19nov 2018
TRADIZIONE E INNOVAZIONE PER IL BEERMOUTH DI TEO MUSSO (BALADIN)
Articolo di: Andrea Camaschella

Per descrivere il Beermouth mi tocca scomodare due parole, tradizione e innovazione, che di solito accostate mi lasciano perplesso e propenso a pensare che l’oggetto del contendere sia in realtà solo un’accurata operazione di marketing.


In questo caso calzano invece a pennello per raccontare l’ultimo prodotto del Birrificio Baladin, l’azienda di Teo Musso, uno dei primi, storici produttori di birre artigianali, con sede a Piozzo (CN), nel cuore delle Langhe.
La tradizione è quella, tipicamente piemontese, del Vermouth, un liquore a base di vino, che sta tornando di moda dopo un lungo periodo di oblio.
L’innovazione è metterci una birra come base, e che birra: a Piozzo hanno optato per il loro capolavoro, la Xyauyù, una birra con una lunghissima maturazione e un processo molto simile al metodo Solera, per far si che l’ossigeno sia un potente alleato anziché un problema.

La scelta delle spezie, della loro miscela, il modo di lavorarle è stata fatta direttamente da Teo e dal team di esperti, Dennis Zoppi e Giacomo Donadio, che ha coinvolto in questo progetto.


 

Già qualcun altro, negli ultimi anni, ha fatto qualche esperimento sul tema birra e vermut, nessuno lo ha però fatto con continuità e soprattutto nessun birrificio se lo produce in casa.
Baladin ha registrato il marchio Beermouth, ne ha scritto un disciplinare e dall’esterno compra solo una piccola parte delle materie prime: tutto è fatto all’interno del birrificio. Ed è fatto anche molto bene, tra estrazioni a basse temperature o a ultrasuoni, con una ricchezza olfattiva e gustativa che richiama in effetti un buon vermut artigianale, ma dove la base birra ci mette decisa lo zampino e se ne discosta, andando oltre.


Tradizione e innovazione, in un elegante confezione, con il prodotto che si dimostra, meritatamente, al centro di tutto: anzitutto non si percepisce la nota vinosa, lasciando così spazio a un bouquet molto più ampio e intrigante, e ancora non si sente quella - spesso - fastidiosa dolcezza di caramello aggiunto che stanca un po’ sul finale di bevuta. Il Beermouth si dimostra molto ben bilanciato, tra aromi, corpo e sapori, nasconde in gran parte i suoi 19% Vol. di alcol, ed è molto interessante da solo e perfetto anche se usato in cocktail.


(Nella foto, al centro, Teo Musso tra Dennis Zoppi e Giacomo Donadio)

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
BARONE PIZZINI: IMPORTANTE REALTÀ FRANCIACORTINA A BASSO IMPATTO AMBIENTALE
Fondata nel 1870 dai Baroni Pizzini, sin dagli esordi l’azienda ebbe una guida illuminata. Nel 1993 furono coinvolti nella proprietà alcuni imprenditori e dal 1998 venne avviata la sperimentazione biologica cui fece segu... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
LADY BE: I VOLTI CHE HANNO CAMBIATO LA STORIA | CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA
Inagura domani, sabato 10 Marzo alle ore 17,00 la mostra “I volti che hanno cambiato la storia”, presso i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia. L’evento, patrocinato dalla Regione Lombardia, dai... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.