26mag 2019
FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA PER LA VALORIZZAZIONE DEL RISO ITALIANO
Articolo di: CityLightsNews

“Sono Emozionata per la giornata dello scorso lunedì 20 maggio dedicata al Riso Italiano di Qualità culminata con la firma del Protocollo d'Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di Qualità tra l'Ente Nazionale Risi e l'Associazione Ambasciatori del Gusto” ha dichiarato Cristina Brizzolari (foto 2) fondatrice del marchio Riso Buono, e promotrice del Protocollo.

 

Un’idea nata poco più di cinque anni fa, quando Cristina iniziò il proprio viaggio nel mondo del riso. Un’intuizione condivisa successivamente da Paolo Marchi e dallo staff di Identità Golose.

 

La data 20 maggio è importante in quanto presso lo spazio Identità Golose di Milano, si è tenuto un incontro che ha segnato la storia del Riso Italiano: la firma del Protocollo d'Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di Qualità tra l'Ente Nazionale Risi e l'Associazione Ambasciatori del Gusto.

 

Il primo articolo del Protocollo
Atteso che gli obiettivi in premessa di ADG convergono con quelli di Ente Risi, si ritiene di reciproco interesse attivare una collaborazione per azioni di divulgazione attraverso la sottoscrizione del presente Protocollo d’Intesa – di seguito Protocollo -, utilizzando le conoscenze, le competenze e le informazioni in possesso di entrambi per:
promuovere la conoscenza del riso italiano, materia prima pregiata ed eccellenza italiana del patrimonio agroalimentare;
approfondire i temi relativi alla trasformazione del prodotto, agli strumenti tecnologicamente innovativi e alla preparazione delle ricette che contraddistinguono l’Italia;
valorizzare la produzione del prodotto, proponendolo costantemente nelle ricette che contraddistinguono l’Italia

 

Alcuni dati per inquadrare l’importanza dell’Italia nella produzione di riso.
L’Italia è il primo produttore di riso nell’Unione europea e copre circa il 52% della produzione europea, seguita da Spagna (26,5%), Grecia (8%), Portogallo (6%), Francia (3%), Romania (2%), Bulgaria (2%) e Ungheria (0,5%).
La produzione di riso si concentra soprattutto in Piemonte (51%) e Lombardia (43%), seguono Emilia-Romagna (3%), Veneto (1,5%) e Sardegna (1,5%).
Gli agricoltori che coltivano riso (risicoltori) sono circa 3.850 con un ettarato medio di 56 ettari.
Le riserie sono poco più di 90 e risultano circa 65 aziende agricole, denominate pilerie, che sono dotate di impianti di lavorazione per trasformare il risone raccolto, proprio o altrui, in riso lavorato.
I risicoltori hanno coltivato quasi 160 varietà diverse di riso nel 2018 e le 10 varietà più coltivate rappresentano circa il 60% dell’intera superficie nazionale investita a riso.
A seguito della lavorazione effettuata dalle riserie e dalle pilerie sul riso raccolto, si ottengono circa 900 mila tonnellate di riso lavorato a cui si aggiungono altre 100 mila tonnellate di riso di importazione, quasi tutto utilizzato come riso da contorno, che in buona parte viene lavorato ulteriormente e confezionato per essere venduto sia in Italia sia all’estero.

Quindi, l’industria di trasformazione italiana commercializza circa 1 milione di tonnellate di riso lavorato per i diversi utilizzi.

1

2

Photo Credits

Photo 2 : https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10156848453235972&set=picfp.666730971&type=3&theater
Articoli Simili
I più letti del mese
LA “LOCANDA NERELLO” A ZAFFERANA ETNEA RIPARTE DALLA TRADIZIONE
La stagione 2018 ha segnato un nuovo inizio per la “Locanda Nerello”, il ristorante del Relais Monaci delle Terre Nere di Zafferana Etnea che abbiamo raccontato qui.   Cambio della guardia in cucina con l&r... Leggi di più
PROGRAMMA WINTER EDITION 2018 IN ALTA BADIA
Di Care’s edizione invernale in Alta Badia, abbiamo già scritto qui.  Ora presentiamo il programma completo ufficiale. PROGRAMMA WINTER EDITION 2018 14-17 Gennaio 2018, Alta Badia Alta Badia 2018 - CARE’s &... Leggi di più
Brunch purché all’Aceto Balsamico di Modena
Il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP ha organizzato un educational presso l’hotel Best Western Galles di Milano per spiegare innanzitutto cosa sia l’Aceto Balsamico di Modena Igp, quindi quali siano i mig... Leggi di più
NATALE A MILANO: FESTA DI LUCI, COLORI, MUSICA
Chi non avesse ancora esaurito di stupirsi di ciò che offre Milano in questo momento, sappia che in città fervono i preparativi per rendere più attrattivo il Natale, già ricco di eventi diffusi: dalle note della Madama B... Leggi di più
APPUNTAMENTO NATALIZIO A PALAZZO MARINO CON LA “SACRA CONVERSAZIONE 1520” DI TIZIANO
L’arte è di casa a Palazzo Marino e il tradizionale appuntamento di Natale alla sua decima edizione, lo conferma. E’ arrivata in Sala Alessi la splendida opera di Tiziano, proveniente dalla Pinacoteca Civica ... Leggi di più
ARMONIE VERDI | A VERBANIA UNA MOSTRA SUI PAESAGGI DALLA SCAPIGLIATURA AL NOVECENTO
Nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, il Museo del Paesaggio di Verbania, che ha sede nello storico Palazzo Viani Dugnani di Pallanza, riapre la stagione primaverile con la suggestiva mostra Armonie verdi. Pa... Leggi di più
SEEDS&CHIPS SIGLA UN ACCORDO STRATEGICO CON EAT FOUNDATION
Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit sigla un accordo di partenariato strategico con EAT Foundation.  Seeds&Chips e EAT Foundation hanno siglato un accordo di partenariato strategico per supportare il passagg... Leggi di più
“MILANO VISTA MARE” ! PIER 52, QUANDO A MILANO SI VEDE IL MARE

Pier 52 ristorante a vocazione ittica di cui abbiamo più volte scritto, ha organizzato per mercoledì 14 marzo la serata Plateau Royal (vedi foto), il cui nome lascia presagire  una prelibatezza che gli amanti delle crudi... Leggi di più
A MILANO, GRAZIE A HEINEKEN, LA BIRRA HA LA SUA UNIVERSITÀ
È nata lo scorso anno da un importante progetto del gruppo Heineken, il colosso multibrand leader del settore birrario, e qui si sono “laureati” già 960 studenti durante il 2018 e, viste le iscrizioni e le fr... Leggi di più
SURGIVA, COMPLICE DEL GUSTO: NUOVA IMMAGINE, STESSA QUALITÀ DI SEMPRE  
Il tratto inconfondibile di Surgiva reso più delicato da un effetto acquarello, la forma e la posizione dell’etichetta leggermente modificati sono gli elementi che valorizzano la nuova veste grafica dell’acqua trentina n... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.