22set 2020
I CALICI DEL BORGO
Articolo di: CityLightsNews

Degustazione libera di Borgo La Caccia (foto e immagini 1,2,3,); food, wine, green and natural experience
Un progetto di GoDrink
Da un’idea di Francesca Lovatelli Caetani e Maurizio Gullotti (foto 4) in collaborazione con Borgo La Caccia 

 

L’11 ottobre l’appuntamento è a Borgo La Caccia, dalle ore 11,30 per il primo degli incontri speciali con il mondo del vino, della cultura del territorio e del sociale.

 

Borgo La Caccia, azienda vitivinicola del Lago di Garda, infatti, come è nella filosofia del suo fondatore Giovanni Bonomelli e di suo figlio Andrea Bonomelli, si basa su una produzione vitivinicola realizzata dai ragazzi che intraprendono un percorso di riabilitazione nella Comunità Lautari, fondata dal padre di Andrea Bonomelli, imprenditore illuminato e antesignano di tendenze.

 

Borgo la Caccia, all’interno della Tenuta Borgo La Caccia, 90 ettari di cui 30 vigneti tra le colline Moreniche a ridosso del Lago di Garda, non produce solo vino, ma trasmette valori autentici da sempre, in primis quello del rispetto delle risorse della natura, fonti di vita e rinascita per tutti.

I vini Borgo La Caccia vengono prodotti nel pieno rispetto della natura, in un ambiente colmo di arte, storia, cultura, con metodi produttivi naturali, limitando al massimo gli interventi sul prodotto finale, nell’ottica della valorizzazione del lavoro e del territorio e del Made in Italy in una regione come la Lombardia capace di ripartire e rigenerarsi, riqualificando le proprie eccellenze.

 

Borgo La Caccia è un sapiente connubio tra tradizione e modernità, ma qui la natura è al primo posto e chi difende e tutela la terra, valorizzando i suoi frutti, viene sempre ripagato in modo straordinario”-sottolineano Andrea Bonomelli e sua moglie Ilaria Prandelli, impegnati in prima persona a Borgo La Caccia

L’azienda coltiva uve Carmènere, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Pinot Nero tra i frutti a bacca rossa e Sauvignon Blanc, Pinot Grigio, Chardonnay e Trebbiano di Lugana per quanto riguarda i vitigni a bacca bianca.

 

Fiore all’occhiello il Lugana DOC, vinificato in purezza dal grande autoctono Trebbiano di Lugana, vino dalla forte personalità, bianco dal gusto morbido ed elegante, dai profumi suadenti di agrumi e frutta.

 

Per prenotare cliccare qui 

 

GoDrink
GoDrink , da un’idea di Maurizio Gullotti e Sara Aresco , nasce per creare una piattaforma di Wine Sharing dove appassionati e curiosi del mondo vitivinicolo si incontrano, facendo nuove amicizie, in case private e locali pubblici selezionati –o da remoto durante il lockdown-per condividere un calice di vino, ma anche eccellenze gastronomiche italiane ed internazionali, incontri con importanti chef e produttori, interviste ed approfondimenti, eventi a scopo sociale.

 

Menu
Il programma della giornata comprende:

Visita in cantina a gruppi

Aperitivo in cantina composto da
Selezione di salumi abbinati a grissini, taralli e focaccina
Selezione di formaggi del territorio da abbinare a Giardiniera croccante all’olio di oliva del Garda
L’angolo del Casaro di Mozzarella MIA
Nodino di vaccino
Bocconcino di Bufala
Stracciatella
Selezione di fritti a passaggio
Aperitivo abbinato a:
Kames Brut Metodo Classico Pinot Nero – Blanc de Noir
Lugana Doc
Scudiero Garda Doc
 
Pranzo al tavolo servito:
Risotto al brut Borgo La Caccia, scorza di limoni gardesani e capperi soffiati abbinato a Lugana Superiore.
Guancetta di maialino cotto a bassa temperatura con soffice di carote al passion fruit abbinato a Nerone.
Gelato d’azoto al Passito del Borgo-showcooking

 

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
DEBUTTI MILANESI: LA PIZZA IN TEGLIA ROMANA DI PIZZOTTELLA
In effetti è proprio la prima volta che a Milano si inaugura un locale dedicato solo all’autentica pizza in teglia romana, ossia Pizzottella, ed è proprio il caso di dire: “Era ora”!   Com’è pos... Leggi di più
EL GRAN BURGHER DE MILÀN, NEL MENÙ DE LE BICICLETTE
E adesso chi glielo dice alla famosa catena americana degli archi d'oro che ha preso d'assalto tutto il mondo con il suo famoso burgher? Si, perché a Le Biciclette - che sembra un angolo del newyorchese Red Rooster sui ... Leggi di più
BOCUSE D’OR: ANNUNCIATI I 4 CHEF CHE RAPPRESENTERANNO L'ITALIA
BOCUSE D’OR: annunciati a Milano i 4 chef che rappresenteranno l'Italia nella prossima edizione  Chissà lo stupore e l'orgoglio dei cuochi del Mugello e del gelataio di Urbino che Caterina de' Medici  portò in Fra... Leggi di più
ABRUZZO PASSERINA SUPERIORE DOP FERZO 2016
L’Abruzzo enologico trova in Codice Citra  la realtà vitivinicola più rappresentativa. Fondata nel 1973 riunisce nove cantine sociali. Da pochi anni il Consorzio ha lanciato Ferzo, una nuova linea costituita da pic... Leggi di più
CHAMPAGNE E GELATO, APRE A MILANO IL CONCEPT STORE CERDINI & QUENARDEL
Può sembrare un accostamento insolito quello tra le bollicine francesi il gelato e i Macaron, eppure la Maison de Champagne J. Henri Quenardel, fondata a Ludes nel 1906, da molti anni proprio insieme con la famiglia Cerd... Leggi di più
BIG PEAT IN EDIZIONE LIMITATA PER IL NATALE 2015
Il Premium Islay Vatted Malt Scotch Whisky Big Peat, della Douglas Laing & Co., lancia sul mercato italiano la sua edizione limitata per le Festività Natalizie del 2015. Imbottigliato alla gradazione piena di 53,8 % vol... Leggi di più
FAUSTO MELOTTI: QUANDO LA MUSICA DIVENTA SCULTURA
Al castello di Miradolo l’11 novembre apre la grande mostra “Fausto Melotti. Quando la musica diventa scultura”, organizzata dalla Fondazione Cosso. Artista poliedrico, considerato uno dei protagonisti ... Leggi di più
A UN PASSO DAL CIELO (W LA MAFIA). ORA A MILANO
A un passo dal cielo è il terzo spettacolo della rassegna PALCO OFF: un'occasione per incontrare la Sicilia negli spettacoli, negli incontri e nelle degustazioni di cibi e vini nei giorni 27, 28, 29 gennaio 2017   Aldo... Leggi di più
TARASSACO: POTENTE DEPURATIVO, AMICO DEL FEGATO
Il tarassaco è chiamato anche dente di leone, soffione o insalata matta: si tratta di una pianta erbacea che cresce spontaneamente nei prati dalla primavera e per molti mesi dell’anno, e che difficilmente viene coltivata... Leggi di più
LA MAISON POMMERY FESTEGGIA IL SUO 10° CHEF DE CAVE
La grande opera di Thierry Gasco, che dal 1992 fino ad oggi ha donato alla Maison Pommery un eccezionale livello per i suoi Champagne, sta per concludersi. Per il prossimo futuro, Gasco sarà ancora il grande regista, a f... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.