19nov 2023
È nato Zymbra, vino bianco firmato Cembra Cantina di Montagna
Articolo di: CityLightsNews

Cembra Cantina di Montagna, è una Cooperativa fondata nel 1952 della quale abbiamo scritto qui.  Conta 320 conferitori per 300 ettari di vigneto che allignano su ripidi versanti terrazzati con esposizioni a sud, sud-ovest e sud-est ad altitudini comprese tra 500 e 900 metri (foto 1 e 2). I terreni di porfido rosso e sabbia garantiscono ai vini longevità, struttura ed eleganza. Suoli, esposizione e microclima contribuiscono in maniera decisiva alla definizione dello stile di Cembra.

 

Stile perfettamente riprodotto da Zymbra IGT Vigneti delle Dolomiti 2019 (foto 3), nato da una cuvée che interpreta i caratteri peculiari della Maison. Tra questi la longevità, e l’annata 2019, una delle più fresche e tardive dell’ultimo decennio, ne è un rappresentativo esempio. Tre i vitigni di Zymbra, ossia Chardonnay, Müller Thurgau e Riesling raccolti rispettivamente il 18 settembre, il 20 settembre e il 4 ottobre, in modo da consentire una maturazione lenta e completa preservando al massimo l’integrità dei grappoli.

 

Il nome, Zymbra, antico toponimo della valle, vuole essere un riconoscimento all’unicità del territorio, distante pochi chilometri da Trento.

 

Stefano Rossi, enologo della Cantina, racconta il nuovo vino: “Abbiamo trovato uno Chardonnay di altissima qualità a 450-500 metri slm; salendo di quota a 500-600 metri è stato il turno del Riesling e a 800 metri del Müller Thurgau. La morbidezza dello Chardonnay, la verticalità del Riesling e l’aromaticità del Müller fanno un eccezionale gioco di squadra e dall’unione dei loro caratteri è nata questa interpretazione. La gamma di Cembra presenta già quattro vini che tratteggiano uno per uno i ‘colori’ della valle, e questa cuvée è un modo diverso per ritrarre le sfumature e la complessità di Cembra”.

 

Per produrre Zymbra, dopo la pressatura soffice delle uve, nella pressa Marmonier  (foto 4) che permette, grazie a una pressatura segnatamente delicata, di ottenere un mosto fiore di elevata qualità, sia la fermentazione alcolica del mosto, sia la maturazione del vino si svolgono in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata  per conservare intatte le qualità intrinseche delle singole varietà. Soltanto una piccola parte è destinata a barrique di rovere francese, dove è elevata per circa 24 mesi. Dopo l’assemblaggio, la cuvée affina 18 mesi in bottiglia prima della commercializzazione.

 

Nel calice il colore è dorato e brillante; l’acidità supporta la ricchezza della frutta esotica e di montagna, con salinità tipica della zona.

 

Zymbra è prodotto in una tiratura di soli 3.000 esemplari ed è disponibile nelle migliori enoteche.

 

Noi l’abbiamo abbinato a un risotto ai funghi porcini (foto 5), ben strutturato grazie al brodo di carne ristretto e alla mantecatura che comprende il burro-miso.

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
TARTUFI DA RECORD ALLA XIX ASTA MONDIALE DEL TARTUFO BIANCO D’ALBA
Domenica, il Castello di Grinzane Cavour si è svegliato avvolto nel torpore autunnale: l’aria frizzante e una nebbia leggera sulle colline dai colori ambrati delle vigne, il silenzio e la flemma della campagna in u... Leggi di più
MONTEPULCIANO, LA TOSCANA CHE OGNI TURISTA VORREBBE
Le dolci colline, gli uliveti, i filari dei vitigni e il verde della campagna, i borghi medievali e rinascimentali; e poi… un patrimonio sterminato di sapori da gustare a tavola. Il fascino che la Toscana ha da se... Leggi di più
MIRABELLA E IL SUO MOMENTO MIGLIORE 1979/2019 40 ANNI DI VIGNA
Ancora oggi viene utilizzato in alcune situazioni, l’allevamento della vigna a Sylvoz.Siamo in Franciacorta, Vigneto Mirabella. Azienda Mirabella. Il sistema di coltivazione Sylvoz trova utilizzo in Friuli E' la r... Leggi di più
AL VIA IL SALONE NAUTICO DI GENOVA 2O21: EVENTI, NOVITÀ E GOLOSITÀ
Il 61° Salone Nautico è alle porte, ed è lo specchio di un mercato per il quale i dati di previsione dell’anno in corso, recentemente diffusi dall’Ufficio Studi di Confindustria Nautica, confermano un trend d... Leggi di più
KINGS OF THE BOX: DELIVERY DA RISTORANTI E ALTRI FORNITORI
Siam già lontani, allora dimmi ciao.Dimmi cosa mangi e mando il menù per te. Questo è l’approccio Cristiano Tomei (foto 2), con l’invito al gioco alla sperimentazione, al divertimento.Al ristorante L’Im... Leggi di più
Crediamo di sapere il significato di terroir, ma…
Il viticoltore dall’alto di una collina, mostrandoci i vigneti che allignavano lungo i pendii ci disse “questo è il mio terroir”. In un’altra occasione leggendo la presentazione dei vini di un alt... Leggi di più
LA MOSTRA PITTURA FRESCA E LA CANTINA MICHELE SATTA
La cantina Michele Satta  smaterializza nuovamente i suoi spazi fisici creando il luogo di incontro dell’arte di chi fa il vino e di chi interpreta il mondo. Quest’anno con la mostra Pittura Fresca si vuole r... Leggi di più
È IN CORSO BEST WINE STARS
Da ieri sabato 4 sino a lunedì 6 maggio la Rotonda della Besana ospita Best Wine Stars  un’iniziativa del gruppo Prodes Italia, società specializzata nella realizzazione di progetti volti alla sponsorizzazione inte... Leggi di più
AL RISTORANTE TORRE LA CENA A CON GIOVANI CHEF INTERNAZIONALI PER CARE’S
Da Venerdì 9 a domenica 11 settembre 2022 il ristorante Torre di Fondazione Prada ospita il secondo appuntamento di “Torre & Care’s 4 Hands Dinner Under 30”, costituito da tre cene che vedranno la speci... Leggi di più
MOUSSE AL CIOCCOLATO O SOFT MASK AL CACAO?
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.