16ago 2018
PER UN’ALIMENTAZIONE ETICA, SALUTARE, SOSTENIBILE | DOPO EXPO 1
Articolo di: Fabiano Guatteri

Per un’alimentazione  etica, salutare, sostenibile

In Italia il cibo inteso non solo come bisogno primario, ma anche nella sua più ampia accezione culturale, è di tendenza. La spettacolarizzazione mediatica, l’attenzione dei social network, i riconoscimenti internazionali di cuochi italiani, il continuo fiorire di ristoranti e locali dedicati alle più svariate cucine talvolta superspecializzate (solo patate al forno, solo fritti….), il susseguirsi ininterrotto di eventi a nome food, hanno attribuito al cibo una indubbia centralità.

 

In tale contesto negli ultimi anni ha preso sempre più spazio una visione del cibo ecosostenibile. Expo 2015 Nutrire il pianeta, Energia per la vita, ha rappresentato un momento di non ritorno. Nonostante le critiche che possiamo muovere e nonostante le evidenti contraddizioni, Expo ha enfatizzato il dibattitto sugli sprechi alimentari.

 

Di pari passo numerosi cuochi hanno voluto corroborare il messaggio di Expo teorizzando e mettendo in pratica una cucina più etica realizzata con alimenti “poveri” e riutilizzando o riducendo al minimo gli scarti. In un precedente articolo  abbiamo affrontato il tema della sostenibilità riferita alle fonti energetiche, alla produzione, all’alimentazione. In quell’occasione denunciammo i disastri ecologici causati dagli allevamenti intensivi, dall’agricoltura ad alto impatto ambientale e abbiamo ribadito che la sostenibilità non è gestire al meglio la Terra come se fosse una nostra proprietà: La Terra non è nostra. Semmai ci è stata data in prestito dai nostri padri, per consegnarla ai nostri figli e quando si ha un bene in prestito... 

 

In pratica abbiamo scritto che se volessimo consumare carne sarebbe doveroso evitare quella prodotta dagli allevamenti intensivi per lo stress provocato agli animali allevati, per l’inquinamento e per gli elevati dispendi idrico e di risorse alimentari che implicano. Basti dire che per produrre un chilo di carne si utilizzano 6,5 kg di granaglie che potrebbero essere destinati all’alimentazione umana.

 

Inoltre l’impronta idrica per chilo di carne, ossia l’acqua utilizzata non solo per abbeverare gli animali, ma per irrigare i campi coltivati per la loro alimentazione e quella usata in tutto il ciclo produttivo, è di migliaia di litri, 15 mila secondo alcune fonti.

 

Sono gli allevamenti intensivi alcuni dei centri che minano l’ecosistema. Chi non vuole rinunciare alle proteine animali dovrà prima o poi prendere in considerazione i suggerimenti della FAO, che indica come possibili fonti alimentari gli insetti i quali rappresenteranno una fonte alimentare sempre più diffusa. 

(continua)

1

Articoli Simili
I più letti del mese
WHISKY TORBATI | TORNA A ROMA  A TUTTA TORBA!
Torna a Roma “A Tutta Torba!”, giornata dedicata interamente ai whisky torbati con centinaia di etichette, bottiglie rare, l'area food con Trapizzino, i viaggi nelle distillerie scozzesi, un collector's corne... Leggi di più
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
BORDEAUX "À BORD DE L'EAU" | TERRA DI CASTELLI, DI VIGNETI, DI FIUMI
Se arrivaste vergini nel Bordolese, ovvero senza suggestioni  fotografiche, letterarie o altre, come esploratori trovereste  cartelli pubblicitari di uguali dimensioni, nebbia raccolta in banchi lungo i generosi fiumi e ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.