffusione in Italia e rimarranno un prodotto di nicchia. Sono crostacei cirripedi, il ... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.