30set 2018
A FICO, TRA SCIENZA E GASTRONOMIA PER PROMUOVERE L’INNOVAZIONE
Articolo di: Dirce Bottardi

A FICO di Bologna, le biotecnologie alimentari sono state al centro dell’attenzione durante un pranzo a base di alimenti come grano, pomodoro, olio d'oliva, riso e basilico, prodotti-cardine della dieta mediterranea. “Cibo per la mente" ha voluto spiegare perché l’agricoltura e il cibo Made in Italy hanno bisogno di ricerca e rinnovamento per fronteggiare vecchie e nuove sfide.


Ma cos’è "Cibo per la mente"? È un progetto che riunisce 13 associazioni della filiera agroalimentare italiana (per un valore di circa 30 miliardi di euro), il cui obiettivo è l’innovazione in agricoltura attraverso investimenti e ricerca. Le varie istanze hanno dato vita ad un manifesto (https://www.ciboperlamente.eu/il-manifesto) che è stato presentato a Roma alla Camera dei Deputati il 5 settembre 2017, in attesa di arrivare a Bruxelles. Ma a parte le istituzioni, vuole essere anche un'occasione di confronto e dialogo tra produttori, ricercatori e consumatori dell'agroalimentare.


A FICO, il pranzo “scientifico” ha alternato le pietanze create dallo chef Massimiliano Poggi, alla divulgazione di Piero Morandini, ricercatore del dipartimento di Bioscienze dell’Università Statale di Milano, alla testimonianza di Deborah Piovan, imprenditrice del settore e portavoce di ‘Cibo per la mente’ secondo la quale “la qualità del Made in Italy è riconosciuta in tutto il mondo. Ma la tradizione ha bisogno dell'innovazione, anche in agricoltura. L'obiettivo del miglioramento varietale, per esempio, è una priorità assoluta che va sostenuta con fondi alla ricerca e un approccio pragmatico e non ideologico alle nuove tecnologie”.


L’Italia è il primo paese dell’Unione europea per valore aggiunto in agricoltura (31,5 miliardi di euro nel 2017). Con circa 30 milioni di occupati nell'agroalimentare, il nostro continente è il maggiore importatore ed esportatore di derrate alimentari, ma al tempo stesso dispone delle terre coltivate più fertili. Ora, i temi che non posso più essere rimandati ha dichiarato Deborah Piovan “saranno i cambiamenti climatici, le malattie, nuove o vecchie, che affliggono le piante, l'evoluzione dei bisogni dei consumatori', senza dimenticare come aumentare le rese in maniera sostenibile e produrre alimenti più nutrienti.


Preoccupazioni sui tempi che verranno e risorse alimentari sono state espresse anche dalla FAO che ha fissato l’obiettivo #FameZero per il 2020, e stimato che nel 2050 gli abitanti della terra raggiungeranno 9 milioni, in un contesto di risorse naturali in calo. “Produrre di più e meglio da meno” è la risposta elaborata dal workshop bolognese.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
WHISKY TORBATI | TORNA A ROMA  A TUTTA TORBA!
Torna a Roma “A Tutta Torba!”, giornata dedicata interamente ai whisky torbati con centinaia di etichette, bottiglie rare, l'area food con Trapizzino, i viaggi nelle distillerie scozzesi, un collector's corne... Leggi di più
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
BORDEAUX "À BORD DE L'EAU" | TERRA DI CASTELLI, DI VIGNETI, DI FIUMI
Se arrivaste vergini nel Bordolese, ovvero senza suggestioni  fotografiche, letterarie o altre, come esploratori trovereste  cartelli pubblicitari di uguali dimensioni, nebbia raccolta in banchi lungo i generosi fiumi e ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.