19dic 2018
SOSTENIBILITÀ IN CUCINA (2/2) | LA SPESA ARRIVA IN CUCINA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Per poter cuocere o preparare gli ingredienti occorre pulirli, ossia mondarli. In genere questa operazione produce scarti. Però non tutto ciò che si scarta deve finire subito nella pattumiera. Una banalità: le foglie del ravanello sono ottime in insalata (come da foto), ma in quanti le utilizzano? Affrontiamo la gestione sostenibile della spesa in cucina. Abbianìmo già scritto di come fare la spesa; potete leggere l'articolo cliccando qui.

 

Buttarle è uno spreco molto facile da evitare. Le lische e le teste di pesce sono la base per preparare il cosiddetto fumetto, ossia un brodo con cui cucinare al meglio zuppe di pesce, risotti o per realizzare salse di accompagnamento da grand gourmet. I carapaci dei crostacei sono alla base dei coulis, ossia dei brodi di crostacei e delle bisque, raffinate zuppette ristrette proposte dall’alta cucina. Si tratta di preparazioni ricercate, non certo di ripiego e con costi vicino allo zero. Con gli ossi (di pollo, agnello, manzo, vitello….) possiamo produrre analogamente un brodo per la preparazione di minestre, consommé, salse e i vari fondi (bruno ecc.). Va da sé che le parti più verdi di porri e cipollotti, quelle legnose degli asparagi, gli scarti non terrosi dei funghi, si prestano a preparare o ad aromatizzare brodi vegetali. Le parti più sode dei gambi dei broccoletti e dei cavolfiori possiamo utilizzarle, ridotte a purè, per la produzione di muffin e di sformatini. Diversamente cuociamole in acqua e aceto, quindi serviamole in insalata condite con olio accompagnate con olive, acciughe e, volendo, un tocco d’aglio. I gambi dei carciofi una volta mondati della parte esterna, si possono affettare e unire a minestre o a zuppe da trasformare eventualmente in creme. Le foglie dei finocchi, vale a dire le barbe, opportunamente lavate si uniscono alla maionese e ad altre salse emulsionate, all’acqua di cottura del pesce, per guarnire pesci affumicati, oppure per aromatizzare insalate comprese quelle di arance. Le bucce di patata si possono cuocere al forno sino a quando saranno croccanti, mentre quelle di mela, frullate, entreranno a far parte di mousse di frutta quando non di gelati. Le bucce di mela e pera, tolte a spirale, possono essere sciroppate in acqua e zucchero e poi utilizzate per guarnire gelati e altre preparazioni dolci ed essere così consumate. Le bucce delle arance candiamole cuocendole in uno sciroppo di acqua e zucchero ed eventualmente passiamole nel cioccolato fuso in modo da ricoprirle, mentre con quelle di limone, oltre che grattugiarle, possiamo cimentarci nella realizzazione di infusi o di liquori casalinghi. Pertanto facciamo dello scarto la materia prima di una nuova ricetta di alto profilo. Non è tema di questo articolo, ma va ancora detto che gli scarti della carota, così come i carapaci polverizzati o i noccioli d’oliva pestati e tanti altri ingredienti opportunamente trattati possono trovare un ulteriore impiego nella cosmesi domestica.

 

Non tutto quello che viene prodotto dalla cucina è interamente consumato. Ma come utilizzare ciò che rimane nel piatto da portata? Esiste un’ampia letteratura in merito agli avanzi e al loro impiego che affonda le radici nella tradizione contadina. In genere interpreta una cucina povera, di ripiego. Ma forse il giusto atteggiamento dovrebbe essere un altro. Quando realizziamo un piatto, per prima cosa prepariamo le basi. Per esempio se vogliamo proporre a tavola le tagliatelline condite con sugo di pomodoro , prepariamo il sugo, cuociamo la pasta, poi assembliamo le due basi ottenute. Alla stessa stregua proviamo a considerare anche gli avanzi come basi che uniremo ad altre preparazioni per ottenere piatti più complessi e non necessariamente poveri così da riproporre le nostre tagliatelline avanzate non già nella solita frittata o al salto, ma magari in un souffé ai funghi oppure con una cremosa fonduta di formaggio..

 

Meglio ancora se la fonduta è preparata con avanzi di formaggi. Con questi possiamo improvvisare, oltre a fondute e soufflé, piccole quiche alle erbe fini, ripieni per paste e verdure, salse da servire sul filetto (ispirandoci al filet mignon in salsa al Roquefort). Pertanto anziché riproporre le solite ricette vorremmo qui semplicemente suggerire un diverso atteggiamento nei confronti degli avanzi che potremmo chiamare, basi, o ingredienti prelavorati per conferire maggiore dignità a questi cibi.

Il compostaggio

 

Come detto dopo aver utilizzato scarti e avanzi, ciò che rimarrà dei rifiuti umidi possiamo ancora utilizzarlo in modo proficuo. Trasformiamolo in compost, ossia in una sorta di terriccio da utilizzare come fertilizzante per le nostre piante. Per ottenerlo dobbiamo munirci di un’apposita compostiera. Ne esistono sia da balcone, sia da giardino, ma non è difficile costruirsela da soli trattandosi, in sostanza, di un semplice contenitore dotato di coperchio. Raccogliendo nella compostiera i rifiuti umidi otterremo, come detto, un terriccio con cui concimare i vasi dei fiori e, naturalmente, anche i vasi con le aromatiche. Tutti gli scarti organici (scarti di frutta, verdura…) si possono utilizzare, gusci d’uovo compresi, per il composto a eccezione degli ossi. La compostiera è in genere dotata di un piccolo manuale che spiega la proporzione ideale tra i vari componenti che , oltre agli scarti organici, comprendono foglie, carta, legnetti cui possiamo tranquillamente unire anche i fondi di caffè e i filtri del tè. 

 

E c’è chi in città, soprattutto per la soddisfazione di ottenerli, coltiva persino i pomodori. Una interpretazione integralista del chilometro zero o un piccolo passo verso l’autarchia?

1

Articoli Simili
I più letti del mese
HENNESSY VERY SPECIALI LIMITED EDITION WITH SCOTT CAMPBELL
Per creare ogni anno la nuova Limited Edition di Hennessy Very Special, la Maison da tempo chiama a raccolta grandi artisti internazionali, chiedendo loro di re-interpretare questo iconico cognac con i propri codici espr... Leggi di più
Prosciutto cotto
Il prosciutto cotto Lenti&Lode dell'azienda Lenti si differenzia da quelli di altri competitor sia per il tipo di lavorazione, sia per il sapore. La lavorazione prevede che la coscia suina di grossa pezzatura, provenient... Leggi di più
DEBUTTA MOSER ROSÉ 2011 TRENTODOC, PINOT NERO IN PUREZZA
Era il 1984 quando Francesco Moser a Città del Messico stabilì il record dell’ora su pista e lo stesso anno produsse il suo primo MetodoClassico battezzandolo Moser 51,151. Un nome facile da ricordare, basta pensare ai c... Leggi di più
CONTAMINAFRO, IDENTITÀ IN EVOLUZIONE 2017 - “I GESTI DELLA BELLEZZA”
A mare culturale urbano dal 20 al 24 settembre 2017 la IV edizione di di Contaminafro, il festival delle culture contemporanee africane. Si svolgerà dal 20 al 24 settembre 2017 a mare culturale urbano la IV edizione di C... Leggi di più
ERIDANIA LANCIA LO SCIROPPO D’AGAVE 100% DI ORIGINE NATURALE E BIOLOGICO
Il marchio icona della dolcificazione in Italia risponde alle richieste dei consumatori, sempre più orientati verso prodotti che coniugano salute, natura e benessere, e lancia lo Sciroppo d’Agave Biologico. Riduzione del... Leggi di più
GRANDE SUCCESSO DELLA TREDICESIMA EDIZIONE DI GOLOSARIA MILANO
Mai come quest’anno Golosaria Milano, che ha avuto per tema il buono che fa bene, ha riscosso così ampia rilevanza nazionale, dove il Nord con il Sud, passando per il Centro Italia, hanno condiviso spazi e momenti ... Leggi di più
RESTYLING PER EMPORIO ARMANI CAFFÈ
Attesa l’inaugurazione dell’anno dell'Emporio Armanii uno dei locali più cool di Milano avvenuta ieri giovedì 21 febbraio.   Al pubblico riapre oggi ed è subito favoloso, pronto a deliziare i clienti dalla ... Leggi di più
CINQUE ASSAGGI DI MUSICA PER CINQUE CHAMPAGNE
La letteratura enologica ci ha spiegato che i vini si possono abbinare ai cibi, e quando l’accostamento è sintonico vino e cibo si apprezzano al meglio.. Ogni grande vino possiede caratteristiche sensoriali che com... Leggi di più
LA LOCANDINA DELLA SECONDA EDIZIONE DELLA RASSEGNA “I VINI DEL PO”
La locandina seconda edizione della rassegna "I vini del Po" è in programma a Boretto (Re) sabato 29 ottobre. Si tratta di un evento di carattere enogastronomico e culturale che vede coinvolto il Club Papillon di Reggio ... Leggi di più
UN EVENTO DI DONNE A BOOKCITY MILANO
Bookcity Milano  è una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole), durante i quali sono organizzati incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove prati... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.